Gino Perrone
Gino Perrone
Politica

Perrone suona la carica: "Si cambia marcia in vista del ballottaggio"

Il candidato sindaco del centrodestra convoca i giornalisti

Il candidato sindaco Gino Perrone, con la coalizione che ha raccolto il più alto numero di voti al primo turno del 20-21 settembre scorso, ha condiviso oggi con gli alleati il percorso da seguire con tutta la coalizione vincente in vista del ballottaggio, che si terrà domenica e lunedì 4 e 5 ottobre, e i primi passi urgenti della sua futura amministrazione della città.

"Questo è un momento molto bello e molto importante per tutte le cittadine e i cittadini di Corato. Ciascuno potrà finalmente scegliere con il proprio voto la squadra a cui affidare per i prossimi cinque anni l'amministrazione della città che tutti noi amiamo" ha esordito il senatore Perrone.
"Abbiamo vissuto una bellissima campagna elettorale, soprattutto perché non l'abbiamo spesa a parlarci addosso, ma prima di tutto ad ascoltare i coratini. Abbiamo approfondito con loro i problemi della città, discutendo le possibili soluzioni e coinvolgendo le migliori risorse del nostro territorio. In tanti hanno deciso di impegnarsi con noi, per la prima volta in politica, mettendo a disposizione della collettività le proprie esperienze specifiche, proprio perché credono nel nostro progetto e nella visione che abbiamo per la Corato da rivitalizzare insieme nei prossimi anni".

Perrone è poi entrato nel dettaglio del successo al primo turno e dello sforzo ulteriore che i cittadini sono chiamati a compiere per poter finalmente iniziare e tornare a lavorare, tutti uniti, per la città: "Non abbiamo soltanto la lista nettamente più votata, con percentuali quasi doppie rispetto alle immediate inseguitrici, ma tutte le liste si sono impegnate contribuendo a posizionare in testa la coalizione che riunisce i partiti di centro-destra e le civiche che hanno sostenuto fin dal principio la mia candidatura".

"Adesso però inizia un'altra fase, si cambia marcia" ha continuato Gino Perrone. "E come al Giro d'Italia, dove finchè si è in pianura si sta tutti in gruppo, ma quando cominciano le salite, allora cresce l'impegno, così questa settimana ci lanciamo verso l'ultima salita. In un certo senso mi sono allenato tutta la vita per questo momento, e non mi sono mai sentito così pronto, pensando prima di tutto a Corato e a come contribuire a renderla sempre migliore, più ricca di servizi e opportunità, spinto dalla fiducia della gente e dalla passione dei compagni di viaggio".
"Accanto a me, sento di avere una squadra che vuole vincere per il bene della città. Tante persone che potrebbero benissimo essere capitani della propria squadra, ma qui hanno già dimostrato di saper lavorare uniti, per raggiungere insieme traguardi molto superiori. Da questo punto di vista la nostra è molto più di una coalizione: in questi ultimi giorni prima del voto decisivo, saremo tutti ancora più attivi a presentare pubblicamente in prima persona i dettagli dei progetti che ci stanno più a cuore e che possono fare la differenza nella scelta che i cittadini andranno a compiere per la scelta del proprio Sindaco".

"Rispettando i miei avversari, ma soprattutto i cittadini e gli elettori, vorrei che proprio sui progetti e le azioni concrete ci si concentrasse da oggi al voto di domenica 4 ottobre. E' il momento di mettere da parte le parole vuote, che troppo di frequente rischiano di trasformarsi soltanto in slogan che tentano di coprire vuoti senza costrutto. La mia coalizione, diversamente dall'altra, ha in mente progetti concreti che presenteremo a partire dalla sera di domenica 27, in piazza: invito tutta la cittadinanza a partecipare a questo importante evento. Quando ho parlato del futuro di Corato non ho mai scherzato, e adesso più di prima, bisogna fare davvero sul serio, con l'impegno di tutti. Noi ci metteremo tutta l'energia possibile, quella dei nostri giovani, dei nostri aderenti, delle personalità che ci hanno sostenuto e vogliono dire la loro e impegnarsi sul futuro della nostra città, Corato. E a tutti i nostri concittadini vogliamo continuare a parlare di cose concrete, non di sogni che chissà come e quando si realizzeranno, perché il prossimo 4 e 5 ottobre. quando si recheranno di nuovo alle urne. possano conoscere chi vuole fare la differenza nel realizzare, nel fare, non solo a parole".
"E chiediamo a ciascuno dei nostri concittadini, il sostegno, il proprio voto, fondamentale per una Corato che vuole essere migliore".
La prima tappa è domenica 27 settembre, in Piazza Vittorio Emanuele alle ore 20:00.
  • Luigi Perrone
Altri contenuti a tema
Perrone in conferenza stampa: «I miei avversari hanno firmato un accordicchio» Perrone in conferenza stampa: «I miei avversari hanno firmato un accordicchio» Convocati i giornalisti per parlare di progetti. Inevitabile il cenno all'accordo tra De Benedittis, Longo e Bovino
Ballottaggio, Perrone lancia la sfida: «Voglio il confronto con i miei avversari» Ballottaggio, Perrone lancia la sfida: «Voglio il confronto con i miei avversari» Clamorosa richiesta del candidato del centrodestra
Covid, Perrone: «Sono negativo al tampone» Covid, Perrone: «Sono negativo al tampone» Il candidato sindaco del centrodestra si è sottoposto al test
Perrone-De Benedittis, sarà ballottaggio Perrone-De Benedittis, sarà ballottaggio Fuori dai giochi Bovino, che potrebbe essere l'ago della bilancia nel secondo turno. Longo rischia di non ottenere il seggio in consiglio comunale
Rinviato il "Dialogo di mezzogiorno" con il candidato sindaco Perrone Rinviato il "Dialogo di mezzogiorno" con il candidato sindaco Perrone Slitta l'appuntamento per sopraggiunti impegni del candidato
Confronto tra candidati sindaci, Perrone: «Non mi presto al teatrino della politica urlata» Confronto tra candidati sindaci, Perrone: «Non mi presto al teatrino della politica urlata» Il candidato del centrodestra non ci sarà. «Voglio evitare l'ennesimo patibolo mediatico»
Perrone dal palco: «Il confronto lo chiedono i perdenti. E con chi dovrei confrontarmi?» Perrone dal palco: «Il confronto lo chiedono i perdenti. E con chi dovrei confrontarmi?» Il candidato sindaco da Piazza Cesare Battisti tra risposte e monologo
Il sen. Perrone lascia l'assessorato all'urbanistica: "Dimissioni irrevocabili" Il sen. Perrone lascia l'assessorato all'urbanistica: "Dimissioni irrevocabili" L'esponente di Direzione Italia annuncia l'appoggio esterno all'amministrazione
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.