L'infermiera Rossella Colella
L'infermiera Rossella Colella
Arti e Professioni

La storia di Rossella, la sposa che ha indossato il camice al posto dell'abito bianco

Infermiera in prima linea nell'emergenza Covid 19

Uno scatto che è diventato un simbolo. Una fotografia che vale più di mille racconti, che scandisce alla perfezione come l'emergenza legata al Coronavirus abbia radicalmente cambiato vita e abitudini e soprattutto progetti ad un passo dalla loro realizzazione.

È lo scatto che Rossella Colella, giovane infermiera coratina, ha inviato ai suoi parenti il 2 maggio scorso. In quel giorno, a quell'ora, Rossella avrebbe dovuto indossare l'abito bianco e convolare a nozze con il suo compagno, giovane ingegnere ruvese. Invece in quel giorno Rossella ha indossato il suo camice e, come tutti gli altri giorni, si è recata nel centro di Guidonia in cui lavora in prima linea e a contatto con i pazienti affetti da coronavirus.

«Ho fatto quella foto per inviarla ai miei familiari. Non avrei immaginato potesse diventare pubblica» ci racconta Rossella. La foto è infatti stata pubblicata dall'edizione nazionale del quotidiano La Repubblica.

«Mi sono laureata tre anni fa. Sono partita per Milano per lavorare, poi ho seguito il cuore e mi sono trasferita a Roma. Io e il mio compagno avevamo pianificato tutto per il nostro matrimonio, poi è arrivata l'emergenza. Non mi sono abbattuta, anzi... Questa emergenza mi ha spinto a mettermi a disposizione, a testare sul campo le competenze acquisite nel mio percorso di studi, a diretto contatto con chi sta lottando con questo virus» racconta Rossella.

L'appuntamento col matrimonio è solo rimandato. «Ci sposeremo nella Cattedrale di Ruvo di Puglia. Il matrimonio è solo rinviato» rassicura la giovane infermiera.

Quando tutto sarà finito l'abito bianco potrà prendere il posto del camice e Rossella potrà finalmente coronare il suo sogno, ricca di una esperienza destinata a rimanere indimenticabile.
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
Vaccini anticovid: adesione elevata, quasi 4500 vaccinati in 8 strutture Vaccini anticovid: adesione elevata, quasi 4500 vaccinati in 8 strutture Si è conclusa la campagna di vaccinazione negli ospedali e PPA
Corato in "zona gialla rafforzata": ecco cosa significa Corato in "zona gialla rafforzata": ecco cosa significa Le nuove disposizioni spiegate con semplicità
Da domani anche a Corato parte il drive through Da domani anche a Corato parte il drive through Presto in arrivo anche i dati sull'andamento del contagio
Covid 19, attivato il servizio di assistenza domiciliare Covid 19, attivato il servizio di assistenza domiciliare Servirà in comuni di Corato, Ruvo e Terlizzi
Atterrati i primi voli dalla Gran Bretagna: «Tutti negativi i tamponi antigenici» Atterrati i primi voli dalla Gran Bretagna: «Tutti negativi i tamponi antigenici» La comunicazione dell'assessore Lopalco
Covid, Lopalco: «Tamponi in aeroporto per chi rientra dalla Gran Bretagna» Covid, Lopalco: «Tamponi in aeroporto per chi rientra dalla Gran Bretagna» Postazione attiva già da domani
Puglia in zona arancione ancora per qualche giorno. Ecco ciò che è consentito fare Puglia in zona arancione ancora per qualche giorno. Ecco ciò che è consentito fare Un breve vademecum con le risposte alle domande più frequenti
La postazione drive through di Ruvo di Puglia servirà anche Corato e Terlizzi La postazione drive through di Ruvo di Puglia servirà anche Corato e Terlizzi Attivo dalla vigilia di Natale il servizio
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.