carabinieri consegna pensione
carabinieri consegna pensione
Vita di Città

Novantenne di Corato chiama i Carabinieri: «Ritirate voi per me la pensione»

Entra nel vivo l'accordo tra Arma e Poste Italiane

Un 90enne, residente a Corato, nei giorni scorsi ha appreso dell'iniziativa intercorsa tra l'Arma dei Carabinieri e Poste Italiane, tendente ad agevolare gli anziani oltre i 75 anni, affinché venga portata loro la pensione direttamente a casa da militari dell'Arma durante tutto il periodo dell'emergenza Covid-19.

L'anziano ha quindi chiamato telefonicamente la Stazione Carabinieri di Corato per sincerarsi della veridicità della notizia. I militari hanno spiegato la procedura, tanto snella quanto sicura, e l'uomo ha subito richiesto di poter aderire.

Questa mattina un militare dell'Arma ha così ritirato dall'ufficio postale coratino la pensione dall'anziano e gliel'ha consegnata direttamente a domicilio, ricevendo infiniti ringraziamenti.

I Carabinieri, nel rappresentare che il servizio è completamente gratuito, fanno presente che tale prestazione non potrà essere resa a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione delle pensione, abbiano un libretto o un conto postale o che vivano con familiari o comunque questi siano dimoranti nelle vicinanze della loro abitazione, pertanto è una procedura finalizzata ad evitare gli spostamenti fisici delle persone sole ed a maggior rischio di contagio da Covid-19, oltre a prevenire la commissione di eventuali reati in loro danno quali truffe, rapine o scippi.

L'accordo tra L'Arma dei Carabinieri e Poste Italiane sta riscuotendo plauso e già diverse sono le adesioni per le quali si prevede la consegna delle pensioni nella giornata di domani a Corato.
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
Contrasto alla crisi economica da pandemia, ampliata platea dei beneficiari Contrasto alla crisi economica da pandemia, ampliata platea dei beneficiari Il Consiglio regionale approva all'unanimità
Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Covid, la domenica in Puglia lascia ben sperare: 247 nuovi positivi su 4700 tamponi Si contano 25 morti, in prevalenza nel tarantino
Puglia verso la zona gialla a partire da lunedì Puglia verso la zona gialla a partire da lunedì Il calo dei contagi e la diminuzione dei ricoveri lascia ben sperare. Attesa l'ufficialità
Restrizioni Covid, Gesualdo: «Peso psicologico diventa principale causa di stress» Restrizioni Covid, Gesualdo: «Peso psicologico diventa principale causa di stress» Il presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo lancia un monito: «Servono aiuti concreti da politica e istituzioni»
In arrivo l'Avviso Start 2021 per i lavoratori dello spettacolo In arrivo l'Avviso Start 2021 per i lavoratori dello spettacolo Leo e Bray: «Contributo regionale una tantum di 2mila euro a chi non abbia ricevuto ristori dallo Stato»
Emiliano alimenta la speranza: "Forse da lunedì arancioni" Emiliano alimenta la speranza: "Forse da lunedì arancioni" "Siamo in zona rossa per i pranzi di Pasqua" ha detto il Governatore
Emiliano scrive a Speranza: «Fateci riaprire i negozi» Emiliano scrive a Speranza: «Fateci riaprire i negozi» L'appello del governatore al ministro della salute
La Puglia rimane rossa sino al 30 aprile La Puglia rimane rossa sino al 30 aprile La conferma del Ministro Speranza. FDI: «La gestione dell'emergenza sia commissariata»
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.