Medico
Medico
Attualità

Coronavirus, i pediatri: «Non portate i bimbi in studio, telefonateci per evitare contagi»

Il decalogo per le famiglie della FIMP

«Facciamo appello ai genitori affinché evitino di portare i bambini nello studio del proprio pediatra di famiglia o al pronto soccorso, per comuni sintomi respiratori come tosse, raffreddore e febbre. Per annullare il contagio dobbiamo limitare il contatto tra malati e sani. In prima istanza i sintomi posso essere gestiti con i consigli telefonici e i farmaci sintomatici suggeriti dal pediatra di famiglia». Questo l'invito del Presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri, Paolo Biasci, sull'emergenza coronavirus.

«Si tratta, di fatto, - interviene Mattia Doria, Segretario nazionale alle Attività Scientifiche ed Etiche della FIMP - di attenersi alle raccomandazioni che da sempre forniamo in caso di tosse e raffreddore. Le abbiamo raccolte in un decalogo. Occorre un grande senso di responsabilità da parte dei genitori, cui suggeriamo di non far frequentare asili e scuole ai figli che abbiano evidenti sintomi di infezione delle vie respiratorie».

L'appello della FIMP, in una fase in cui sono necessarie più che mai prudenza senza allarmismi e giuste pratiche per fronteggiare il coronavirus, viene rimarcato anche dal dott. Luigi Nigri, biscegliese e vicepresidente FIMP: «Una delle modalità per annullare il contagio è limitare il contatto tra soggetti sani e malati. Sì ai consigli telefonici rispetto ai primi sintomi, per non esporci a rischi inutili. I farmaci sintomatici suggeriti dal pediatra di famiglia possono risultare efficaci».

I pediatri hanno elevato il livello di guardia: «La situazione è in continua evoluzione. Adatteremo strategie informative e raccomandazioni in accordo con le istituzioni sanitarie. Abbiamo fornito piena disponibilità nel sostenere azioni e interventi d'emergenza» - ha spiegato Nigri, invitando le famiglie a seguire le indicazioni che saranno fornite on line. «Sarà sufficiente cercare FIMP su tutti i social» - ha concluso.

Decalogo FIMP per le famiglie:
  1. Se sei stato, solo o con il tuo bambino, in zone dove sono segnalati casi di infezione o se avete avuto contatti diretti con persone risultate positive al COVID-19, INFORMA il tuo Pediatra di Famiglia e RIMANI A CASA in isolamento volontario per 14 giorni.
  2. Se hai dubbi sulla possibilità che il tuo bambino sia stato contagiato, NON portarlo allo studio del Pediatra di Famiglia ma contattalo telefonicamente e NON portarlo al Pronto Soccorso ma chiama il numero verde 1500
  3. Lavati spesso LE MANI e falle lavare al tuo bambino utilizzando acqua e sapone per almeno 20 secondi. Se non è disponibile il sapone, utilizza un gel alcolico (con almeno il 60% di alcool).
  4. Applica le REGOLE raccomandate per ogni infezione di tipo influenzale: in particolare mantieni te stesso e il tuo bambino a distanza di almeno un metro da un'altra persona che tossisce, starnutisce o ha febbre.
  5. Se il tuo bambino è ammalato con febbre, tosse e raffreddore TIENILO A CASA da scuola o da altre attività o luoghi praticati fino a completa guarigione e NON USARE MEDICINE senza specifica indicazione.
  6. INSEGNA al tuo bambino a tossire e starnutire girando la testa verso la spalla o il cavo del gomito.
  7. TIENI PULITE le superfici di casa, usando soluzioni alcoliche o a base di cloro, con particolare attenzione ai giocattoli, soprattutto se condivisi con altri bambini.
  8. Indossa la MASCHERINA solo se sei ammalato o hai sintomi influenzali o da raffreddamento, soprattutto se in casa c'è un neonato o ci sono bambini molto piccoli.
  9. ELIMINA ACCURATAMENTE mascherine e fazzoletti usati in un contenitore chiuso.
  10. Non esitare a chiedere informazioni al tuo pediatra
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Da Unpli Puglia mascherine alle sedi Pro Loco con Servizio Civile Da Unpli Puglia mascherine alle sedi Pro Loco con Servizio Civile Rocco Lauciello: «I nostri volontari hanno il diritto di operare in salubrità e sicurezza»
Coronavirus, restano 7 i casi positivi a Corato Coronavirus, restano 7 i casi positivi a Corato L'aggiornamento dal Commissario straordinario
Coronavirus, nuova impennata con 127 positivi. Sono 17 nel barese Coronavirus, nuova impennata con 127 positivi. Sono 17 nel barese Si registrano 13 decessi di cui 6 in provincia di Bari
Coronavirus, 77 nuovi contagi e 9 decessi in Puglia Coronavirus, 77 nuovi contagi e 9 decessi in Puglia Diminuiscono i contagi in provincia di Bari. Oggi sono 28
Coronavirus, in provincia di Bari 21 nuovi casi e 6 decessi Coronavirus, in provincia di Bari 21 nuovi casi e 6 decessi Sono 58 i positivi registrati oggi in Puglia, 9 le persone decedute
Coronavirus, restano 7 i positivi a Corato. Prorogate le restrizioni comunali Coronavirus, restano 7 i positivi a Corato. Prorogate le restrizioni comunali L'aggiornamento dal Comune sulle attività di monitoraggio e controllo
Coronavirus, 105 nuovi casi positivi in Puglia, 41 nel barese Coronavirus, 105 nuovi casi positivi in Puglia, 41 nel barese La regione oggi registra 20 decessi
Bollettino coronavirus, superata quota 2000 contagi Bollettino coronavirus, superata quota 2000 contagi Sono 131 i nuovi casi accertati e 15 i decessi
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.