Francesco Ludovico Tedone
Francesco Ludovico Tedone
Attualità

Komorebi 2020. La luce di Francesco nel ricordo dei suoi cari

Si terrà in forma privata la commemorazione dello studente vittima del disastro ferroviario del 2016

Si terrà in forma intima e ristretta quest'anno Komorebi, l'evento organizzato dall'Associazione Francesco Ludovico Tedone per ricordare Francesco Ludovico Tedone, il giovane studente coratino che perse tragicamente la vita nell'incidente ferroviario del 12 luglio 2016 avvenuto tra Andria e Corato.

L'attuale condizione sanitaria e le misure di sicurezza anti diffusione e contagio da coronavirus, vincolano, infatti, il normale svolgimento dell'evento pubblico con cui ogni anno da quel tragico episodio che ha sconvolto l'intero territorio, il 12 luglio la famiglia e gli amici di Francesco commemorano il suo vivo e indelebile il ricordo.

Quest'anno Komorebi si celebrerà ma in forma intima e privata, pur mantenendo il suo spirito, quello di celebrare l'animo curioso e brillante di Francesco.

Komorebi è una parola giapponese, perchè grande era l'amore di Francesco per il Giappone, in cui aveva anche vissuto un periodo di studio e da cui aveva fatto rientro il giorno prima dell'incidente che ha portato via la luce del suo sorriso ai suoi cari, e significa proprio "la luce del sole che filtra attraverso i rami degli alberi".

Komorebi è la luce di Francesco che filtra attraverso il mondo, per ricordare a tutti di seguire i propri sogni. Per questo, l'Associazione a lui intitolata intende continuare a mantenerne vive le passioni e gli interessi, «vogliamo continuare a consumare le suole delle scarpe con lui». Il 12 luglio è quindi all'insegna del suo ricordo ma anche dell'arte e della cultura e stringerà in un momento di intima memoria, amici e parenti in una sorta di rinascita interiore «perchè Francesco continua a vivere con noi ogni giorno, lo onoriamo ogni qualvolta che ci mettiamo in gioco e che seguiamo i nostri ideali» - dice sua sorella Tiziana, vice presidente dell'Associazione.

«Il 12 luglio vive in noi ogni anno, indelebile, e per questo abbiamo deciso di celebrare questo quarto anniversario con i nostri affetti più cari, commemorando questo giorno attraverso i nostri più intimi sentimenti. Ci mancherà passare questo Komorebi circondati da musica, arte e poesia, insieme a tutti coloro che ci hanno sempre sostenuto e speriamo di riuscire a sentire la vicinanza di tutti comunque, seppur fisicamente lontani».
  • Disastro Ferroviario
  • Francesco Ludovico Tedone
Altri contenuti a tema
Disastro ferroviario, presentata un'interrogazione parlamentare al Ministro dei Trasporti Disastro ferroviario, presentata un'interrogazione parlamentare al Ministro dei Trasporti Sicurezza, trasparenza e attribuzione delle responsabilità nel testo presentato dopo il minuto di silenzio in memoria delle vittime
Il Senato osserva un minuto di silenzio nel ricordo delle vittime del disastro ferroviario Il Senato osserva un minuto di silenzio nel ricordo delle vittime del disastro ferroviario Piarulli: «Massimo impegno affinché non accada mai più»
Una corona di fiori (a Bari) ricorda le vittime della strage dei treni Una corona di fiori (a Bari) ricorda le vittime della strage dei treni Emiliano: «Abbiamo il desiderio che la verità arrivi attraverso il processo»
Strage dei Treni, il Corpo dei Vigili del Fuoco ricorda l'immane tragedia Strage dei Treni, il Corpo dei Vigili del Fuoco ricorda l'immane tragedia Sui social ufficiali il racconto delle drammatiche ore dei soccorsi
"Siamo accanto alle famiglie nella battaglia per la giustizia e la verità" "Siamo accanto alle famiglie nella battaglia per la giustizia e la verità" La nota del Coordinamento Nazionale dei Docenti della Disciplina dei Diritti umani
Disastro ferroviario del 12 luglio 2016, quattro anni di indelebile memoria Disastro ferroviario del 12 luglio 2016, quattro anni di indelebile memoria Vivo il ricordo dell'incidente costato la vita ai coratini Luciano Caterino e Francesco Ludovico Tedone
12 luglio, Santa Messa in memoria delle vittime del disastro ferroviario 12 luglio, Santa Messa in memoria delle vittime del disastro ferroviario Domenica la commemorazione in Chiesa Matrice. Questa sera Messa con il vescovo ad Andria
Disastro ferroviario, i parenti delle vittime: «No allo strumentalizzazione politica del nostro dolore» Disastro ferroviario, i parenti delle vittime: «No allo strumentalizzazione politica del nostro dolore» Dura la posizione dell'associazione Anna Aloysi
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.