Vaccino
Vaccino
Attualità

Pandemia, in provincia di Bari calano i contagi e aumenta la copertura vaccinale

Marcata discesa dei casi positivi dal 1 aprile ad oggi. Sale al 23% la percentuale di immunizzati

Calano i contagi Covid e aumenta la copertura vaccinale in provincia di Bari. Come mostrato dal grafico elaborato dall'Area Epidemiologia e Care Intelligence – Aress Puglia la curva dei casi positivi è in netta discesa, mentre cresce giorno dopo giorno in base al ritmo della campagna vaccinale la percentuale dei cittadini residenti nel territorio provinciale che hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino, pari al 23%.

La rappresentazione grafica dell'andamento epidemiologico mostra chiaramente le diverse fasi della evoluzione della pandemia: a partire dalla prima ondata che si è verificata tra novembre e dicembre 2020, passando poi ad una fase intermedia con una leggera flessione, per arrivare infine alla terza ondata tra fine febbraio e inizio marzo di quest'anno.

Superata la terza ondata, con il suo picco registrato negli ultimi giorni di marzo, si nota dal grafico che a partire dai giorni successivi, si riscontra una marcata flessione della curva. Solo nelle ultime tre settimane è stata rilevata una riduzione del 45% di nuovi casi positivi.

«Il calo è dunque significativo e confortante – spiega il dg Asl Antonio Sanguedolce – e lo è ancora di più se si considera la contestuale campagna vaccinale in corso che procede a pieno ritmo verso l'obiettivo della immunizzazione della maggior parte della popolazione».

Mentre calano i contagi, aumenta infatti la copertura vaccinale sulla popolazione. Tra i residenti nel territorio della ASL, il 23% ha già ricevuto almeno la prima dose di vaccino. Percentuale di copertura che aumenta se si considera solo la città di Bari: almeno prima dose il 26% dei residenti. Dati al di sopra della media italiana che al momento è al 21,9%.

Per quanto riguarda la copertura vaccinale per decadi di età, nella fascia 60-69 anni almeno la prima dose è stata assicurata al 28% dei cittadini. Delle persone di età compresa fra i 70-79 anni, il 60% ha già ricevuto la prima dose. E infine l'83% degli ultraottantenni, (compresi 90 e 100) sono stati immunizzati con almeno la prima somministrazione di vaccino.
Grafico Aress Puglia - Asl Bari
  • ASL
Altri contenuti a tema
Covid@casa, fisioterapisti ASL in campo per la riabilitazione domiciliare di pazienti Covid e post Covid Covid@casa, fisioterapisti ASL in campo per la riabilitazione domiciliare di pazienti Covid e post Covid Lopalco: «Una nuova visione di assistenza sanitaria più vicina ai bisogni del paziente»
Nuovi emogasometri alle USCA per migliorare l’assistenza dei pazienti a domicilio Nuovi emogasometri alle USCA per migliorare l’assistenza dei pazienti a domicilio Le apparecchiature sono state acquistate con una donazione promossa da Federfarma nel 2020
Asl Bari, poco più dell'1% degli operatori sanitari ha rifiutato il vaccino Asl Bari, poco più dell'1% degli operatori sanitari ha rifiutato il vaccino Effettuati due recall, in fase di adozione provvedimenti di ricollocamento o sanzionatori
Visite e consulti medici da remoto per monitorare i pazienti Covid a casa Visite e consulti medici da remoto per monitorare i pazienti Covid a casa Progetto di telemedicina sperimentale di ASL Bari in collaborazione con la protezione civile
Vaccini, priorità a fragili e seconde dosi. Asl Bari riprogramma le prenotazioni Vaccini, priorità a fragili e seconde dosi. Asl Bari riprogramma le prenotazioni L'aggiornamento dei calendari per le persone da 69 a 60 anni
Medici USCA, potenziate  le unità speciali per l'assistenza domiciliare Medici USCA, potenziate le unità speciali per l'assistenza domiciliare Nuove dotazioni tecnologiche per i 250 medici di continuità assistenziale della Asl Bari
Covid, a Corato un tasso di contagi ancora oltre la soglia critica Covid, a Corato un tasso di contagi ancora oltre la soglia critica Il report della Asl Bari: 143 nuovi casi nell'ultima settimana in città
“Agende di gruppo” per l’assistenza ai pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali “Agende di gruppo” per l’assistenza ai pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali Procedure omogenee e più veloci nei tre ambulatori dedicati della ASL Bari
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.