Concorso
Concorso
Attualità

Concorso infermieri, al via da oggi le prove per i 17mila iscritti

Concorso blindato con capillari protocolli di sicurezza anti-Covid

Quasi 2mila partecipanti nella prima giornata del concorso unico regionale per infermieri della ASL Bari. Le prove concorsuali sono partite stamattina poco prima delle 8, quando sono stati aperti i cancelli per l'ingresso: 930 i candidati alla prima sessione, 1.015 nella seconda, tenutasi a partire dalle ore 14, per un totale di 1945.

Gli infermieri partecipanti, al termine delle prove si prevede che saranno tra i 9 e 10mila, arrivano da tutta Italia e oltre. In maggioranza da Puglia, Calabria, Sicilia, Campania, ma anche Basilicata, Lazio, Lombardia, Veneto, Toscana e Sardegna. Tra i candidati anche 42 infermieri provenienti dal Regno Unito, 39 dalla Germania, 3 dall'Irlanda, 1 da Malta e 6 da paesi extra UE.

All'interno del perimetro della Fiera del Levante tutto si è svolto con ordine, nel rispetto dei protocolli di sicurezza previsti dalle norme legate all'emergenza sanitaria e secondo l'organizzazione capillare messa a punto dall'azienda sanitaria.

L'area esterna al Nuovo padiglione della Fiera è stata blindata con percorsi guidati, dotati di segnaletica verticale e orizzontale e presidiati da personale dedicato. Sono stati predisposti un'area pre-triage e, in caso di necessità, un presidio sanitario dotato di ambulanza, una tensostruttura per la sosta o altri eventuali bisogni dei candidati e un'area allattamento per le neo mamme.

L'organizzazione ha previsto inoltre una trentina di unità impegnate dentro e fuori il padiglione in misure di prevenzione, dal controllo della temperatura, al rispetto delle regole anti assembramento, dall'uso obbligatorio delle mascherine chirurgiche all'igienizzazione delle mani e 18 diversi varchi di ingresso per poter accedere all'area della selezione.

Anche gli spazi interni, per un totale di 18mila metri quadrati – l'equivalente di tre campi di calcio - sono stati preventivamente allestiti con 1900 banchi, in base al numero di candidati previsti ad ogni turno, con misure di distanziamento tra i singoli banchi e tra i diversi settori.

Tutti i candidati partecipanti alla procedura - con 17.200 iscritti - sono stati suddivisi in 9 turni (mattina e pomeriggio) su 5 giorni lavorativi, da oggi al 19 febbraio. Nello stesso giorno e nell'ambito dello stesso turno, viene effettuata la prova scritta e, a seguire, la prova pratica per una durata totale di 60 minuti, con la correzione automatica delle prove che viene diffusa in diretta streaming sul Portale della Salute ASL Bari.
  • ASL
Altri contenuti a tema
Medici USCA, potenziate  le unità speciali per l'assistenza domiciliare Medici USCA, potenziate le unità speciali per l'assistenza domiciliare Nuove dotazioni tecnologiche per i 250 medici di continuità assistenziale della Asl Bari
Covid, a Corato un tasso di contagi ancora oltre la soglia critica Covid, a Corato un tasso di contagi ancora oltre la soglia critica Il report della Asl Bari: 143 nuovi casi nell'ultima settimana in città
“Agende di gruppo” per l’assistenza ai pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali “Agende di gruppo” per l’assistenza ai pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali Procedure omogenee e più veloci nei tre ambulatori dedicati della ASL Bari
Covid, a Corato una media di 110 nuovi casi a settimana Covid, a Corato una media di 110 nuovi casi a settimana Il report della Asl Bari sull'andamento dei contagi e della campagna vaccinale nelle ultime tre settimane
La ASL di Bari cerca medici specialisti La ASL di Bari cerca medici specialisti Pubblicato l'avviso pubblico. Previsti contratti a 36 mesi
Asl Bari, centri hub e personale volontario per ottimizzare il piano vaccini Asl Bari, centri hub e personale volontario per ottimizzare il piano vaccini La strategia organizzativa condivisa nella conferenza dei sindaci della provincia di Bari per potenziare tempi e risorse delle somministrazioni
Assistenza domiciliare, da Asl un piano mirato in favore di pazienti gravi Assistenza domiciliare, da Asl un piano mirato in favore di pazienti gravi Equità e continuità nell’assistenza, maggiore ascolto e interventi mirati a colmare carenze
Covid, due progetti di prevenzione e consulenza rivolti ai genitori Covid, due progetti di prevenzione e consulenza rivolti ai genitori Il Comune sostiene le attività del Dipartimento Dipendenze Patologiche SERD della ASL BA
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.