Teatro Comunale Corato
Teatro Comunale Corato
Politica

Sipario calato su teatro e museo, Lega Salvini: «Si riaprano i luoghi della cultura di Corato»

La nota del direttivo della sezione cittadina a sostegno dei lavoratori

Nota del direttivo Lega Salvini Puglia sezione di Corato sullo stato dei luoghi della cultura.

A seguito dell'emergenza Covid, da marzo 2020, il Teatro Comunale di Corato è chiuso al pubblico.

Cala il sipario in attesa di un intervento più volte enunciato dall'amministrazione, ma che, nei fatti, ha l'amaro suono di inutile retorica e di pericolosa propaganda.

A distanza di sedici mesi, nulla sembra muoversi per i luoghi della cultura di Corato: un Museo ridotto a poco più di un deposito e il Teatro utilizzato solo come scenario straziante senza possibilità di accesso.

In questo lungo periodo di "vuoto", un'amministrazione ha il dovere civile e morale di chiedersi come sopravvivono gli operatori culturali che hanno ricevuto lo sfratto e in che modo gestire le esigenze e la domanda culturale dell'intera città che vuole ritornare a vivere la cultura nei propri spazi.

Mentre in tutta Italia e nelle città limitrofe, le amministrazioni si muovono per garantire vicinanza morale e sussistenza agli operatori, gestori dei servizi, compagnie, tecnici che hanno subito gravi perdite (si veda il comune di Ruvo Di Puglia con il contributo _una tantum_), a Corato tutto sembra depositarsi sotto una patina di indifferenza e silenzio.

Si fanno sempre più frequenti e dure le proteste di artisti, attori, compagnie e teatrali e dei vari operatori che chiedono solo di riaprire i propri luoghi di lavoro e di essere parte attiva della comunità, con le proprie professionalità, a seguito di un periodo che ha segnato tutti profondamente.

Noi non consentiamo che tutto questo avvenga e per il rilancio della nostra Città dobbiamo puntare sui valori umani e culturali, chiediamo che nessuno si senta escluso e che nessuno venga abbandonato, chiediamo un sostegno a favore di chi vede chiuse le porte dei propri luoghi di lavoro, chiediamo di non perdere ulteriore tempo e che si provveda ad una programmazione, nell'immediato e a lungo termine, per la riapertura dei contenitori culturali di Corato.

È il momento di essere meno social e di non approfittare della cultura come vetrina politica, ma di dedicarsi alla libertà della conoscenza, della scoperta, di un libero ritorno alla vita e di rispettare artisti e professionisti, un patrimonio umano inestimabile che dovremmo sempre sostenere e mai far sentire esclusi.
  • Lega
Altri contenuti a tema
Lega contro assessore Buonsante: "Da lei atto gravissimo, si dimetta" Lega contro assessore Buonsante: "Da lei atto gravissimo, si dimetta" La nota a firma della sezione locale del partito
Referendum sulla Giustizia, è possibile firmare anche nel comune di Corato Referendum sulla Giustizia, è possibile firmare anche nel comune di Corato L'invito della Lega a partecipare alla raccolta firme
Referendum sulla giustizia, in piazza anche la Lega di Corato Referendum sulla giustizia, in piazza anche la Lega di Corato Sabato banchetto in via Prenestina
Violenza domestica, da Lega una proposta di legge per un Fondo di solidarietà per le vittime Violenza domestica, da Lega una proposta di legge per un Fondo di solidarietà per le vittime Per assicurare sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli e consentire loro di recuperare la propria autonomia
Blackout elettrico, Lega: "Sindaco ricorra alle guardie giurate" Blackout elettrico, Lega: "Sindaco ricorra alle guardie giurate" La richiesta del direttivo locale del partito
Il duro affondo della Lega: "Dove sono le istituzioni del nostro paese?" Il duro affondo della Lega: "Dove sono le istituzioni del nostro paese?" La nota a firma del direttivo del partito leghista
La Lega raccoglie le firme per dire "no" alle cartelle esattoriali di Equitalia La Lega raccoglie le firme per dire "no" alle cartelle esattoriali di Equitalia Petizione anche contro la sanatoria dei clandestini e i vitalizi
Salvini saluta Corato. Il candidato sindaco? «Vi faremo sapere» Salvini saluta Corato. Il candidato sindaco? «Vi faremo sapere» Una pacca sulla spalla non è la rivelazione di un nome
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.