Leo Carriera
Leo Carriera
Attualità

Emergenza sanitaria ed economica, Carriera: «Nessuno si salva da solo»

Intervento del direttore della Confcommercio di Bari-Bat Leo Carriera alla vigilia delle festività natalizie nell’anno del Covid-19

L'intervento del direttore della Confcommercio di Bari-Bat, Leo Carriera, alla vigilia delle festività natalizie nell'anno del Covid-19.

«Festività sicuramente diverse rispetto a quelle alle quali siamo abituati. Un Natale senz'altro anomalo, vissuto lontano dagli affetti. Un San Silvestro sottotono che chiude un anno senza ombra di dubbio drammatico per salute, socialità, commercio e sviluppo. Per molte famiglie, purtroppo, saranno anche festività di sofferenza, in tanti stanno combattendo la battaglia contro il Covid-19, così come per molte altre saranno festività di difficoltà e di incertezza. Pensiamo a tutti i titolari di quelle imprese che stanno pagando un prezzo troppo caro per via delle restrizioni finalizzate ad arginare l'emergenza sanitaria.

In uno scenario simile, con negozi meno affollati del solito, abbiamo la convinzione che la programmazione messa in cantiere dal Governo per il post-Covid debba essere potenziata, serve gettare ora le basi per la ripartenza ed il rilancio. Abbiamo la necessità che si mettano subito in campo risorse per indennizzare gli imprenditori, di tutti i settori merceologici, perché se anche in misure diverse, tutti stanno subendo le conseguenze di questa situazione. Le parole chiave sono: moratorie ed esoneri fiscali.

Ma in tutto ciò di positivo c'è che abbiamo compreso ancora di più un concetto: nessuno si salva da solo! Come Confcommercio abbiamo organizzato una serie di iniziative per essere vicini agli operatori commerciali e per incrementare i consumi, abbiamo anche protestato per farci sentire e lanciato appelli alle istituzioni ma anche agli stessi consumatori affinché fossero al nostro fianco. Insomma, si è rafforzato il valore dell'associazionismo, la forza dello stare insieme e la volontà di lottare per un obiettivo comune. L'auspicio è che, dal 7 gennaio, le cose possano cominciare ad andare meglio, sappiamo che non esistono bacchette magiche ma che dobbiamo rimboccarci le maniche (come sempre facciamo) per andare avanti. Speriamo davvero però che il 2021 si lasci alle spalle questo anno terribile e sia davvero il momento della ripartenza, non una a singhiozzo o ad intervalli ma una ripartenza che porti a non fermarci più.

È questo l'augurio che rivolgo a tutti voi».
  • confcommercio
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
Lopalco: «Siamo di fronte ad una nuova ondata pandemica» Lopalco: «Siamo di fronte ad una nuova ondata pandemica» L'invito alla vaccinazione dell'assessore alla Sanità
Green pass obbligatorio per locali e ristoranti al chiuso Green pass obbligatorio per locali e ristoranti al chiuso Ecco le decisioni del Governo
Confcommercio Bari-BAT, Alessandro Ambrosi confermato presidente Confcommercio Bari-BAT, Alessandro Ambrosi confermato presidente Nella giunta anche Giovani Gallo di Corato. Vicepresidente Vito D'Ingeo
Contrasto alla crisi economica da pandemia, ampliata platea dei beneficiari Contrasto alla crisi economica da pandemia, ampliata platea dei beneficiari Il Consiglio regionale approva all'unanimità
Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Si contano 25 morti, in prevalenza nel tarantino
Puglia verso la zona gialla a partire da lunedì Puglia verso la zona gialla a partire da lunedì Il calo dei contagi e la diminuzione dei ricoveri lascia ben sperare. Attesa l'ufficialità
Restrizioni Covid, Gesualdo: «Peso psicologico diventa principale causa di stress» Restrizioni Covid, Gesualdo: «Peso psicologico diventa principale causa di stress» Il presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo lancia un monito: «Servono aiuti concreti da politica e istituzioni»
In arrivo l'Avviso Start 2021 per i lavoratori dello spettacolo In arrivo l'Avviso Start 2021 per i lavoratori dello spettacolo Leo e Bray: «Contributo regionale una tantum di 2mila euro a chi non abbia ricevuto ristori dallo Stato»
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.