Sanità
Sanità
Attualità

L'Asl Bari incrementa gli stipendi di 7750 lavoratori, il plauso dell'Usppi

«Riconosciamo lo sforzo compiuto in favore del comparto»

L'azienda sanitaria locale di Bari ha disposto, nei giorni scorsi, un incremento dei compensi per 7.750 lavoratori a partire dalla prossima busta paga di novembre secondo quanto disposto nel nuovo Contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al comparto sanità, sottoscritto lo scorso 2 novembre come anticipato da CoratoViva (link all'articolo). Gli aumenti riguarderanno operatori sanitari, tecnici e personale amministrativo. Previsto anche il versamento degli arretrati riferiti al triennio 2019-21.

Soddisfazione è stata espressa dall'organizzazione sindacale Usppi, che a livello aziendale è la più rappresentata a livello di dirigenza medica e dirigenza amministrativa e la seconda nell'intero comparto. L'Asl Bari ha calcolato e messo in pagamento arretrati che, per il periodo dal 1° gennaio 2019 al 30 novembre 2022, vanno da un minimo di 1.200 euro ad un massimo di 2.300, mentre gli adeguamenti a regime delle retribuzioni, in base ai nuovi minimi tabellari, potranno oscillare da un minimo di circa 54 ad un massimo di 98 euro. Per determinate categorie del personale sanitario, inoltre, saranno aggiunte ulteriori indennità specifiche comprese tra 1.000 e 1.200 euro circa.

«Riconosciamo lo sforzo economico compiuto dall'Asl di Bari e l'impegno del Direttore generale Antonio Sanguedolce, che con caparbietà e determinazione ha accolto le richieste dei sindacati, a cominciare dal nostro che aveva chiesto il pagamento degli arretrati contrattuali nel mese di novembre, e non dal mese di dicembre, come altre Asl, stanno decidendo di erogare gli arretrati» ha commentato Nicola Brescia, leader dell'Usppi. «Abbiamo chiesto al Dg Sanguedolce di attivarsi per avviare i bandi per i coordinamento (ex capo sala) poiché le strutture ospedaliere sono nel caos più totale, oltre che di vigilare sul concorso pubblico svolto per la nomina del direttore del reparto di cardiologia dell'ospedale "Di Venere", a proposito del quale sono state segnalate possibili anomalie».
  • Asl Bari
  • Usppi Puglia
  • Usppi
Altri contenuti a tema
La campagna vaccinale a Corato prosegue: i dati aggiornati La campagna vaccinale a Corato prosegue: i dati aggiornati I numeri forniti dall'Asl Bari: più di 1600 somministrazioni nell'ultima settimana
Danny Sivo lascia l'incarico di direttore sanitario dell'Asl Bari Danny Sivo lascia l'incarico di direttore sanitario dell'Asl Bari Il medico tornerà ad esercitare la sua attività di competenza
Asl Bari: stabilizzati 533 precari tra operatori sanitari, tecnici e amministrativi Asl Bari: stabilizzati 533 precari tra operatori sanitari, tecnici e amministrativi Una vasta platea di personale avrà un contratto a tempo indeterminato a partire dal 1° gennaio
Campagna vaccinale, i dati aggiornati in provincia di Bari Campagna vaccinale, i dati aggiornati in provincia di Bari Oltre 5 mila dosi somministrate nell'ultima settimana
Primo ambulatorio pubblico nel barese dedicato alla vulvodinia Primo ambulatorio pubblico nel barese dedicato alla vulvodinia Un'équipe multidisciplinare si occuperà di diagnosi e trattamento della patologia
Dall'Asl Bari un premio Covid per 7500 dipendenti Dall'Asl Bari un premio Covid per 7500 dipendenti In totale saranno riconosciuti 7.1 milioni di euro
Covid, 77 nuove positività a Corato nell'ultima settimana analizzata Covid, 77 nuove positività a Corato nell'ultima settimana analizzata Dato in leggero incremento rispetto al periodo precedente
Giornata nazionale Parkinson, le attività dell'Asl Bari Giornata nazionale Parkinson, le attività dell'Asl Bari Sono circa 10.000 i pazienti in Puglia
© 2016-2023 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.