Ospedale di Andria
Ospedale di Andria
Cronaca

Dal dolore alla generosità, donati gli organi di un uomo di Corato

Espiantati reni, fegato e cornee

Donazione multiorgano all'ospedale Bonomo di Andria. Un uomo di 72 anni di Corato ha donato i reni, il fegato e le cornee: l'assenso alla donazione è stato dato dalla moglie. "Nei giorni dedicati alla famiglia, ai propri affetti più cari siamo testimoni del gesto d'amore più estremo - dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt - un abbraccio silenzioso e comprensivo va alla famiglia del donatore perché possa trovare conforto nella enorme generosità di una scelta che dona vita".

Nella notte di sono alternate equipe chirurgiche guidate da Giuseppe Vitobello, coordinatore Donazioni d'organo della Asl Bt e Nicola Di Venosa, Direttore della unità operativa di Anestesia e Rianimazione: il fegato è stato prelevato dalla equipe del Policlinico San Martino di Genova e trasferito all'ospedale Niguarda di Milano dove sono già in corso le operazioni di trapianto mentre i reni sono stati prelevati dalla equipe di Foggia e trasferiti a Bari per essere trapiantati. Le operazioni di prelievo delle corne, trasferite alla Banca degli Occhi di Mestre, sono state eseguite dalla equipe diretta dal dottor Fabio Massari.

"Siamo alla decima donazione d'organi e alla 58esima donazione di cornee dell'anno - aggiunge il Direttore Generale - è un risultato importante per il quale ringrazio innanzitutto e ancora le famiglie dei donatori, ma anche tutti gli operatori impegnati in questa importante e delicata attività. La cultura della donazione ha bisogno di tempo ma anche di passione, attenzione costante, di capacità di ascolto e vicinanza alle famiglie. Stiamo facendo un ottimo lavoro, frutto della collaborazione di tutti gli operatori coinvolti, e di questo non possiamo che essere contenti perché la donazione è vita che continua, è rinascita, è speranza".
  • Ospedale
Altri contenuti a tema
Ospedale di Corato, il dg Sanguedolce al sen. Perrone: «Presto nuovi medici» Ospedale di Corato, il dg Sanguedolce al sen. Perrone: «Presto nuovi medici» Un colloquio per il potenziamento dell'Umberto I
Ladri al CUP dell'ospedale, il colpo non va a segno Ladri al CUP dell'ospedale, il colpo non va a segno L'ufficio è rimasto chiuso nella mattinata di oggi
Nell'ospedale di Corato uno sportello per le maternità "difficili" Nell'ospedale di Corato uno sportello per le maternità "difficili" Questa mattina il taglio del nastro
Furti nell'area dell'ospedale, ladri al medico: «Zitta o ti tagliamo la gola» Furti nell'area dell'ospedale, ladri al medico: «Zitta o ti tagliamo la gola» Lo riferisce il comitato per l'ospedale unico del nord barese. «Dalla carta di Ruvo nulla è stato fatto»
Rocambolesco tentativo di evasione dai domiciliari di un 23enne coratino Rocambolesco tentativo di evasione dai domiciliari di un 23enne coratino Il giovane, rintracciato al pronto soccorso dell'ospedale, ha aggredito i Carabinieri dandosi alla fuga. Riacciuffato, si è scagliato contro altri due militari ma è stato infine bloccato
Ritrovato a Bitonto l'individuo allontanatosi dall'ospedale di Bisceglie Ritrovato a Bitonto l'individuo allontanatosi dall'ospedale di Bisceglie Ricoverato agli infettivi del "Vittorio Emanuele II" per sospetta tubercolosi polmonare, aveva fatto perdere le sue tracce
Licenziato ortopedico dell'ospedale di Corato, faceva visite fuori dall'ospedale Licenziato ortopedico dell'ospedale di Corato, faceva visite fuori dall'ospedale Risponde di truffa al servizio sanitario
1 Ospedale di primo livello: «Molfetta sarebbe dovuta essere la scelta naturale» Ospedale di primo livello: «Molfetta sarebbe dovuta essere la scelta naturale» I sindacati molfettesi si attivano per richiedere la modifica del Piano di riordino
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.