Cultura e spettacolo
Cultura e spettacolo
Attualità

Turismo e cultura in ginocchio, dalla Regione il grido di aiuto a Franceschini

Effetto Coronavirus, piegate le attività culturali e di spettacolo

Il timore di contagi da Coronavirus ha letteralmente messo in ginocchio l'economia della nostra regione, paralizzando le attività economiche e portando persino alla chiusura di attività commerciali. Nella vicina Andria un ristosushi ha scelto di abbassare la saracinesca sino a quando sarà rientrata l'emergenza. Non si contano i convegni annullati, gli spettacoli rinviati e le attività culturali sospese. Un danno incalcolabile per l'intera economia del paese. L'industria della cultura impiega migliaia di lavoratori e il blocco delle attività va di pari passo con il blocco dell'economia.

Per questo dalla Regione il presidente Emiliano e l'assessore Capone hanno preso carta e penna e hanno scritto al Ministro Franceschini il loro grido di aiuto.

«L'allarme sociale venutosi a creare ha portato all' annullamento di tournée regionali e nazionali, alla pressoché totale defezione da parte delle scuole di ogni ordine e grado delle matinée,al blocco delle release di film su tutto il territorio nazionale, al crollo degli incassi e delle entrate da sbigliettamento, al drammatico crollo delle prenotazioni di voli e soggiorni in Puglia per Pasqua e per la prossima estate, all'annullamento totale delle gite scolastiche di primavera, etc. In queste ore ho sentito le associazioni di categoria di settore maggiormente rappresentative, le quali mi hanno rappresentato l'esigenza di adottare provvedimenti straordinari e urgentissimi a tutela delle imprese del settore e dei lavoratori al fine di fronteggiare l'emergenza almeno nei prossimi 60 giorni» si legge nella lettera inviata dal governatore al Ministro.

Nella lettera si chiede al ministro un contributo straordinario per musica, prosa, danza, teatro, cinema e spettacolo viaggiante e contributi straordinari a favore dei soggetti che effettuano erogazioni liberali per lo spettacolo dal vivo, attività culturali e valorizzazione del patrimonio culturale.
A ciò si aggiunge la richiesta di eliminazione delle addizionali regionali IRES-IRPEF ed eliminazione dell'IRAP per soggetti, imprese e luoghi di spettacolo; la sospensione temporanea degli adempimenti e versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali per lavoratori dello spettacolo e lavoratori autonomi previa specifica richiesta della Regione agli enti previdenziali interessati (Inps- Inail) e la sospensione pagamento rate mutui.

Si richiede inoltre la proroga a tutte le scadenze.

Per gli operatori del turismo, inoltre, è stata richiesta la sospensione dei termini di pagamento delle imposte dirette, dei termini di pagamento dei contributi previdenziali, l'accesso agli ammortizzatori sociali e un contributo per far fronte alle spese di rimborsi aerei, delle penali, ecc...

"La Regione Puglia è pronta a fare la sua parte per alleviare il peso di questa vera e propria crisi che sta mettendo in ginocchio uno dei comparti produttivi più importanti per la nostra economia" ha scritto Emiliano.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, in provincia di Bari 21 nuovi casi e 6 decessi Coronavirus, in provincia di Bari 21 nuovi casi e 6 decessi Sono 58 i positivi registrati oggi in Puglia, 9 le persone decedute
Coronavirus, restano 7 i positivi a Corato. Prorogate le restrizioni comunali Coronavirus, restano 7 i positivi a Corato. Prorogate le restrizioni comunali L'aggiornamento dal Comune sulle attività di monitoraggio e controllo
Coronavirus, 105 nuovi casi positivi in Puglia, 41 nel barese Coronavirus, 105 nuovi casi positivi in Puglia, 41 nel barese La regione oggi registra 20 decessi
Bollettino coronavirus, superata quota 2000 contagi Bollettino coronavirus, superata quota 2000 contagi Sono 131 i nuovi casi accertati e 15 i decessi
Coronavirus, a Corato si registra il settimo caso Coronavirus, a Corato si registra il settimo caso La conferma da Palazzo di Città
Coronavirus, giornata nera. Undici decessi nella provincia di Bari Coronavirus, giornata nera. Undici decessi nella provincia di Bari Sono 39 i nuovi casi accertati di positività al Covid 19
Bollettino coronavirus, 22 casi nel barese. Diciannove i decessi in Puglia Bollettino coronavirus, 22 casi nel barese. Diciannove i decessi in Puglia Quattro persone sono morte in provincia di Bari
Coronavirus, i casi accertati a Corato sono sei Coronavirus, i casi accertati a Corato sono sei La conferma arriva da Palazzo di Città
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.