Lo stemma di Corato realizzato a tombolo vincitore di un Concorso Nazionale
Lo stemma di Corato realizzato a tombolo vincitore di un Concorso Nazionale
Arti e Professioni

Lo stemma di Corato realizzato a tombolo vincitore del Concorso Nazionale di Bolsena

La testimonianza e la passione della realizzatrice Cecilia Rosito

Si dice che sia un'arte morta, che le giovani ragazze non siano più interessate al ricamo, al tombolo e a tutti quei lavori artigianali che hanno caratterizzato intere generazioni degli anni e che hanno significato il bagaglio culturale di quelle famiglie di un tempo. Non per tutti si tratta di un mestiere morto. C'è chi lo considera un'arte, una passione, un modo per trasmettere quei valori antichi ma al tempo stesso la bellezza di un'opera artistica. È il caso della sig.ra Cecilia Rosito, che ha fatto del tombolo un modo per esprimere il suo estro creativo, lavorando per una vita su commissione per molte persone che avevano l'esigenza di far realizzare il classico corredo per i propri figli. Negli ultimi anni ha deciso di partecipare a concorsi nazionali organizzati da enti e associazioni che puntano sulla riscoperta di questi mestieri artigianali.
"Sin da piccola ho sempre lavorato con entusiasmo e passione, dedicandomi al tombolo come un artista si dedica alle sue opere d'arte, grazie a mia zia che mi insegnò questo mestiere. Crescendo poi, con la scelta della scuola superiore e l'università, abbandonai questa passione, pensando che mai mi avrebbe inseguita. Dopo essermi sposata – racconta la sig.ra Rosito – grazie al supporto di mia zia, decisi di riprendere a lavorare il tombolo. Dietro l'esigenza e la voglia di lavorare, c'è amore e creatività ed è ciò che ha guidato la mia attività".
Negli ultimi anni, poi, sono arrivati i concorsi nazionali, in cui la signora Cecilia si è sempre contraddistinta tra i primi posti sul podio.
"Venni a sapere di un concorso nazionale biennale che si teneva nella città di Bolsena, organizzato da un'associazione chiamata Bolsena Ricamo, che da anni punta sulla riscoperta e la conservazione di questi antichi mestieri. Nella sezione merletto, si chiedeva la realizzazione di uno stemma, in ricordo dello stemma di un antico casato della città, ma libero e usando colori pastello. Da sempre avevo nella mente di realizzare lo stemma di Corato, perché amo la mia città le mie origini, e questo concorso è stata l'occasione giusta per farlo. Ho impiegato tre mesi di continuo lavoro e così lo stemma era pronto, tutto bianco, perché i colori che lo caratterizzano sono forti e non concordi con il regolamento del concorso.
A luglio fui informata che ero tra i primi tre posti. Già questo fu motivo di orgoglio personale, ma quando poi ho saputo di essere la vincitrice, ho pensato alla vittoria personale, come la vittoria della mia città che vince sempre. È un augurio per Corato, per la mia citta, affinché possa riuscire a non dimenticare e non far dimenticare ciò che siamo stati un tempo e ciò che ci ha portato a crescere. Ricordare il nostro passato, i mestieri artigianali che ci hanno fatto crescere con dei valori e dei sani principi meritano di essere coltivati e di valorizzati. Questo è il mio augurio per i giovani e per tutti noi. Il mio desiderio sarebbe quello di donare al Comune di Corato questa mia opera".
Ci sono altri concorsi in cui la signora Cecilia ha partecipato con la sua arte. A Gorizia dove ha ricevuto una menzione di merito per la realizzazione a tombolo con fili colorati della veduta del Gianicolo; a Siracusa con il rifacimento di un quadro di un pittore noto, sempre a tombolo.
  • Arte
Altri contenuti a tema
L'arte di Michele Macchia a New York per guardare al futuro dopo la pandemia L'arte di Michele Macchia a New York per guardare al futuro dopo la pandemia L'artista coratino espone per "Art after Pandemic", progetto della Galleria di arte moderna newyorkese "Artifact"
Raccontare e raccontarsi, la "Chiamata alle Arti" per dirci cosa stiamo provando Raccontare e raccontarsi, la "Chiamata alle Arti" per dirci cosa stiamo provando Progetto sociale cittadino ideato da Daniela Maggiulli e Sofia Leuzzi
Filippo Silvestri a Corato parla di semiotica dello spazio dell'arte Filippo Silvestri a Corato parla di semiotica dello spazio dell'arte Una iniziativa di IfInApulia
Miracle: a Corato luoghi sacri e arte, insieme per la promozione del territorio Miracle: a Corato luoghi sacri e arte, insieme per la promozione del territorio La mostra itinerante si inaugura venerdì 13 dicembre nella Sala Verde del Comune di Corato
Franco Leone: musicalità e splendori nei suoi versi Franco Leone: musicalità e splendori nei suoi versi L’artista coratino si racconta in un’intervista
Premio "Giovanni Bovio", il coratino Giuseppe Riccardi tra i premiati Premio "Giovanni Bovio", il coratino Giuseppe Riccardi tra i premiati La cerimonia di premiazione l'1 settembre a Palazzo San Giorgio
L'artista coratina Rossana Bucci presente alle manifestazioni della Biennale di Venezia L'artista coratina Rossana Bucci presente alle manifestazioni della Biennale di Venezia Sue opere alla mostra "Dialogando con la Biennale di Venezia 2019"
In pericolo i mosaici della via per il cimitero In pericolo i mosaici della via per il cimitero La denuncia di alcuni cittadini: «Il sindaco si attivi per salvarli dai vandali»
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.