Ospedale Coronavirus
Ospedale Coronavirus
Territorio

La Puglia si prepara ad uno scenario di 3500 contagiati

Emiliano: «Speriamo non si verifichi mai ma dobbiamo essere pronti»

La Puglia si prepara ad uno scenario di contagi che si attesta a 3500 casi con un nuovo piano ospedaliero illustrato questa mattina in conferenza stampa dal presidente Emiliano, dal direttore regionale del dipartimento salute Vito Montanaro e dal prof. Luigi Lopalco.

«Uno scenario che speriamo non si verifichi mai ma che comunque dobbiamo preparare per evitare di essere presi in contropiede» ha detto il governatore Emiliano.

La rete degli ospedali destinati alle cure per il Covid 19 si allarga a 12 strutture, con l'aggiunta degli ospedali di Galatina e della Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.

Emiliano ha precisato che, ad oggi il 38% degli ammalati è ricoverato e il 7% è in terapia intensiva. Attualmente 121 pugliesi sono ricoverati in rianimazione, 154 in pneumologia e 294 in malattie infettive.

Il nuovo piano prevede un incremento dei posti in terapia intensiva che passeranno da 173 a 344. I posti in pneumologia passeranno da 186 a 564 posti letto mentre per le malattie infettive si passerà a 709 unità dalle attuali 352.

A questi si aggiungono 493 posti letto post acuzie per quei pazienti guariti, complessivamente quindi i posti letto sono 2.143.

Completano la "rete Covid" gli ospedali Policlinico di Bari, il Riuniti di Foggia, Perrino di Brindisi, Moscati di Taranto, Fazzi di Lecce e l'ospedale di Bisceglie, per quanto riguarda i pubblici; l'ecclesiastico è il Miulli di Acquaviva delle Fonti (Bari), i tre privati che hanno aderito all'appello della Regione sono Villa Lucia di Conversano (Bari) e Anthea Hospital, sempre a Bari, e Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo. Gli ospedali "No Covid", invece, sono 24 pubblici e 22 privati, in tutto quindi 46.

Emiliano ha poi parlato del personale assunto per l'emergenza: 750 nuove unità per le quali è stata anche necessaria la collocazione in alberghi.

«La fase 1 della riorganizzazione era stata condotta sulla base di una previsione di 2000 casi in Puglia, considerato il peggior dato possibile al 25 marzo. Ad oggi in Puglia abbiamo raggiunto 1800 casi. La previsione dei 2000 casi sarà raggiunta tra un paio di giorni» ha spiegato il prof. Lopalco.

«I 1800 positivi sono il frutto di un forte lavoro di identificazione sul territorio che ci ha portato a fare oltre 14000 tamponi dei quali il 12% sono risultati positivi. Confidiamo che i numeri che forniamo sono molto vicini alla realtà del sistema di sorveglianza» ha chiarito il medico.

Che ha concluso: «Ci aspettiamo per la prossima settimana un calo della curva epidemica. In ogni caso ribadiamo la necessità di restare a casa per non vanificare gli sforzi»
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
Manovra economica anti-Covid19 da 750 milioni, i primi tre avvisi Manovra economica anti-Covid19 da 750 milioni, i primi tre avvisi Emiliano: «La Puglia riparte se ripartono le imprese. Da oggi un sostegno regionale concreto»
Registrati oltre 20mila arrivi in Puglia dal 3 giugno Registrati oltre 20mila arrivi in Puglia dal 3 giugno Emiliano: “grande senso di responsabilità da parte dei cittadini”
Autosegnalazione, oltre 80mila gli accessi sulla piattaforma della Regione Autosegnalazione, oltre 80mila gli accessi sulla piattaforma della Regione Alle 16 compilati oltre 6600 moduli
Dalla Regione 9 milioni ai Comuni per interventi socio-economici Dalla Regione 9 milioni ai Comuni per interventi socio-economici Misura d'emergenza per interventi in favore di nuclei familiari con particolari fragilità
Assistenti civici, è polemica sul bando della Protezione Civile Assistenti civici, è polemica sul bando della Protezione Civile Vertice tra Conte, Boccia e i ministri del lavoro e degli interni
Emergenza Covid19, gli Psicologi di Puglia: «Salute mentale a rischio» Emergenza Covid19, gli Psicologi di Puglia: «Salute mentale a rischio» I medici scrivono ad Emiliano: «La Regione si attivi al più presto per affrontare i problemi legati all’emergenza»
Emergenza coronavirus, ok alle attività corsistiche e ai parchi divertimento Emergenza coronavirus, ok alle attività corsistiche e ai parchi divertimento Nuova ordinanza del presidente della Regione
Coronavirus e nuovi poveri. Coldiretti: «In Puglia è piaga sociale» Coronavirus e nuovi poveri. Coldiretti: «In Puglia è piaga sociale» Sale di oltre il 40% il numero di nuovi poveri che hanno bisogno di aiuto per mangiare per effetto della crisi economica
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.