Tasse
Tasse
Comunicazioni

IMU, ecco le aliquote e detrazioni di imposta per l'anno 2021

Le informazioni utili per il versamento

Si informano i contribuenti che sono state approvate le aliquote e le detrazioni d'imposta per l'Imposta Municipale propria (IMU) relative all'anno 2021 con la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 del 07/05/2021, già trasmessa, in applicazione dell'art. 1 comma 767
della legge n.160/2019 (legge di bilancio 2020) entro il termine previsto del 14 ottobre 2021 mediante inserimento nel portale del Federalismo Fiscale, affinché il MEF proceda alla successiva pubblicazione nel sito internet www.finanze.gov.it entro il 28 ottobre 2021.

Per il versamento dell'imposta dovuta per l'acconto 2021, la prima rata da corrispondere entro il 16 giugno è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU per l'intero anno 2020. Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta è eseguito, a conguaglio, entro il 16 dicembre 2021, sulla base delle aliquote risultanti dalla suddetta deliberazione n. 16/2021, come di seguito indicate:
  • 0,6% per gli immobili di categoria Al, A8 ed A9, adibiti ad abitazione principale e per le relative pertinenze di categoria C2, C6 e C7 (una per categoria catastale), con la detrazione d'imposta di € 200,00 (duecento/00);
  • 0,05% per i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 9, comma 3-bis, del decreto-legge 30 dicembre 1993, n. 557, convertito, con modificazioni, dalla legge 26 febbraio 1994, n. 133;
  • 0,1% per i fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;
  • 0,935% per gli immobili classificati nei gruppi catastali A/10, el, C3 e D, a condizione che l'operatore economico, la cui attività si svolge nell'immobile oggetto dell'applicazione dell'imposta, sia lo stesso tenuto al pagamento della stessa;
  • 0,795% per le abitazioni locate a canone concordato di cui alla Legge n. 431/1998, ottenuta applicando all'aliquota di cui al successivo punto 6 (1,06%) la riduzione al 75% stabilita dall'art. 1 comma 760 della Legge n.160/2019;
  • 1,06% per gli immobili diversi da quelli di cui ai precedenti punti.
Si ricorda che, ai sensi dell'articolo 78 comma 3 del D.L. n. 104/2020, convertito dalla Legge n. 126/2020, l'IMU non è dovuta per gli anni 2021 e 2022 per gli immobili rientranti nella categoria catastale D/3 destinati a spettacoli cinematografici, teatri e sale per concerti e spettacoli, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
Si ricorda inoltre che, ai sensi dell'articolo 1, comma 48, della Legge n. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021) a partire dall'anno 2021 per una sola unità immobiliare a uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia, l'imposta municipale propria è applicata nella misura della metà.
Si ricorda infine che, ai sensi dell'articolo 1 comma 599 della succitata legge, in considerazione degli effetti connessi all'emergenza epidemiologica da COVID-19, per l'anno 2021 non è dovuta la prima rata dell'imposta municipale propria di cui all' articolo 1, commi da 738 a
783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa a:
  1. immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché immobili degli stabilimenti termali;
  2. immobili rientranti nella categoria catastale D/2 e relative pertinenze, immobili degli agriturismi, dei villaggi turistici, degli ostelli della gioventù, dei rifugi di montagna, delle colonie marine e montane, degli affittacamere per brevi soggiorni, delle case e appartamenti per vacanze, dei bed and breakfast, dei residence e dei campeggi, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'articolo 1, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attività ivi esercitate;
  3. immobili rientranti nella categoria catastale D in uso da parte di imprese esercenti attività di allestimenti di strutture espositive nell'ambito di eventi fieristici o manifestazioni;
  4. immobili destinati a discoteche, sale da ballo, night club e simili, a condizione che i relativi soggetti passivi, come individuati dall'artico 101, comma 743, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, siano anche gestori delle attività ivi esercitate.
Il versamento deve essere effettuato o con modello F24 o con apposito bollettino di c.c. postale n. 1008857615, utilizzando i codici tributo di seguito riportati (Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 29/E del 29/05/2020):
Codice catastale comune di Corato : C983
  • 3912 IMU - Abitazioni principali e relative pertinenze COMUNE
  • 3913 IMU - Fabbricati rurali ad uso strumentale - COMUNE
  • 3916 IMU- Aree fabbricabili - COMUNE
  • 3918 IMU - Altri fabbricati - COMUNE
  • 3925 IMU - Immobili ad uso produttivo classificati in categoria catastale D STATO
  • 3930 IMU - Immobili ad uso produttivo classificati in categoria catastale D - INCREMENTO COMUNE
  • 3939 IMU - Fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita - COMUNE
Per gli Enti Pubblici il versamento deve essere effettuato con il modello F24EP, indicando i codici tributo di seguito indicati (Risoluzioni dell'Agenzia delle Entrate n. 53/E del 05/06/2012 e n. 33/E del 21/05/2013):
  • 350E IMU - Fabbricati rurali ad uso strumentale - COMUNE
  • 353 E IMU - Aree fabbricabili - COMUNE
  • 355E IMU - Altri fabbricati - COMUNE
  • 359E IMU - Immobili ad uso produttivo classificati in categoria catastale D STATO
  • 360E IMU - Immobili ad uso produttivo classificati in categoria catastale D INCREMENTO COMUNE
  • Tasse
Altri contenuti a tema
Tassa sui rifiuti, nuove tariffe per l'anno 2021 Tassa sui rifiuti, nuove tariffe per l'anno 2021 Sono state approvate nella scorsa seduta del consiglio comunale
Tari, dal Comune: «Nessun aumento deciso da questa Amministrazione» Tari, dal Comune: «Nessun aumento deciso da questa Amministrazione» La smentita in merito a quanto sollevato dal Movimento Politico Città Nuova
Proroga scadenze fiscali, i commercialisti: «Inutile e dannosa» Proroga scadenze fiscali, i commercialisti: «Inutile e dannosa» L'intervento di Antonello Soldani, presidente dell'ordine dei commercialisti di Trani
Tari 2020, cinque le rate. Previste agevolazioni per emergenza post Covid Tari 2020, cinque le rate. Previste agevolazioni per emergenza post Covid La deliberazione del Commissario straordinario individua numero e scadenza delle rate. Primo acconto entro il 31 luglio
Imposta IMU, prorogato il versamento dell'acconto 2020 Imposta IMU, prorogato il versamento dell'acconto 2020 Tutte le informazioni utili diffuse dal Comune di Corato
Coronavirus: prorogati termini versamenti fiscali 16 marzo Coronavirus: prorogati termini versamenti fiscali 16 marzo Nuove scadenze e sospensioni in prossimo decreto legge
Local Tax, le associazioni di categoria: «Non siamo polli da spennare» Local Tax, le associazioni di categoria: «Non siamo polli da spennare» La protesta di AICAP, l'associazione italiana delle aziende di cartellonistica e pubblicità
Detrazioni spese sanitarie: le ultime novità dell'Agenzia delle Entrate Detrazioni spese sanitarie: le ultime novità dell'Agenzia delle Entrate Ecco, nel dettaglio, tutte le spese sanitarie che possono essere detratte nella dichiarazione dei redditi
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.