Didattica a distanza
Didattica a distanza

«Gli insegnanti sono da inserire tra gli eroi di questo periodo»

Le considerazioni di un genitore riguardo la DaD

In una lettera aperta, Antonio Piccolomo, papà di Ginevra, una bambina che frequenta la scuola elementare Fornelli, vuole riflettere pubblicamente sul ruolo dei docenti, in particolare di quelli della scuola primaria,nella gestione della didattica a distanza in questo periodo di pandemia.

«Questa che descrivo è una mia considerazione e al tempo stesso è un encomio alle insegnanti della scuola primaria. Sono un funzionario di una struttura pubblica, che per ovvi motivi in questo periodo di pandemia, razionalizza con i colleghi/Dirigenti e Direzione Generale gli spazi a disposizione ed i giorni per recarsi a lavoro. In buona sostanza alterna giorni in lavoro agile a giorni di presenza fisica in ufficio.
Dopo questa mia breve premessa e per una questione di ricezione WI-FI, alcuni giorni mi trovo involontariamente in una stanza comune presso il nostro domicilio, dove mia figlia frequenta la scuola primaria in DAD.

La mia considerazione è frutto dell'abnorme sforzo e abnegazione professionale, fatto dalle insegnanti, che devono districarsi per:
• mantenere alta l'attenzione dei bambini attraverso un monitor;
• ricevere compiti tramite classroom (ove è prevista anche una competenza informatica da parte di uno dei genitori) o whatsapp;
• Coccolare i piccoli studenti che a casa si sentono protetti, quindi autorizzati ad avere piccole distrazioni;

Mi fermo a questi tre punti che ho potuto personalmente osservare.

Concludo dicendo che inserirei tra gli eroi in questo periodo storico, gli insegnati della scuola di ogni ordine, in particolare gli insegnanti della scuola primaria».
  • scuola
Altri contenuti a tema
Oltre il 56% degli studenti ha scelto il liceo in Puglia, i dati delle iscrizioni 2023/2024 Oltre il 56% degli studenti ha scelto il liceo in Puglia, i dati delle iscrizioni 2023/2024 A comunicarli il ministero, alla primaria solo un 26% può optare per il tempo pieno a 40 ore
Le scuole dell'Infanzia "Belvedere" e "Polivalente" organizzano "La Notte Bianca delle Storie" Le scuole dell'Infanzia "Belvedere" e "Polivalente" organizzano "La Notte Bianca delle Storie" Questa sera alle 19:00 il primo degli appuntamenti dell''Istituto Comprensivo "Tattoli-De Gasperi"
Ragazzi protagonisti sul palco del Teatro Comunale: in scena le commedie di Aristofane Ragazzi protagonisti sul palco del Teatro Comunale: in scena le commedie di Aristofane Nel pubblico centinaia di alunni provenienti dalle scuole Secondarie di Primo Grado coratine
Raccolta firme legge di iniziativa popolare sull'autonomia regionale differenziata Raccolta firme legge di iniziativa popolare sull'autonomia regionale differenziata Anche Corrado De Benedettis , primo cittadino di Corato tra i firmatari
Da Lunedì torna (in….classe) il Progetto Media: prevenzione nella fase di sviluppo degli adolescenti Da Lunedì torna (in….classe) il Progetto Media: prevenzione nella fase di sviluppo degli adolescenti Riparte lo screening da parte del team "Salute e Sicurezza"
"Mo non mi rompere", progetto della Stp contro gli atti vandalici "Mo non mi rompere", progetto della Stp contro gli atti vandalici Giornata di sensibillizzazione con il coinvolgimento di oltre 500 studenti del territorio
«Sbagliato parlare degli adolescenti in maniera negativa» «Sbagliato parlare degli adolescenti in maniera negativa» La riflessione di un lettore di CoratoViva sul ruolo dell'istituzione scolastica
Uil denuncia: «La scuola sta pagando un prezzo altissimo» Uil denuncia: «La scuola sta pagando un prezzo altissimo» Il sindacato: «Su 2458 istituti in Puglia, soltanto 953 hanno il certificato di agibilità»
© 2016-2023 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.