Strada di campagna (repertorio)
Strada di campagna (repertorio)
Territorio

Cia Puglia: «Neppure un centesimo per le strade rurali»

«Necessario un forte intervento di manutenzione straordinaria»

«Decaro annuncia trionfalmente di aver ottenuto 26 milioni di euro per tre ciclovie e 430 chilometri di piste ciclabili. E per le strade rurali? Niente, manco un centesimo. Eppure sono strade essenziali per il lavoro dei nostri agricoltori, vie di trasporto per i prodotti agricoli, reti di connessione con gli agriturismi, le aziende agricole, le fattorie didattiche, le imprese zootecniche. De Caro è a conoscenza dello stato pietoso in cui si trovano? Dove e quali sono i progetti e i finanziamenti ottenuti per ripavimentarle, fare manutenzione ordinaria e straordinaria, implementare segnaletica orizzontale e verticale?». Lo ha affermato Gennaro Sicolo, presidente regionale di Cia Puglia e vicepresidente nazionale Cia Agricoltori Italiani, in risposta a quanto sostenuto dal Sindaco di Bari in seguito all'approvazione - da parte del consiglio metropolitano – degli studi di fattibilità inerenti alla realizzazione di tre maxi-ciclovie.

«Sia chiaro. Le ciclovie sono belle e utili, nessuno dice il contrario ma le priorità sono davvero altre» ha rimarcato Sicolo. «In un'Area Metropolitana come la nostra, dove reddito e lavoro sono prodotti in gran parte da agricoltura e agroalimentare, ci si aspetta che le prime strade a essere oggetto di interventi, progetti e lavori di adeguamento siano quelle percorse giornalmente da centinaia di imprenditori agricoltori, autotrasportatori, gestori e visitatori degli agriturismi, lavoratori delle campagne. E invece no. Vogliono lavorare e hanno fame? Gettategli delle brioches. Hanno bisogno di strade rurali percorribili? Eccovi le ciclovie» ha aggiunto.

«Occorrono progetti e fondi destinati al rifacimento delle strade rurali e gli assi stradali comunali più strategici per le aziende agricole. Molte strade esterne ai perimetri urbani hanno bisogno di un piano di profonda sistemazione o rifacimento. Un territorio con strade dissestate e senza adeguate infrastrutture tecnologiche, a partire dalla diffusione di Internet e banda larga nelle aree rurali, non è né vivibile né competitivo» ha evidenziato.

«La manutenzione infrastrutturale del territorio rappresenta per la nostra categoria un'esigenza generale, ormai non più prorogabile. Il progetto politico sindacale della nostra Confederazione "Il Paese che vogliamo", tra gli altri punti, pone al centro delle sue iniziative l'esigenza, di un programma di sistemazione generale della rete viaria e della realizzazione delle infrastrutture tecnologiche delle zone rurali del nostro territorio. L'attuazione di tale progettualità è di vitale importanza per la nostra economia. C'è la necessità di un forte intervento di manutenzione straordinaria delle strade rurali. Il loro stato di dissesto rappresenta un pericolo continuo per gli agricoltori e per i cittadini che transitano sia con gli autoveicoli che con i mezzi agricoli e limita la fruibilità e l'accesso agli agriturismi presenti sul nostro territorio. Le strade rurali necessitano di un radicale rifacimento, con la realizzazione di una efficiente rete di sgrondo-cunette laterali, oltre che l'implementazione delle segnaletiche stradali» ha concluso il presidente regionale di Cia Puglia.
  • Agricoltura
  • Cia Puglia
Altri contenuti a tema
Coldiretti Puglia: «Subito un decreto flussi per "salvare" i raccolti» Coldiretti Puglia: «Subito un decreto flussi per "salvare" i raccolti» 14 mila lavoratori non comunitari impegnati sul territorio regionale, la gran parte proprio in agricoltura
«Uno scempio gli oliveti trasformati in discarica» «Uno scempio gli oliveti trasformati in discarica» Il monito di Gennaro Sicolo, presidente Cia Puglia, in corrispondenza dell'avvio della campagna olearia
Uva da tavola, è corto circuito: ai produttori 40 centesimi per kg, al supermercato costa 4 euro Uva da tavola, è corto circuito: ai produttori 40 centesimi per kg, al supermercato costa 4 euro Cia Puglia: «Occorrono cinque azioni nell'immediato»
La filiera cerealicola: stato dell’arte e prospettive nel forum in programma il 21 ottobre La filiera cerealicola: stato dell’arte e prospettive nel forum in programma il 21 ottobre "Forum Cereali" si svolgerà in occasione della Campionaria generale internazionale
«Oltre 20 mila imprese agricole pugliesi a rischio chiusura» «Oltre 20 mila imprese agricole pugliesi a rischio chiusura» La denuncia di Coldiretti sul caro bollette
Monitoraggio della mosca dell'olivo, bollettino fitosanitario del 26 settembre Monitoraggio della mosca dell'olivo, bollettino fitosanitario del 26 settembre A cura del servizio di assistenza tecnica della OP – OLEARIA AIPO PUGLIA
Elezioni, Cia Puglia alla politica: «Tempo scaduto, agire ora o l’agricoltura muore» Elezioni, Cia Puglia alla politica: «Tempo scaduto, agire ora o l’agricoltura muore» Incontro tra i vertici dell'associazione e i candidati di centrosinistra e terzo polo, lunedì quello con centrodestra e 5 Stelle
Gasolio agricolo alle stelle, Cia Puglia chiede l'intervento dell'Antitrust Gasolio agricolo alle stelle, Cia Puglia chiede l'intervento dell'Antitrust Scende il prezzo al barile ma non accenna a diminuire quello in distribuzione. Agricoltori esasperati
© 2016-2022 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.