Riabilitazione respiratoria
Riabilitazione respiratoria
Territorio

Al via dal 1 giugno il progetto Covid@casa per la riabilitazione dei pazienti Covid e post Covid

Saranno assunti 28 fisioterapisti dei 104 previsti dal progetto

Dal 1 giugno partirà in ASL Bari il progetto regionale Covid@casa, in collaborazione con AreSS, mirato al potenziamento delle attività di riabilitazione dei pazienti Covid e post Covid. Per avviare la fase sperimentale, l'azienda sanitaria procederà alla assunzione dei primi 28 fisioterapisti, su 104 previsti dal progetto, impiegando il personale in scadenza e riconvertendolo per le attività richieste. Sarà inoltre messa a disposizione delle altre aziende sanitarie pugliesi la graduatoria esistente del concorso ASL Bari per fisioterapisti.

Sono nel dettaglio 28 i professionisti che continueranno a lavorare con contratto a tempo determinato fino al 31 gennaio 2022. Contestualmente l'area del personale procederà già da domani con le chiamate degli ultimi 77 candidati idonei presenti nella graduatoria della ASL per conferire, previa disponibilità, incarichi a tempo determinato presso le sedi delle altre aziende sanitarie pugliesi anche essi fino al 31 gennaio 2022.

La procedura di assunzione a tempo determinato – legata al progetto Covid@casa - non impedirà in alcuno modo l'ordinario scorrimento della graduatoria per assunzioni a tempo indeterminato da parte di tutte le ASL secondo la programmazione prevista nei piani di fabbisogno del personale.

L'obiettivo è potenziare l'assistenza domiciliare riabilitativa per i pazienti positivi o guariti che necessitano di fisioterapia a casa e riabilitazione pneumologica per ridurre l'ospedalizzazione. Con questo obiettivo Dipartimento Salute della Regione Puglia, Protezione civile e AReSS hanno stabilito di implementare la piattaforma regionale di monitoraggio e consulto a distanza, Progetto Covid@casa promosso da AReSS a supporto dell'attività assistenziale di medici di Medicina generale e dei pediatri di Libera scelta.

In questo momento della emergenza sanitaria in cui la curva dei contagi sta progressivamente calando il servizio sanitario regionale sta prestando maggiore attenzione all'assistenza da rendere a tutti i pazienti positivi o guariti dal Covid 19. Pazienti che necessitano di cure riabilitative motorie, cardiologiche e pneumologiche che possono essere assicurate a casa, evitando così e/o riducendo il ricorso alle strutture ospedaliere.
  • Sanità
Altri contenuti a tema
Esami radiologici a domicilio: c'è l'ok del Consiglio Regionale Esami radiologici a domicilio: c'è l'ok del Consiglio Regionale Via libera a prestazioni eseguite da medici con strumenti portatili omologati
Approvato il primo farmaco per l’Alzheimer. La Puglia nel team di ricerca Approvato il primo farmaco per l’Alzheimer. La Puglia nel team di ricerca Tra i centri sperimentali, l'equipe del Centro Malattie Neurodegenerative di Tricase diretta dal prof. barese Giancarlo Logroscino
Sanità, riprende l'attività ospedaliera ordinaria con recupero liste d’attesa Sanità, riprende l'attività ospedaliera ordinaria con recupero liste d’attesa Montanaro: «Dobbiamo tornare a rispondere al bisogno di salute generale»
La Puglia favorisce la permanenza dei medici specializzati nel servizio sanitario pugliese La Puglia favorisce la permanenza dei medici specializzati nel servizio sanitario pugliese Approvata all'unanimità legge regionale, Caracciolo: «Garantirà miglioramento nel funzionamento del ssl»
Covid, il Governo autorizza le visite nelle Rsa. Ecco come Covid, il Governo autorizza le visite nelle Rsa. Ecco come Il ministro Speranza: «Segnale importante per tutta l'Italia»
Covid, nelle terapie intensive di Puglia meno posti occupati Covid, nelle terapie intensive di Puglia meno posti occupati La percentuale resta superiore al 30% stabilito come soglia critica. I morti sono tanti
Visite straordinarie a pazienti in terapia intensiva, approvata proposta di legge Visite straordinarie a pazienti in terapia intensiva, approvata proposta di legge La discussione in Commissione Sanità della Puglia
Esenzione ticket sanitari, prorogata la validità dei certificati Esenzione ticket sanitari, prorogata la validità dei certificati Con provvedimento di Giunta resteranno validi fino al 30 aprile
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.