Coronavirus tampone
Coronavirus tampone
Attualità

Covid, obbligo quarantena per chi torna in Puglia da Grecia, Spagna e Malta

La decisione della Regione dopo i casi di Covid delle ultime ore

La Regione Puglia sta per disporre ufficialmente l'obbligo della quarenta per tutti coloro che rientrano da Grecia, Malta e Spagna a partire da domani.

"Abbiamo registrato negli ultimi due giorni numerosi casi di pugliesi risultati positivi al Covid19 dopo essere rientrati da questi Paesi. Si tratta di giovani residenti in Puglia di rientro dalle vacanze estive. Grecia, Malta, Spagna sono Paesi con alta circolazione virale in questo momento. Per questo ragione sto per emanare un'ordinanza che dispone, a partire da domani: l'obbligo di isolamento fiduciario di 14 giorni per chi rientra in Puglia nella propria abitazione da Grecia, Malta e Spagna", annuncia Michele Emiliano su Facebook.

"L'obbligo di quarantena di 14 giorni per i residenti in Puglia che rientrano da Grecia, Malta e Spagna si aggiunge all'obbligo di quarantena già previsto dalle leggi nazionali per numerosi Paesi esteri (elenchi C, D, E ed F, dell'allegato n. 20 del Dpcm del 7 agosto 2020)", spiega il Presidente.

"Vi ricordo che rimane l'obbligo per tutti coloro che arrivano da altre regioni italiane e da tutti i Paesi esteri di autosegnalarsi sul sito https://www.sanita.puglia.it/autosegnalazione-coronavirus. Questo obbligo è disposto per tutti, residenti in Puglia e non residenti e quindi anche per i turisti", continua.

"Per coloro che si autosegnalano si attiva la sorveglianza attiva da parte dei Dipartimenti di prevenzione delle Asl. Grazie a un protocollo sottoscritto con le Forze dell'Ordine, i controlli sul rispetto dell'obbligo di autosegnazione saranno rafforzati. Le Forze dell'Ordine daranno anche supporto all'azione delle nostre Asl nel tracciamento dei contatti stretti dei casi positivi Covid19.

Vi ricordo che la non ottemperanza dell'obbligo di autosegnalazione prevede sanzioni pesanti, ove il fatto non costituisca più grave reato.

Accanto a queste misure vi informo che si amplia l'offerta dell'esecuzione del tampone per tutti coloro che rientrano in Puglia da aree a rischio", è la conclusione.

IL TESTO DELL'ORDINANZA
Con decorrenza dal 12 agosto 2020, fermi restando i divieti e le limitazioni di ingresso in Italia stabiliti all'articolo 4 del dpcm del 7 agosto 2020, nonché gli obblighi e le misure di cui agli articoli 5, 6, 7 e 8 del medesimo dpcm, tutti i cittadini pugliesi che abbiano soggiornato o transitato, per vacanza, o vacanza - studio, in Spagna, Malta e Grecia, e che rientrino in Puglia presso la propria abitazione o dimora, con mezzi di trasporto pubblici o privati, hanno l'obbligo:

- di segnalare il loro arrivo e rendere le informazioni richieste, utilizzando l'apposito modello di auto-segnalazione disponibile sul sito istituzionale della Regione Puglia;

- di comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta, o all'operatore di sanità pubblica del servizio di sanità pubblica territorialmente competente;

- di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni;

- di osservare il divieto di spostamenti e viaggi;

- di rimanere raggiungibili per ogni attività di sorveglianza;

- in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta o l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente per ogni conseguente determinazione.



Art.2



La mancata osservanza degli obblighi di cui alla presente ordinanza, salvo che il fatto costituisca reato, è punita con le sanzioni di cui all'articolo 2 comma 1 del decreto legge 16 maggio 2020 n. 33 convertito con modificazioni dalla Legge 14 luglio 2020, n. 74 e all'articolo 4, comma 1, del decreto legge 25 marzo 2020 n.19, convertito con modificazioni dalla legge 22 maggio 2020 n.35.

La presente Ordinanza sarà pubblicata sul BURP, nonché inserita nella Raccolta Ufficiale dei Decreti e delle Ordinanze del Presidente della Giunta Regionale. Viene comunicata e trasmessa, per gli adempimenti di legge, al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute, ai Prefetti e ai Sindaci dei Comuni della Puglia.

Del contenuto della presente ordinanza sarà data ampia diffusione sull'intero territorio regionale, a cura della Struttura "Comunicazione istituzionale".

Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi
  • Coronavirus
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
Bollettino Covid, in Puglia ci sono quasi 2500 positivi Bollettino Covid, in Puglia ci sono quasi 2500 positivi 76 casi riscontrati nelle ultime 24 ore
Coronavirus, altri tre casi di positività a Corato Coronavirus, altri tre casi di positività a Corato Sale a 21 il numero dei contagiati
Scuola e Covid-19, indirizzi di prevenzione e gestione dei casi Scuola e Covid-19, indirizzi di prevenzione e gestione dei casi Linee guida operative della Regione Puglia per una ripresa sicura delle attività didattiche
Il Covid ferma la cultura, sospese le domeniche gratis al museo Il Covid ferma la cultura, sospese le domeniche gratis al museo Provvedimento del Ministero della Salute
Emergenza covid, dal Comune: "No agli assembramenti. Ci saranno controlli" Emergenza covid, dal Comune: "No agli assembramenti. Ci saranno controlli" Disposte anche altre attività per ridurre il rischio contagio
Bollettino Covid, 90 positivi. Nella Bat 16 contagiati dopo una gita Bollettino Covid, 90 positivi. Nella Bat 16 contagiati dopo una gita Si contano due morti nel foggiano
Coronavirus, altri due casi accertati a Corato. Il numero dei positivi sale a 18 Coronavirus, altri due casi accertati a Corato. Il numero dei positivi sale a 18 Confermata la positività della docente della scuola Cifarelli
Coronavirus, 76 positivi in Puglia. Non ci sono morti Coronavirus, 76 positivi in Puglia. Non ci sono morti 30 contagi in provincia di Bari
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.