Aquamarine Zamira Fikaj. <span>Foto Stefano Procacci</span>
Aquamarine Zamira Fikaj. Foto Stefano Procacci
Eventi

Zamira Fikaj presenta il suo fumetto "Aquamarine" al Liceo Artistico di Corato

L'evento è stato organizzato da Maniunite Aps, in collaborazione con lo "Stupor Mundi"

Il 20 febbraio 2024, presso il Liceo Artistico Stupor Mundi di Corato, si è tenuta la presentazione di Aquamarine, l'opera prima della giovane e talentuosa fumettista Zamira Fikaj. L'evento, organizzato dalla neonata associazione Maniunite Aps, ha visto la partecipazione di numerosi appassionati di fumetto, studenti, e curiosi. L'occasione è stata adatta per celebrare la spesso e volentieri sottovalutata arte del fumetto, una forma espressiva che unisce disegno, narrazione e regia, e che richiede dedizione, studio e creatività.

Maniunite Aps: una giovane realtà nel mondo associativo di Corato

Maniunite Aps, già nel nome stesso, richiama l'essenza stessa dell'unione tra le persone. Questo concetto, auspicato per l'umanità, va al di là delle barriere, creando un profondo legame in cui tutti si uniscono per amore, rispetto reciproco e accettazione delle singolarità di ogni individuo, indipendentemente dalla razza, colore, genere o inclinazioni sessuali. Rispettare l'altro ed il pensiero altrui sono i pilastri fondamentali, dell'associazione, consentendo a ciascun individuo di essere chi desidera veramente essere e di esprimere la propria autenticità in tutta la sua magnificenza. Maniunite, infine, combatte la solitudine, non solo degli stranieri, ma di tutti. In un mondo sempre più tecnologico, le relazioni umane sono ridotte al lumicino: Maniunite, con una serie di eventi di promozione sociale, mira a far rifiorire il contatto umano.

Zamira Fikaj e il suo "Aquamarine":

Aquamarine, edito da Reika Manga, narra la storia di Mirabelle, una spia reduce da una missione molto complessa, che la porta a prendersi un anno sabbatico. In questa pausa, la protagonista, tra situazioni comiche ed equivoci , viene "colpita" dal cosiddetto "colpo di fulmine" per Haruk, ma arrivare a lui, nonostante la bellezza di Mirabelle, non sarà affatto semplice. Nei primi tre albi la Fikaj racconta la parte più umana e sentimentale della protagonista, ma alla fine del terzo fumetto, vi sarà un colpo di scena, che costringerà (nei volumi ancora inediti) la nostra spia a tornare a svolgere il suo lavoro.

Zamira Fikaj nel corso della conferenza, condotta da Adriana Moreira e moderata da Danubia, entrambe socie di Maniunite Aps, ha raccontato al pubblico il suo percorso artistico, le sue fonti di ispirazione e le sue tecniche di lavoro. Autodidatta, Zamira ha iniziato a disegnare da bambina, appassionandosi sin da subito ai fumetti. Ha poi deciso di creare la sua storia originale, unendo le sue idee in un'unica trama. Il processo di impaginazione, ha spiegato, è stato il più lungo e complesso, richiedendo molta attenzione e cura. Il disegno, invece, è stato l'ultima fase, in cui ha potuto esprimere il suo stile personale, definito da lei come "euro manga", una fusione tra le influenze occidentali e orientali.

L'autrice ha poi condiviso con il pubblico alcuni aneddoti da fumettista, come quando ha partecipato al B-Comics, il festival del fumetto di Bisceglie, dove ha presentato il suo primo volume di Aquamarine e ha ricevuto il plauso e il sostegno dei lettori. «Mi sono sentita per la prima volta una vera autrice», ha detto con emozione. Ha poi aggiunto, senza spoiler, che« la svolta di Aquamarine deve ancora arrivare, e che i protagonisti della sua storia sono ancora in evoluzione».

L'evento ha infine visto una sessione di domande e risposte, in cui Zamira ha risposto alle curiosità e alle richieste del pubblico e firmando delle copie del suo fumetto, regalando ai suoi fan una dedica speciale. Infine, ha espresso il suo pensiero sulla vita della fumettista nel Sud Italia, dove le opportunità sono scarse e le difficoltà sono molte. Tuttavia, ha affermato di essere ottimista e di credere che le cose stiano migliorando, grazie alla passione e alla determinazione di chi ama il fumetto e vuole farlo conoscere e apprezzare. E ai giovani che vogliono intraprendere questo lavoro, la fumettista ha detto «Non paragonatevi agli altri, buttatevi senza paura, siate voi stessi e non mollate. Essere fumettisti in Italia, in questo momento, vuol dire sapersi reinventare».

L'evento "Inchiostro e Immaginazione" è l'esempio lampante di come spesso e volentieri le cose belle, i talenti, non hanno la giusta visibilità. Così capita che un'Associazione di Promozione Sociale ed una bravissima fumettista si trovino sullo stesso cammino, si sostengano. E si tengano per mano, per sostenersi a vicenda e spiccare il volo.
  • Liceo Artistico
Altri contenuti a tema
Giornate FAI: artisti dello "Stupor Mundi" di Corato espongono a Bisceglie Giornate FAI: artisti dello "Stupor Mundi" di Corato espongono a Bisceglie I ragazzi del liceo presenti con le loro opere nella chiesetta di Santa Margherita
La giornata Internazionale della Poesia si celebra al liceo artistico La giornata Internazionale della Poesia si celebra al liceo artistico Coinvolte le classi che hanno realizzato un elaborato poetico, grafico e pittorico
Un gruppo di studenti Coratini a Napoli contro l'autonomia regionale differenziata Un gruppo di studenti Coratini a Napoli contro l'autonomia regionale differenziata Tra i cinquemila partecipanti anche i ragazzi del liceo artistico Stupor Mundi
Allo "Stupor Mundi" di Corato una giornata di studio dedicata a Nicola Tullo Allo "Stupor Mundi" di Corato una giornata di studio dedicata a Nicola Tullo L'iniziativa è stata organizzata dalla professoressa Tommasicchio
Giornata di studio dedicata all’artista recentemente scomparso Nicola Tullo Giornata di studio dedicata all’artista recentemente scomparso Nicola Tullo Sabato 9 Marzo presso il Liceo Artistico “Federico II-Stupor Mundi”
Cucce per gatti: l'idea dell'ENPA Ruvo con lo "Stupor Mundi" di Corato Cucce per gatti: l'idea dell'ENPA Ruvo con lo "Stupor Mundi" di Corato La consegna è avvenuta lo scorso sabato, a conclusione del progetto con i ragazzi di 5^D
"Imparare dal Sud. Lezione di sviluppo all’Italia", il nuovo libro di Lino Patruno "Imparare dal Sud. Lezione di sviluppo all’Italia", il nuovo libro di Lino Patruno Presentato in assemblea degli studenti del Liceo Artistico “Federico II Stupor Mundi"
Notte Bianca dei Licei artistici e ultimo Open Day Notte Bianca dei Licei artistici e ultimo Open Day Al Federico II Stupor Mundi una giornata dedicata al Surrealismo
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.