Risparmio
Risparmio
Associazioni

Imprese in ginocchio, le partite iva chiedono incontro con il sindaco

De Benedittis risponde: "Vicino a voi. Incontriamoci"

L'Associazione Partite Iva Corato Connect, per il tramite del proprio associato Avvocato Pieraldo Capogna, ha chiesto con urgenza al Sindaco del Comune di Corato, All'Assessore al Bilancio e All'Assessore allo Sviluppo Economico un incontro per discutere della grave crisi che stanno attraversando le imprese coratine a causa della pandemia Covid-19.

L'Associazione conta 72 iscritti, tutti rappresentanti di imprese e partite iva della Città di Corato, che rappresentano una fetta del tessuto economico cittadino.
"Gli associati, con l'avanzare a tratti inarrestabile della pandemia per Covid-19, stanno attraversando una gravissima e senza precedenti crisi economica, finanziaria e sociale.
Tale crisi, ha immediatamente, violentemente ed irrimediabilmente acuito le diseguaglianze, ha reso più fragili i soggetti deboli, ha aumentato in modo esponenziale il numero dei poveri.
Le misure pubbliche sin ora adottate sono state totalmente insufficienti a consentire una vita "dignitosa" alle imprese associate ed alle loro famiglie.
Fatta tale premessa, gli associati richiedono al Sindaco, per il tramite dell'Avvocato Pieraldo Capogna, un incontro al fine di poter congiuntamente individuare misure concrete da attualizzare nell'immediato da parte del Comune di Corato (l'ente più vicino agli associati)" scrivono in una nota.

Immediata la risposta dell'amministrazione comunale.
Il sindaco Corrado De Benedittis, d'intesa con l'assessore alle attività produttive Concetta Bucci e con l'assessore al Bilancio Adriano Muggeo, ha prontamente accordato un incontro all'associazione "Corato connect", che avrà luogo, come convenuto giorni fa, il prossimo lunedì, alle ore 17.00.
"Il Comune vuol essere al fianco delle tante Partite Iva, che stanno subendo, in modo drammatico i contraccolpi economici, finanziari e sociali di questa crisi sanitaria - dice il Sindaco De Benedittis.
Siamo pronti - prosegue - a istituire un'unità di crisi condivisa per studiare e concordare tutte le misure possibili, nei limiti consentiti dalla legge, che possano risultare utili a supportare tale inedita e difficile situazione. È in momenti come questi che bisogna sentirsi supportati e affiancati dalla comunità civile e dalle sue Istituzioni."
  • Economia
Altri contenuti a tema
Economia legale, sostegno e primalità a imprenditori che denunciano estorsione e usura Economia legale, sostegno e primalità a imprenditori che denunciano estorsione e usura Approvata all'unanimità proposta di legge regionale
Crisi del commercio, la voce dei lavoratori arriva al Prefetto e al presidente Anci Crisi del commercio, la voce dei lavoratori arriva al Prefetto e al presidente Anci Il sindaco ha inviato una lettera con le richieste degli operatori
Crisi del settore wedding: «Crollo del fatturato pari al 90%» Crisi del settore wedding: «Crollo del fatturato pari al 90%» Domani si riunisce la commissione sviluppo economico della Regione. Obiettivo: trovare strategie per la ripartenza
Fondo ristorazione, una opportunità per il mondo della ristorazione e dell'agricoltura Fondo ristorazione, una opportunità per il mondo della ristorazione e dell'agricoltura Le informazioni utili per accedere alla domanda
Cessione del quinto: più difficoltà per i dipendenti delle piccole imprese, ma le richieste aumentano Cessione del quinto: più difficoltà per i dipendenti delle piccole imprese, ma le richieste aumentano Come funziona la cessione del quinto per i dipendenti privati
Fiscalità dei neo-residenti in Italia Fiscalità dei neo-residenti in Italia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Le Holding di famiglia Le Holding di famiglia A cura dell'avvocato Giuseppe Prascina
Bar, ristoranti, parrucchieri ed estetisti riaprono dal 18 maggio. C'è l'accordo Governo-Regioni Bar, ristoranti, parrucchieri ed estetisti riaprono dal 18 maggio. C'è l'accordo Governo-Regioni Tra giovedì e venerdì arriveranno le linee guida per consentire alle Regioni di riaprire
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.