guardie per ambiente
guardie per ambiente
Ambiente

Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»

Una nota delle Guardie per l'Ambiente

Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma delle Guardie per l'Ambiente

Siamo sulla strada provinciale n°36 che imbocca il tragitto che porta al Dolmen di Corato. La "storica" struttura funeraria del XIV sec. a.c. che da anni, come un luogo santo, drena fondi pubblici per qualcosa che di fatto non è mai stato valorizzato. Ed i rifiuti all'ingresso della strada - cumuli di materiale cartaceo, plastica, lattine, copertoni, amianto e rifiuti di ogni genere, insieme a erbacce - sono il nostro ormai buon cliché per turisti che mai verranno a visitare quei nostri pochi anfratti culturali storici e, se verranno, di certo non si ricorderanno positivamente dei luoghi visitati visto anche il cattivo odore che pervade la zona.

Turisti portateveli a casa i nostri rifiuti, almeno voi, aiutateci - suggerisce Pasquale Laterza delle Guardie per l'Ambiente - perché rimarrebbero lì sine die vista l'assoluta incapacità di gestire il fenomeno da parte di questa Amministrazione. Le segnalazioni ci sono e le trasmettiamo regolarmente, ma non sappiamo neanche se vengono più protocollate. Il problema è che i rifiuti sono sempre lì. Anzi aumentano copiosamente.

Infatti dopo le lusinghe di plastica fatte anche di premi e contropremi sulla gestione dei rifiuti da parte di chi è vicino all'amministrazione, il commissariamento da parte della Regione dell'ATO ha lasciato vedere le cose con un'altra prospettiva, con nuovi fatti e non con i selfie autoreferenziali a cui siamo abituati oltre che stanchi. Mancano i fatti. È inutile girarci intorno.
Al nostro sindaco non posso che rivolgere l'invito - conclude Laterza - ad uscire dal palazzo di città e a vigilare fattivamente il territorio in cui è stato chiamato ad amministrare, cercando di non minimizzare sullo stato di degrado che ampi porzioni della città ormai ben testimoniano. Se vuole la collaborazione deve essere capace di chiederla. Se vuole risolvere il problema, gli strumenti ci sono. Basta con le chiacchiere! Corato è la nostra città!

Ricordiamo sempre a chi ha responsabilità sulla vigilanza sui rifiuti che il silenzio non nuoce a chi ha ancora il coraggio di denunciare queste storture. Ma danneggia proprio la città che dice di amministrare bene.
Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»Le Guardie per l'ambiente denunciano: «La strada del Dolmen invasa da rifiuti»
  • Rifiuti
  • Guardie per l'ambiente
Altri contenuti a tema
Via i rifiuti da vicino alla scuola, individuati gli sporcaccioni Via i rifiuti da vicino alla scuola, individuati gli sporcaccioni Solo alcuni giorni fa la nostra segnalazione
Discarica a due passi dalla scuola: «Ormai non scendono neanche dall'auto» Discarica a due passi dalla scuola: «Ormai non scendono neanche dall'auto» Sotto il traliccio spazzatura di ogni tipo
Pulizia delle strade provinciali, in arrivo il piano straordinario Pulizia delle strade provinciali, in arrivo il piano straordinario Incontro organizzativo in Regione
«Aree rurali pugliesi utilizzate come discariche a cielo aperto» «Aree rurali pugliesi utilizzate come discariche a cielo aperto» La denuncia delle associazioni
Sigilli a una vecchia cava tra Bisceglie e Corato, trovati rifiuti da demolizione Sigilli a una vecchia cava tra Bisceglie e Corato, trovati rifiuti da demolizione Operazione della polizia locale di Bisceglie
Quando la bellezza del paesaggio stride con l'inciviltà degli zozzoni Quando la bellezza del paesaggio stride con l'inciviltà degli zozzoni Rifiuti sul percorso della gara ciclistica: la figuraccia è servita
Una mostra fotografica racconta la "Murgia ferita" Una mostra fotografica racconta la "Murgia ferita" Un'immagine vale più di mille parole con le fotografie di Biagio Stragapede e i versi di Laura Cantatore
Rifiuti: la Regione fissa la tariffa a 100 euro a tonnellata Rifiuti: la Regione fissa la tariffa a 100 euro a tonnellata Stabilita la tariffa riguardante il trattamento della frazione umida dei rifiuti solidi urbani
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.