Tendone di Uva
Tendone di Uva
Cronaca

Vigneto abbattuto nelle campagne: atto intimidatorio?

La solidarietà della CGIL. Fatto inedito nel territorio

Un tendone di uva da tavola, dell'estensione di poco più di un ettaro, abbattuto da ignoti malviventi, in contrada Addario, tra gli agri di Corato e Trani. La scoperta è avvenuta poco dopo le ore 5 di giovedì 19 luglio. Sul posto sono quindi giunte le guardie campestri, avvertite dagli operai impegnati nelle pratiche colturali, che hanno constatato il triste evento.

Le indagini, subito avviate dai Carabinieri della Tenenza di Bisceeglie stanno adesso cercando di risalire ad indizi ed a possibili moventi che avrebbero spinto più persone a tagliare i capisaldi di un moderno impianto di uva da tavola, appartenente ad una nota ditta del comparto dell'ortofrutta di Bisceglie, che tra lavoratori fissi e stagionali assicura oltre 200 mila giornate di assunzioni ed un giro di affari complessivo di considerevole importanza.

Dal Consorzio delle Guardie Campestri di Bisceglie assicurano che si tratta del primo caso verificatosi nell'agro biscegliese, a differenza di casi analoghi che hanno invece colpito altre realtà locali come quelle di Cerignola, Canosa di Puglia, Barletta ed Andria.

Intanto tra gli operatori del settore agricolo, non solo di Bisceglie, è palpabile il senso di paura per questo episodio dai contorni oscuri.

Sull'inquietante episodio di danneggiamento nei confronti di una azienda agricola biscegliese sono intervenuti Giuseppe Deleonardis, segretario generale Cgil Bat e Gaetano Riglietti, segretario generale Flai Cgil Bat.

«Apprendiamo dalla stampa quanto accaduto ai danni di un vigneto nelle campagne tra Trani e Corato di proprietà di un'azienda di Bisceglie in momento in cui la campagna del taglio, raccolta e commercializzazione dell'uva da tavola è alle porte. Una perdita ingente non solo per quanto riguarda il tendone che per il raccolto frutto del lavoro di un anno intero. Non possiamo che essere vicini all'azienda colpita ed esprimere tutta la nostra solidarietà all'imprenditore ed agli operai agricoli che hanno subito questo vile gesto che condanniamo senza se e senza ma.

Denunciamo, inoltre, qualsiasi tentativo più o meno palese da parte di qualcuno di creare un fronte reazionario ed anacronistico che miri a delegittimare l'attività sindacale o peggio ancora a scoraggiarla in un momento tanto delicato per il comparto in cui sono in gioco i diritti dei lavoratori ed il giusto salario, temi sui quali si fonda la nostra battaglia su tutto il territorio provinciale e che nei giorni scorsi dopo Andria abbiamo rilanciato proprio da Bisceglie con una partecipata assemblea sindacale in cui abbiamo illustrato gli effetti dell'applicazione del nuovo contratto (non firmato dalla Flai) sui lavoratori del settore» conclude la nota sindacale.
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
Crisi di governo, le preoccupazioni di Cia Puglia: «Tutto azzerato e l’agricoltura muore» Crisi di governo, le preoccupazioni di Cia Puglia: «Tutto azzerato e l’agricoltura muore» Il presidente Carrabba tema che l'instabilità possa danneggiare il comparto agricolo
Vacanze, boom di prenotazioni in agriturismo Vacanze, boom di prenotazioni in agriturismo L'analisi di Coldiretti Puglia
Clima pazzo: nei campi arrivano anticipi UE Clima pazzo: nei campi arrivano anticipi UE Coldiretti Puglia: Nel 2019 in Puglia ben 48 grandinate, trombe d'aria e tornado, + 167%. Nei campi arrivano anticipi finanziamenti UE
Cinquemila giovani pugliesi scelgono l'agricoltura Cinquemila giovani pugliesi scelgono l'agricoltura E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti Puglia, in riferimento al rapporto SVIMEZ
Il paradosso dei trattori agricoli: obbligatoria la revisione ma non esistono officine Il paradosso dei trattori agricoli: obbligatoria la revisione ma non esistono officine La questione è stata sollevata nell'assemblea della CIA
Gelate, al via la richiesta degli indennizzi per calamità Gelate, al via la richiesta degli indennizzi per calamità Corato rientra tra i comuni danneggiati
Il ministro Centinaio firma la declaratoria per le gelate del 2018 Il ministro Centinaio firma la declaratoria per le gelate del 2018 Anche Corato tra i territori danneggiati
Gelate, avviata la richiesta di accesso al fondo di solidarietà nazionale Gelate, avviata la richiesta di accesso al fondo di solidarietà nazionale La proposta riguarda 35 comuni della regione
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.