Comune Corato
Comune Corato
Comunicazioni

Coronavirus, restano 7 i positivi a Corato. Prorogate le restrizioni comunali

L'aggiornamento dal Comune sulle attività di monitoraggio e controllo

Già nella mattinata di ieri 2 aprile sono stati comunicati i casi di positività al COVID-19, che da 6 sono diventati 7.

Prosegue costantemente l'attività di monitoraggio e di controllo, attivata sin dall'inizio dell'epidemia, sulla filiera dei c.d. "casi di contatto", interessati da provvedimenti di isolamento domiciliare.

La Protezione civile comunale, altresì, assicura l'assistenza ai soggetti interessati dalle predette misure mediante la consegna a domicilio dei generi di prima necessità e dei farmaci, per il tramite delle associazioni di volontariato.

La Polizia Locale, previo coordinamento con le altre Forze di Polizia presenti sul territorio, prosegue le attività di controllo finalizzate a garantire l'osservanza delle misure di prevenzione e di contenimento previste dalle disposizioni governative vigenti.

A seguito della proroga delle stesse misure, disposta con DPCM 1 aprile 2020, con le relative ordinanze sono state adottate con efficacia fino al 13 aprile 2020 le seguenti misure:

- chiusura ai visitatori del cimitero comunale e della villa comunale di Via Sant'Elia;
- chiusura delle attività di vendita mediante apparecchi e distributori automatici;
- conferma delle limitazioni dell'accesso al pubblico agli uffici comunali.

Inoltre è stato pubblicato sul sito comunale l'avviso pubblico per la raccolta delle manifestazioni di interesse ai fini della costituzione di un elenco di esercizi commerciali disponibili all'accettazione dei buoni spesa per l'acquisto di beni di prima necessità.

Sulla scorta di tale elenco per i cittadini beneficiari dei buoni spesa,sarà possibile provvedere all'approvvigionamento di generi alimentari, prodotti per l'igiene personale o domestica e farmaci.

Gli esercizi convenzionati dovranno poi rendicontare i buoni spesa accettati all'amministrazione comunale che provvederà alla liquidazione delle somme trasferite con ordinanza del capo dipartimento della Protezione Civile nr.658 del 29.03.2020 con cui è stato riconosciuto al Comune di Corato l'importo di € 417.184,12 da destinare a finalità di solidarietà alimentare nell'ambito dell'emergenza Coronavirus –COVID-19.-
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, un contagio e due morti nel barese nelle ultime 24 ore Coronavirus, un contagio e due morti nel barese nelle ultime 24 ore Sono 4 i nuovi positivi in Puglia
Aziende del trasporto turistico in protesta. Giannini: «Solo il Governo può intervenire» Aziende del trasporto turistico in protesta. Giannini: «Solo il Governo può intervenire» L’assessore ai Trasporti incontra le attività di noleggio con conducente di bus turistici
Coronavirus, nessun nuovo positivo nel barese nelle ultime 24 ore Coronavirus, nessun nuovo positivo nel barese nelle ultime 24 ore Un nuovo contagio nel foggiano. Tre i morti
Coronavirus, un solo caso registrato in Puglia nelle ultime 24 ore Coronavirus, un solo caso registrato in Puglia nelle ultime 24 ore Il nuovo positivo è della provincia di Bari
Al via dal 3 giugno spostamenti fra regioni e all'estero Al via dal 3 giugno spostamenti fra regioni e all'estero App Immuni e registrazione per la tracciabiltà di un eventuale contagio per chi arriva in Puglia
In Puglia parte la sperimentazione della app "Immuni". Disponibile il link per il download In Puglia parte la sperimentazione della app "Immuni". Disponibile il link per il download Emiliano: "Un supporto in più alle attività di contact tracing"
Coronavirus, tre nuovi casi e un decesso nel barese Coronavirus, tre nuovi casi e un decesso nel barese Un solo ulteriore caso in Puglia, nel foggiano
Coronavirus, 4 nuovi casi in Puglia e 4 morti Coronavirus, 4 nuovi casi in Puglia e 4 morti La metà dei contagi nel barese
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.