L'infermiera Rossella Colella
L'infermiera Rossella Colella
Arti e Professioni

La storia di Rossella, la sposa che ha indossato il camice al posto dell'abito bianco

Infermiera in prima linea nell'emergenza Covid 19

Uno scatto che è diventato un simbolo. Una fotografia che vale più di mille racconti, che scandisce alla perfezione come l'emergenza legata al Coronavirus abbia radicalmente cambiato vita e abitudini e soprattutto progetti ad un passo dalla loro realizzazione.

È lo scatto che Rossella Colella, giovane infermiera coratina, ha inviato ai suoi parenti il 2 maggio scorso. In quel giorno, a quell'ora, Rossella avrebbe dovuto indossare l'abito bianco e convolare a nozze con il suo compagno, giovane ingegnere ruvese. Invece in quel giorno Rossella ha indossato il suo camice e, come tutti gli altri giorni, si è recata nel centro di Guidonia in cui lavora in prima linea e a contatto con i pazienti affetti da coronavirus.

«Ho fatto quella foto per inviarla ai miei familiari. Non avrei immaginato potesse diventare pubblica» ci racconta Rossella. La foto è infatti stata pubblicata dall'edizione nazionale del quotidiano La Repubblica.

«Mi sono laureata tre anni fa. Sono partita per Milano per lavorare, poi ho seguito il cuore e mi sono trasferita a Roma. Io e il mio compagno avevamo pianificato tutto per il nostro matrimonio, poi è arrivata l'emergenza. Non mi sono abbattuta, anzi... Questa emergenza mi ha spinto a mettermi a disposizione, a testare sul campo le competenze acquisite nel mio percorso di studi, a diretto contatto con chi sta lottando con questo virus» racconta Rossella.

L'appuntamento col matrimonio è solo rimandato. «Ci sposeremo nella Cattedrale di Ruvo di Puglia. Il matrimonio è solo rinviato» rassicura la giovane infermiera.

Quando tutto sarà finito l'abito bianco potrà prendere il posto del camice e Rossella potrà finalmente coronare il suo sogno, ricca di una esperienza destinata a rimanere indimenticabile.
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
In ospedale poco più di 6 pugliesi ogni 100 positivi al Covid In ospedale poco più di 6 pugliesi ogni 100 positivi al Covid Il virus continua a circolare: altri 248 casi registrati nelle ultime ore
"Le mascherine date a scuola non sono conformi". Chiesto il ritiro di due lotti "Le mascherine date a scuola non sono conformi". Chiesto il ritiro di due lotti Toccherà agli istituti scolastici verificare il numero di lotto
Lopalco: «Siamo di fronte ad una nuova ondata pandemica» Lopalco: «Siamo di fronte ad una nuova ondata pandemica» L'invito alla vaccinazione dell'assessore alla Sanità
Green pass obbligatorio per locali e ristoranti al chiuso Green pass obbligatorio per locali e ristoranti al chiuso Ecco le decisioni del Governo
Contrasto alla crisi economica da pandemia, ampliata platea dei beneficiari Contrasto alla crisi economica da pandemia, ampliata platea dei beneficiari Il Consiglio regionale approva all'unanimità
Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Si contano 25 morti, in prevalenza nel tarantino
Puglia verso la zona gialla a partire da lunedì Puglia verso la zona gialla a partire da lunedì Il calo dei contagi e la diminuzione dei ricoveri lascia ben sperare. Attesa l'ufficialità
Restrizioni Covid, Gesualdo: «Peso psicologico diventa principale causa di stress» Restrizioni Covid, Gesualdo: «Peso psicologico diventa principale causa di stress» Il presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo lancia un monito: «Servono aiuti concreti da politica e istituzioni»
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.