Osteria Scvnazz
Osteria Scvnazz
Speciale

L'Osteria Scvnazz tra sapori e tradizione

La trattoria di via Fossato offre quotidianamente prodotti freschi e genuini. E l'oste Ciccio ci ha spiegato perché

«Abbiamo deciso di scrivere il nome di Giovinazzo, così come si pronuncia: Scvnazz. Ho chiamato il mio locale in questo modo per identificare i miei piatti con la cucina tipica e genuina della nostra tradizione».

Arriva chiaro il messaggio di Francesco Vallarelli, proprietario dell'Osteria Scvnazz, locale amatissimo di via Fossato, a due passi da uno degli scorci più belli del centro storico della cittadina adriatica.

Si tratta di una trattoria dal grande impatto visivo, con un allestimento interno che richiama opportunamente la tradizione, quasi fosse la casa di una nonna, accogliente, piena di amore per i sapori e per le proprie radici. La chiamano cucina "povera" di mare e di terra, ma di povero c'è solo il nome, vista la ricchezza degli odori, degli ingredienti e delle quantità, con il palato che ne gode ad ogni assaggio.

Osteria Scvnazz, secondo l'idea di Francesco, o Ciccio come è conosciuto in paese, si serve di prodotti a km zero, dal pesce appena pescato a frutta e verdura dei contadini del posto. Pranzare o cenare da loro, con uno staff in cucina che ha come riferimento gli antichi sapori, è un'esperienza che conduce gli ospiti fuori dal tempo, proiettandoli in una Puglia che fu e che non può restare solo nel cassetto dei nostri ricordi.

«L'innovazione è senza dubbio fondamentale nella nostra società - ci ha spiegato l'oste Ciccio -, ma allo stesso modo è di fondamentale importanza anche il recupero delle antiche tradizioni, che potrebbero andare perdute e con esse andrebbero perdute le storie delle nostre nonne e delle nostre bisnonne. Un patrimonio assolutamente da tutelare, più prezioso di ogni altro bene materiale».

È quasi un manifesto di intenti, quello espresso da Vallarelli, che spinge sull'idea della qualità dei prodotti proposti alla clientela, scelti quotidianamente e personalmente da lui. Non è infatti raro incontrarlo nei mercati ortofrutticoli ed in quelli del pesce, sempre alla ricerca di primizie.

Il suo menù è particolare, con diverse pietanze "forti", amatissime dai tanti avventori che si sono seduti in una trattoria che sta divenendo un "must" per chi vuol venire a mangiar bene a Giovinazzo.

Di seguito al nostro articolo di presentazione, quindi, vi proponiamo quelli maggiormente gettonati. Ma la peculiarità di un locale che si propone di rinverdire la tradizione culinaria locale è la doppia dicitura, con tanto di menù presentato in dialetto giovinazzese e che fa divertire chi viene da fuori regione.

Sapori e tradizioni sono le due parole chiave all'Osteria Scvnazz, dove nessuno deve sentirsi lontano da casa e non coccolato.

Non resta che sedersi e...buon appetito!
  • Enogastronomia
Altri contenuti a tema
Al via il 6 e 7 luglio nel centro storico di Terlizzi l'evento dedicato al fiorone “Mingo Tauro” Al via il 6 e 7 luglio nel centro storico di Terlizzi l'evento dedicato al fiorone “Mingo Tauro” La manifestazione si articolerà con speciali percorsi enogastronomici tutti a base di fiorone Domenico Tauro
"Tre pani" per il Toscano: il panificio di Corato è sulla guida del Gambero Rosso "Tre pani" per il Toscano: il panificio di Corato è sulla guida del Gambero Rosso In Puglia solo 3 panifici hanno ottenuto l'ambito riconoscimento
La cucina a scuola, Loredana La Fortuna ospite dell'istituto Tandoi La cucina a scuola, Loredana La Fortuna ospite dell'istituto Tandoi Presenterà il libro "La cucina di design"
Soddisfazioni per il giovane Luigi Mastrorillo al memorial "G. Maggi" Soddisfazioni per il giovane Luigi Mastrorillo al memorial "G. Maggi" L'iniziativa all'interno della rassegna enogastronomica "Cibo e colori del Sud"
Erbe spontanee e cereali per le "Cucine aperte" di Corato Erbe spontanee e cereali per le "Cucine aperte" di Corato Una autentica festa della gastronomia
Cucine aperte, l'appuntamento con la ristorazione di qualità fa tappa a Corato Cucine aperte, l'appuntamento con la ristorazione di qualità fa tappa a Corato Il 29 e 30 settembre, i soci del consorzio aprono al pubblico le loro cucine con cooking demo, degustazioni e laboratori
I pugliesi premiano il cibo locale, male quello etnico I pugliesi premiano il cibo locale, male quello etnico Coldiretti diffonde una ricerca della Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi
Conto alla rovescia per la sagra "La Puglia in un boccone" Conto alla rovescia per la sagra "La Puglia in un boccone" Domenica al Parco Comunale spazio al gusto e al divertimento
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.