Grafico
Grafico
Politica

Errori in delibere, scintille social tra Direzione Italia e De Benedittis

Il primo cittadino: «I piatti si rompono nelle mani della serva»

Scintille a mezzo Facebook tra il partito di Direzione Corato e il sindaco Corrado De Benedittis che è intervenuto personalmente a commento di un post pubblicato sulla pagina ufficiale del partito di opposizione.

Oggetto del contendere è una delibera nella quale ci sarebbero errori di forma, legati evidentemente ad erronee trascrizioni. «Non è la prima e si presume ormai, non sarà nemmeno l'ultima volta che si potranno apprezzare delibere zeppe di clamorosi strafalcioni» si legge nel post pubblicato dal partito. Ed effettivamente, sempre a mezzo social, Direzione Corato aveva fatto notare nel passato altri errori di forma (veniva riportato il nome del comune di Capurso anziché del comune di Corato).

La delibera attenzionata dal partito di opposizione è quella relativa all'adozione di alcune aree verdi da parte di alcuni cittadini.

«Viene quindi comunicato che la signora B.E.M. richiede l'adozione di un'aiuola destinata a verde urbano. Il periodo di adozione richiesto reca la data dal 01/03/2021 al 01/03/2023, che si configura quindi in 2 anni e non in uno, come riportato in delibera. Ma si sa, che per alcuni la matematica è un'opinione, sicchè forse è questo il caso. Magie della matematica!» ironizza il partito.

E ancora: «Continuando, nello scorrimento dell'atto, compare magicamente, un soggetto estraneo alla delibera, identificato nel signor A.I , il quale dichiara di aver preso atto degli impegni da assumere. Colpo di scena conclusivo! Torna protagonista della delibera, la signora B.E.M., e questa volta con periodo di affidamento definitivamente portato a due anni. In questo caso i calcoli li hanno azzeccati!»

Circostanze che portano ad un giudizio severo: «Questo ennesimo episodio, si aggiunge a diversi altri in cui dalla redazione degli atti pubblici, palesemente errati o imprecisi, emerge tanta poca attenzione e molta approssimazione. Non è la prima e si presume ormai, non sarà nemmeno l'ultima volta che si potranno apprezzare delibere zeppe di clamorosi strafalcioni. Quando sarà l'ora di affrontare provvedimenti più tecnici e complessi, siamo sicuri che (prendendo in prestito lo slogan preferito del primo cittadino) andrà tutto "molto bene"?».

Non si è fatta però attendere la replica del primo cittadino, direttamente sotto il post "denuncia" di Direzione Corato.

Piccata la sua posizione: «Ringraziando Direzione Italia ops Corato, per la costante e costruttiva attenzione, rispondo, con le parole ascoltate più volte dal carissimo Senatore, allorché gli si facevano notare sviste: "I piatti si rompono nelle mani della serva!".
Come a dire che solo chi non fa non sbaglia mai» ha tagliato corto il sindaco.
  • Direzione Corato
Altri contenuti a tema
Trasporto scolastico, Direzione Corato: «Un vero e proprio salasso» Trasporto scolastico, Direzione Corato: «Un vero e proprio salasso» La nota del partito di centrodestra
Riqualificazione ex Liceo Oriani, Direzione Corato: "A che punto siamo?" Riqualificazione ex Liceo Oriani, Direzione Corato: "A che punto siamo?" Richiesto all’amministrazione di rendere noto alla cittadinanza a che punto è l’iter del progetto
Nuovo anno scolastico, le domande di Direzione Corato all'Amministrazione comunale Nuovo anno scolastico, le domande di Direzione Corato all'Amministrazione comunale La nota del partito di opposizione
Direzione Corato: "Avitabile costa troppo e non dà benefici alla città" Direzione Corato: "Avitabile costa troppo e non dà benefici alla città" Sotto accusa anche il sistema di prenotazione whatsapp
Riqualificazione via Tuscolana, Direzione Corato: «Quale trionfo? È un fallimento» Riqualificazione via Tuscolana, Direzione Corato: «Quale trionfo? È un fallimento» La nota del partito di opposizione
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.