Claudio Santamaria e Francesca Barra
Claudio Santamaria e Francesca Barra
Cultura

Francesca Barra, Claudio Santamaria e la loro "Giostra delle anime"

Ieri a Corato la presentazione del libro con gli autori

La magia, il riscatto dalle violenze, dalla prepotenza della borghesia. E poi il bullismo, la ricerca di verità, la voglia di rivalsa nei confronti di un'esistenza irta di ostacoli. Il tutto con i meravigliosi paesaggi della Basilicata a fare da sfondo, come acquerelli, sfocati però dalla cattiveria, dalla sete di potere, dalla mancanza di empatia. Ma la giustizia, la voglia di rivalsa, la bontà dell'animus umano è lì, pronto a sovvertire il corso degli eventi.

"La Giostra delle Anime" è il romanzo a quattro mani firmato Francesca Barra e Claudio Santamaria, la prima nota giornalista e scrittrice di romanzi quali "Verrà il vento e ti parlerà di me" e "L'estate più bella della nostra vita", il secondo noto attore del piccolo e grande schermo, protagonista di film di successo come "Romanzo Criminale" e "Lo Chiamavano Jeeg Robot". Il duo inedito solo dal punto di vista artistico (Barra e Santamaria sono una coppia nella vita reale) ha presentato l'opera all'interno della libreria Sonicart a Corato, davanti ad un nutrito pubblico.
"L'idea iniziale, confessa Claudio Santamaria, era quella di scrivere una sceneggiatura di un film, ambientato sul Vulture, che aveva come protagonista una ragazza "magica", con delle sensibilità accentuate, mistiche. E' stata poi Francesca ad avere l'idea del romanzo". E proprio Francesca Barra, penna già affermata, è stata un'ottima maestra per l'attore romano, alla sua opera prima.

Le vicende del libro si sviluppano inizialmente all'interno di un orfanotrofio degli orrori dove crescono tra violenze e privazioni Eva e Anna, due gemelline identiche ma opposte tra loro: l'una ribelle e istintiva, l'altra mite e remissiva. Entrambe però legate da poteri mistici: la prima diventerà una guaritrice, la seconda in grado di comunicare con i defunti. Molti anni dopo a Matera, Angelica, nipote di Eva cresciuta da Anna, vive un'adolescenza difficile, tra bullismo ed esclusione sociale, a causa proprio della sua "diversità". Un mondo difficile in cui l'amore potrebbe risultare salvifico.

"La Giostra delle Anime" è un libro di donne forti, ma non matriarcale, in cui giocano un ruolo fondamentale gli uomini come Vittorio, Maresciallo dei Carabinieri, liberamente ispirato al fratello della Barra. Il suo personaggio sembra l'unico o quasi a cercare con insistenza la verità, anche a costo della vita. Un personaggio, come afferma la scrittrice nata a Policoro, in cui si rispecchia molto per indole e voglia di svelare il vero.

Un romanzo che si legge tutto d'un fiato, ricco di colpi di scena e appassionante, un'opera che per ammissione degli autori stessi, presto potrebbe diventare un film, andando così a ricongiungersi con l'idea iniziale. E se Barra e Santamaria non credono alla magia e alla strumentazione di essa, affermano a fine incontro che comprare il libro porti davvero molta fortuna. Chissà se è davvero così.
Claudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio SantamariaClaudio Santamaria
  • Libri
Altri contenuti a tema
Marco Cubeddu e Nicola Nocella ospiti del Sonicart B-Side venerdì 20 dicembre Marco Cubeddu e Nicola Nocella ospiti del Sonicart B-Side
Lo scrittore Giuseppe Scaglione ospite del Presidio del libro di Corato Lo scrittore Giuseppe Scaglione ospite del Presidio del libro di Corato Presenterà il suo romanzo "La verità del mare"
L'ex magistrato Leonardo Rinella dialoga con i ragazzi della scuola Imbriani L'ex magistrato Leonardo Rinella dialoga con i ragazzi della scuola Imbriani Iniziativa in occasione della Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e l’Adolescenza
"E la chiamano estate", Valentino Losito a Corato presenta il suo libro "E la chiamano estate", Valentino Losito a Corato presenta il suo libro L'iniziativa è di Fidelis Quadratum
Chiara Scardicchio a Corato con "La ferita che cura" Chiara Scardicchio a Corato con "La ferita che cura" Una riflessione sul dolore come forma della vita
Lo scrittore coratino Leonardo Piccione vince il Premio Albatros 2019 Lo scrittore coratino Leonardo Piccione vince il Premio Albatros 2019 Ex aequo con lo scrittore Enrico Brizzi
Alla Secop cinque incontri per promuovere l'educazione con l'aiuto dei libri fino a lunedì 23 marzo Alla Secop cinque incontri per promuovere l'educazione con l'aiuto dei libri
Marco Politi e il pontificato di Papa Francesco Marco Politi e il pontificato di Papa Francesco Il noto vaticanista sarà protagonista di un incontro del Presidio del libro
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.