Via Gravina
Via Gravina
Vita di Città

Curva della morte, Pomodoro: «Ho sollecitato ulteriori interventi di messa in sicurezza»

Il commento del consigliere metropolitano all'indomani dell'ennesimo incidente stradale su via Gravina

Soltanto ieri si è verificato, sulla famigerata curva di via Gravina, l'ennesimo incidente stradale. La curva, come ormai è innegabile, rappresenta un vero e proprio pericolo per gli automobilisti, a maggior ragione per coloro che non rispettano i limiti di velocità. Tuttavia è importante che vengano messe in atto tutte le azioni necessarie a mettere in sicurezza quel tratto che, in alcuni casi, ha provocato delle vittime.

A proposito di questo argomento è intervenuto il consigliere metropolitano Pasquale Pomodoro che alcuni mesi fa aveva sollecitato l'intervento della Città Metropolitana per trovare una soluzione che garantisse l'incolumità degli automobilisti e di coloro che, nei pressi di quella curva, vivono o lavorano.

«Dopo l'ultimo incidente verificatosi sul famigerato curvone di via Gravina, ho nuovamente sollecitato ulteriori interventi di messa in sicurezza al fine di ridurre la possibilità del verificarsi di nuovi sinistri.
A seguito del sopralluogo effettuato insieme all'allora consigliere delegato alla Viabilità Michelangelo Cavone e all'Ing. Monaco della Città Metropolitana di Bari, furono concordati alcuni interventi di mitigazione del pericolo e l'inserimento nel Programma dei Lavori Pubblici di una rotatoria che potesse risolvere definitamente il problema. Allo stato attuale risultano eseguiti interventi di potenziamento della segnaletica orizzontale. In particolare, sono stati installati un nuovo segnale di curva a 100 metri, uno di intersezione a sinistra con pannello integrativo e un pannello integrativo a 200 metri con segnalazione di curva pericolosa e limite di velocità» comunica il consigliere Pomodoro.

«Risulta inoltre programmata per la prossima settimana l'esecuzione di un'isola centrale sull'accesso alla zona industriale per il posizionamento dei visual» continua.

E fa sapere: « Con l'approvazione del Programma Triennale dei Lavori Pubblici 2018-2020 è stata previsto un intervento di risoluzione della curva, con una rotatoria finanziata con proventi derivanti da alienazione di beni di proprietà della Città Metropolitana di Bari».

In conclusione ribadisce il suo impegno: «Nel mio ruolo di Consigliere Metropolitano, anche se come componente di minoranza, nella programmazione 2019/2021, mi batterò affinchè tale intervento possa essere finanziato con fondi propri della Città Metropolitana, rendendolo così eseguibile in tempi più brevi».
  • Città Metropolitana
  • Pasquale Pomodoro
  • Via Gravina
Altri contenuti a tema
Un concerto virtuale sulle note di Mozart per quanti lottano contro il Coronavirus Un concerto virtuale sulle note di Mozart per quanti lottano contro il Coronavirus L'omaggio dell'Orchestra Sinfonica Città Metropolitana di Bari, in collaborazione con Fnomceo
Città Metropolitana, Decaro: «Sarà la casa dei comuni» Città Metropolitana, Decaro: «Sarà la casa dei comuni» Il sindaco metropolitano fa gli auguri ai nuovi consiglieri eletti
Consiglio metropolitano, vittoria schiacciante del centrosinistra Consiglio metropolitano, vittoria schiacciante del centrosinistra Quattro soli consiglieri all'opposizione. Sfuma l'elezione della ruvese Di Terlizzi
Consiglio Metropolitano, si vota il 6 ottobre. Ecco i candidati Consiglio Metropolitano, si vota il 6 ottobre. Ecco i candidati Alle elezioni di secondo livello non ci sarà alcun rappresentante di Corato
Sopralluogo dei tecnici al ponte di via Castel del Monte. «Non è in discussione la sua sicurezza» Sopralluogo dei tecnici al ponte di via Castel del Monte. «Non è in discussione la sua sicurezza» Il consigliere metropolitano Pomodoro fornisce un resoconto della mattinata
La maggioranza torna a scricchiolare, Pomodoro si dimette da presidente di commissione La maggioranza torna a scricchiolare, Pomodoro si dimette da presidente di commissione «Mancato processo di coinvolgimento, dimissioni irrevocabili»
2 Strade private a uso pubblico, Noi con l'Italia: «Si faccia manutenzione o si chiudano al traffico» Strade private a uso pubblico, Noi con l'Italia: «Si faccia manutenzione o si chiudano al traffico» Il coordinatore cittadino ritorna su un argomento urbanistico particolarmente sentito
La Città Metropolitana dedica un monumento alle vittime del disastro ferroviario La Città Metropolitana dedica un monumento alle vittime del disastro ferroviario Concorso di idee per la realizzazione dell'opera
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.