Comune Corato
Comune Corato
Politica

Amministrazione paralizzata, insorgono i cittadini

Prevista manifestazione di protesta nel giorno del consiglio comunale in Piazza Sedile

La crisi amministrativa che sta paralizzando l'attività del Comune di Corato non è un regolamento di conti tra forze politiche, in particolare tra sindaco e Direzione Italia. L'amministrazione di un comune, lo ricordiamo, non è un fatto privato e le contese non possono essere risolte senza tener conto dei danni che tale paralisi amministrativa sta arrecando al paese.

I cittadini sono stanchi e covano sempre maggiore malumore rispetto ad una insolita ed incresciosa situazione che stenta a vedere una soluzione.

Le assenze strategiche, le giustificazioni ridicole, l'impossibilità di vedere l'aula consiliare come il luogo dell'attività politica ed anche dello stesso scontro hanno indotto alcuni cittadini ad attivarsi per manifestare il proprio dissenso. Lunedì, mezz'ora prima dello svolgimento del consiglio comunale in seconda convocazione, in Piazza Sedile ci sarà una manifestazione di protesta per chiedere di "liberare la città" da questo stallo.

L'idea di una maggioranza alternativa a quella uscita dalle urne non è percorribile: oltre a non piacere a pezzi dell'opposizione non sarebbe neanche gradita a chi sinora ha sostenuto il sindaco. O si ristabilisce l'equilibrio che ha portato all'elezione di Pasquale D'Introno o si deve prendere atto che continuare il braccio di ferro non solo è inutile ma è persino dannoso.

Direzione Italia non sembra intenzionata a fare passi indietro. Alcuni consiglieri hanno già mandato giustifica per la seconda convocazione. Attendere l'arrivo della diffida del prefetto a votare l'assestamento di bilancio per poi bocciare il provvedimento in consiglio facendo cadere l'amministrazione paralizzerebbe ulteriormente l'attività comunale.

Spetta a Direzione Italia decidere le sorti dell'amministrazione e prendere iniziative: o ricucire il dialogo o farsi promotrice di una mozione di sfiducia al primo cittadino o ancora di dimissioni di massa. Sono tanti i consiglieri di opposizione che, come anche dichiarato in aula, staccherebbero la spina per andare al voto il prima possibile.

Lunedì i cittadini chiederanno una svolta e il mondo politico non potrà far finta di niente.
  • Crisi amministrativa D'Introno
Altri contenuti a tema
2 Si dimettono 14 consiglieri, finisce l'esperienza da sindaco di Pasquale D'Introno Si dimettono 14 consiglieri, finisce l'esperienza da sindaco di Pasquale D'Introno A breve l'arrivo del commissario prefettizio
Mozione di sfiducia o dimissioni collettive? Ecco cosa cambia Mozione di sfiducia o dimissioni collettive? Ecco cosa cambia L'analisi delle due alternative partendo dalle disposizioni di legge
Crisi amministrativa, la lettera di Direzione Italia e Fratelli d'Italia al sindaco Crisi amministrativa, la lettera di Direzione Italia e Fratelli d'Italia al sindaco «Ripartire da zero nella costruzione del quadro di alleanza»
Mancata elezione dei revisori, Tota: «Le posizioni dei consiglieri sono prive di fondamento giuridico» Mancata elezione dei revisori, Tota: «Le posizioni dei consiglieri sono prive di fondamento giuridico» La nota del revisore dei conti dott. Francescosaverio Tota
Crisi amministrativa, arriva la diffida della Prefettura Crisi amministrativa, arriva la diffida della Prefettura Si valuta l'idea delle dimissioni di massa
Crisi amministrativa, De Benedittis e Loizzo scrivono al Prefetto Crisi amministrativa, De Benedittis e Loizzo scrivono al Prefetto La missiva per sollecitare l'attenzione sul funzionamento dell'Ente
Revisori dei conti, l'esperto Tota: "Condotta omissiva è penalmente rilevante" Revisori dei conti, l'esperto Tota: "Condotta omissiva è penalmente rilevante" L'intervento del revisore dei conti enti locali Francescosaverio Tota
Crisi amministrativa, 24 ore per risolvere il dilemma Crisi amministrativa, 24 ore per risolvere il dilemma D'Introno pronto a sacrificare due assessori ma non di più
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.