Carabinieri forestali
Cronaca

Alberi di ciliegi al posto del pascolo in zona protetta, una denuncia

Sotto sequestro 40mila metri quadri di superficie

I militari della Stazione Carabinieri Parco di Andria hanno portato a termine una specifica attività d'indagine scaturita a seguito di ripetuti controlli su alcune zone del Parco Nazionale dell'Alta Murgia.

Sotto osservazione la località "Grassi-Caterina-Castrovillari" ove i militari hanno verificato che alcune aree in origine coperte da vegetazione spontanea tipica delle Murge (pseudo steppa del mediterraneo), sono state di recente oggetto di trasformazioni attraverso dissodamento, scarificatura e frantumazione meccanica delle rocce calcarei. Su parte di tale ampia superficie è stato altresì realizzazione abusivamente di un giovane ciliegeto.

L'area è risultata molteplicemente vincolata sotto il profilo paesaggistico essendo oltre che Parco, anche Zona di Protezione Speciale, Sito di Importanza Comunitaria e area a vincolo idrogeologico, nonché ricompresa nelle tutele del Piano Paesaggistico Regionale.

Nonostante la pregnante vincolistica ambientale, i lavori di trasformazione sono risultati sprovvisti dei prescritti titoli abilitativi contrastando così il divieto assoluto di trasformazione e distruzione di aree naturali pascolive categoricamente vietato dalle norme interne ed europee. Per questo l'intera superficie, oltre 40mila mq è stata posta sotto sequestro e il proprietario originario di Minervino Murge, è stato deferito all'Autorità Giudiziaria di Trani.
  • Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Carabinieri forestali
Altri contenuti a tema
Incendi boschivi, territorio monitorato da 60 pattuglie dei Carabinieri forestali Incendi boschivi, territorio monitorato da 60 pattuglie dei Carabinieri forestali Cinque nuclei investigativi impiegati per prevenire e contrastare gli incendi
Alta Murgia, accordo di partenariato per la realizzazione del progetto Conn.e.c.t. Alta Murgia, accordo di partenariato per la realizzazione del progetto Conn.e.c.t. A siglarlo il Parco, i comuni di Andria e Corato, Cgil, Cisl e Uil. Nei lavori pubblici gli enti devono assicurare la clausola sociale e la responsabilità solidale
Internet nel Parco dell'Alta Murgia, a breve l'attivazione di piattaforme wi fi Internet nel Parco dell'Alta Murgia, a breve l'attivazione di piattaforme wi fi Obiettivo: innovare i modelli di gestione del capitale naturale e culturale
1 Scaricava i fanghi dell'autolavaggio in un terreno agricolo, denunciato Scaricava i fanghi dell'autolavaggio in un terreno agricolo, denunciato Operazione dei Carabinieri Forestali
"Biodiversità Resilienza e Cambiamenti Climatici" al Parco si discute di corretta gestione del Capitale Natura "Biodiversità Resilienza e Cambiamenti Climatici" al Parco si discute di corretta gestione del Capitale Natura I Parchi Nazionali del sud Italia e i rappresentanti di ISPRA si incontreranno per programmare un'agenda di lavoro
Parte la collettiva d’arte Artisti per il parco dell’Alta Murgia Parte la collettiva d’arte Artisti per il parco dell’Alta Murgia Legambiente per sensibilizzare cittadini ed istituzioni
Contenimento dei cinghiali, il Parco dell'Alta Murgia corre ai ripari Contenimento dei cinghiali, il Parco dell'Alta Murgia corre ai ripari Parte l'azione prevista dall'Ente Parco per il contenimento dei cinghiali nell’Area Parco
Mazzilli, nominato all’unanimità Vice Presidente della Comunità del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Mazzilli, nominato all’unanimità Vice Presidente della Comunità del Parco Nazionale dell’Alta Murgia Per il sindaco di Corato anche la nomina a componente della commissione bilancio della comunità del parco
© 2016-2018 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.