Neuropsichiatria infantile
Neuropsichiatria infantile
Territorio

La ASL Bari assume 90 logopedisti e 50 tecnici della riabilitazione psichiatrica

Reclutato nuovo personale per potenziare i servizi sul territorio a partire dalla Neuropsichiatria infantile

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Novanta logopedisti e cinquanta tecnici della Riabilitazione psichiatrica sono in arrivo nelle strutture della ASL di Bari per fornire più assistenza sul territorio e per assicurare migliore qualità delle cure. Procede spedito il piano assunzioni 2020 grazie al quale la ASL ha reclutato nuovo personale da mettere a disposizione della utenza in maniera stabile e destinato a soddisfare il bisogno di salute, spesso urgente, che proviene dalle strutture territoriali.

Nelle ultime ore la direzione generale dell'azienda sanitaria – su proposta della Area gestione risorse umane e sulla base del fabbisogno stimato- ha infatti approvato le graduatorie finali di merito per coprire i posti messi a concorso nei mesi precedenti e implementare – ricorrendo anche allo scorrimento delle graduatorie - le piante organiche dei servizi territoriali.

"Già nelle prossime settimane Distretti, Dipartimenti e Presidi ospedalieri potranno contare su un maggior numero di specialisti in grado di rispondere con efficienza e appropriatezza alla domanda di salute del territorio– dichiara il dg Antonio Sanguedolce – con le nuove assunzioni proseguiamo il progetto avviato tempo fa mirato a rinnovare i servizi sanitari e renderli sempre più vicini ai bisogni delle persone, specie quelle più fragili".

In particolare i 90 logopedisti assunti a tempo indeterminato saranno impiegati nei distretti e indirizzati ai servizi di Riabilitazione e Assistenza domiciliare. Andranno a rafforzare le equipe della Neuropsichiatria della Infanzia e della Adolescenza (NPIA) e quelle dei presidi ospedalieri, nelle unità di Neurologia, Otorinolaringoiatria e Riabilitazione funzionale. Mentre i 50 tecnici della Riabilitazione psichiatrica saranno assegnati al Dipartimento Salute mentale, in particolare al Servizio psichiatrico di diagnosi e cura (SPDC), al Centro salute mentale (CSM) e alla Neuropsichiatria infantile.

Uno dei servizi che sarà potenziato grazie alla assunzione di logopedisti e tecnici della Riabilitazione psichiatrica è la Neuropsichiatria della Infanzia e della Adolescenza (NPIA) che assicura assistenza specifica a bambini e adolescenti in età evolutiva (0-18 anni) con problematiche quali patologie neuromotorie, sindromi autistiche, disturbo specifico dell'apprendimento (DSA), disturbo da deficit d'attenzione e iperattività (ADHD), e disagio psichico in età evolutiva.

L'attività della NPIA è caratterizzata da una presa in carico precoce e globale del bambino e della sua famiglia da parte di un'équipe multidisciplinare che predispone una serie di interventi mirati alla tutela della salute neurologica e psichica dei piccoli pazienti. I progetti terapeutici sono personalizzati e quindi adeguati alle esigenze dei pazienti e dei loro genitori, compatibilmente con le condizioni cliniche e con gli strumenti a disposizione delle unità operative.

Logopedisti e tecnici della riabilitazione psichiatrica svolgono un ruolo centrale nella attività di sostegno e di recupero dei pazienti che vengono seguiti così in un percorso di cura articolato e mirato al pieno reinserimento sociale – dove possibile – della persona. Gli specialisti mettono a disposizione della utenza competenze specifiche che possono aiutare genitori e figli ad affrontare meglio la malattia e in determinati casi a superarla. Gli interventi di supporto sono individuali e/o famigliari, prevedono anche accertamenti e attivazione di programmi terapeutici riabilitativi con somministrazione e valutazione di test e analisi di tipo psicologica e pedagogica.
Attualmente l'unità operativa di Neuropsichiatria della ASL – dopo aver garantito durante il lockdown della emergenza COVID interventi di telemedicina, ossia telecooperazione sanitaria, telemonitoraggio e telesupporto per venire incontro alle esigenze di pazienti e famiglie – ha fatto ripartire le prestazioni ambulatoriali ma nel rispetto delle norme di sicurezza, per tutelare operatori e bambini già affetti da patologie complesse e problematiche di vario genere.

Il servizio si sta infatti riorganizzando con modalità e tempistiche diverse da quelle precedenti alla emergenza sanitaria. L'accesso, dopo triage telefonico e in presenza, è infatti consentito solo dopo la rilevazione della temperatura corporea con Termo scanner ad un solo genitore accompagnatore e sempre su appuntamento, in un percorso prestabilito.
  • ASL
Altri contenuti a tema
Contributo Asl per disabili, oltre 1200 aventi diritto. Presto la seconda finestra Contributo Asl per disabili, oltre 1200 aventi diritto. Presto la seconda finestra Il Contributo Economico Straordinario è destinato a disabili gravissimi in condizione di non autosufficienza
Resta chiuso l'Ufficio Tutela Lavoratrici Madri di Corato Resta chiuso l'Ufficio Tutela Lavoratrici Madri di Corato Fino al 31 ottobre, contatti e modalità per inoltro delle pratiche
Alcool sequestrato per produrre igienizzante, il dono della Finanza alla ASL Bari Alcool sequestrato per produrre igienizzante, il dono della Finanza alla ASL Bari Consegnati al "Di Venere" 460 litri di alcool, serviranno per rifornire di gel igienizzante tutta l’ASL Bari
Coronavirus, altri quattro casi in Puglia Coronavirus, altri quattro casi in Puglia Sale a 82 il numero degli attualmente positivi. Nessun decesso nelle ultime ore
Via libera della ASL a stabilizzazioni, mobilità e assunzioni Via libera della ASL a stabilizzazioni, mobilità e assunzioni Il dg Sanguedolce: “Abbiamo stabilito un cronoprogramma serrato per non lasciare fuori nessuno”
Covid, 43 donazioni alla Asl Bari. Strumenti e maschere anche all'ospedale di Corato Covid, 43 donazioni alla Asl Bari. Strumenti e maschere anche all'ospedale di Corato Al nosocomio cittadino donati emogasanalizzatori, caschi, maschere per la terapia intensiva cardiologica e sistemi di ventilazione polmonare
Asl Bari, 1268 disabili gravissimi ammessi al contributo economico Covid-19 Asl Bari, 1268 disabili gravissimi ammessi al contributo economico Covid-19 Pubblicati gli elenchi definitivi dei beneficiari in condizione di non autosufficienza e disabilità
Riprendono in sicurezza gli screening oncologici della ASL Bari Riprendono in sicurezza gli screening oncologici della ASL Bari Ripristinato anche il numero verde del Centro Screening per la prevenzione del tumore della mammella, collo dell'utero e colon retto
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.