Tribunale
Tribunale
Cronaca

Aggressione a ispettore Sky in un circolo privato, tre condanne

La vittima è un coratino. Era in servizio lo scorso anno in Salento

Tre condanne sono state inflitte dai giudici della seconda sezione collegiale di Lecce ad altrettanti imputati, tre uomini di età compresa tra i 20 e i 35 ritenuti colpevoli di aver aggredito, lo scorso luglio, un ispettore Sky di Corato.

Il professionista, in servizio in Salento, era entrato in un club privato in cui si stava trasmettendo una partita di calcio in televisione alla quale stavano assistendo una ventina di persone. Per la trasmissione si stava utilizzando una scheda contraffatta.

L'ispettore sarebbe stato immobilizzato dai 3 e derubato del telefono cellulare e costretto a cancellare delle fotografie. Poi, una volta riuscito ad andare via, il coratino ha presentato denuncia ai carabinieri che lo scorso luglio arrestarono i 3 accusati, condannati al termine del processo dinanzi al Tribunale.
  • Giustizia
Altri contenuti a tema
"Giustizia svenduta", torna in libertà l'ispettore di Polizia Di Chiaro "Giustizia svenduta", torna in libertà l'ispettore di Polizia Di Chiaro Revocata la misura degli arresti domiciliari
Mancata bonifica delle ex Acciaierie Pugliesi, a processo in 13. Tra gli imputati anche un coratino Mancata bonifica delle ex Acciaierie Pugliesi, a processo in 13. Tra gli imputati anche un coratino Disposto il giudizio anche per il sindaco di Giovinazzo Tommaso Depalma
1 Giustizia svenduta: condanna a 16 anni per Nardi, nove anni per Di Chiaro Giustizia svenduta: condanna a 16 anni per Nardi, nove anni per Di Chiaro Il tribunale si è pronunciato nel pomeriggio di oggi
Giustizia svenduta, i PM chiedono 10 anni di reclusione per il poliziotto Di Chiaro Giustizia svenduta, i PM chiedono 10 anni di reclusione per il poliziotto Di Chiaro Chiesti 19 anni e 10 mesi per il giudice Nardi
Morte di Paola Clemente, rinvio a giudizio per l'amministratore dell'azienda coratina per cui lavorava Morte di Paola Clemente, rinvio a giudizio per l'amministratore dell'azienda coratina per cui lavorava La donna morì mentre lavorava in un vigneto di Andria
Armi e munizioni nei sotterranei del commissariato: erano di Di Chiaro? Armi e munizioni nei sotterranei del commissariato: erano di Di Chiaro? Si trovavano in alcuni scatoloni con gli effetti personali dell'ispettore di Corato
Manca il braccialetto elettronico, Nardi e Di Chiaro lasciano il carcere dopo una settimana dall'ok Manca il braccialetto elettronico, Nardi e Di Chiaro lasciano il carcere dopo una settimana dall'ok Per il giudice e il poliziotto l'ok ai domiciliari era arrivato lo scorso 19 giugno
Tribunali a mezzo servizio, gli avvocati pronti ad una protesta Tribunali a mezzo servizio, gli avvocati pronti ad una protesta Indetto un flashmob a Trani per richiedere la riattivazione dei normali servizi
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.