Scorie nucleari
Scorie nucleari
Territorio

Deposito scorie nucleari, Regione Puglia ribadisce il suo NO alla Sogin

Approvato il documento tecnico con le osservazioni che contrastano la realizzazione del deposito

«Il deposito nazionale di rifiuti radioattivi nel territorio della murgia non si può fare. Lo ha ribadito il Tavolo tecnico istituito dalla Regione Puglia, che con un documento inequivocabile ha supportato la tesi del 'no' con evidenze scientifiche e dati supportati da recenti studi portati avanti dai massimi esperti in materia».

Lo dichiara il presidente della IV Commissione, Francesco Paolicelli, dopo che la giunta regionale ha approvato il documento tecnico recante le osservazioni regionali relative al progetto preliminare del Deposito Nazionale e del Parco Tecnologico dei rifiuti radioattivi.

«In questo modo – aggiunge Paolicelli - sono state contestate anche a livello tecnico le osservazioni con cui Sogin aveva individuato cinque siti per la realizzazione del deposito, zone caratterizzate da parametri che si scontrano con le valutazioni fatte in precedenza dalla società pubblica che si occupa dello smantellamento degli impianti nucleari italiani. Quella di non accogliere scorie radioattive nel nostro territorio, che già ha pagato un prezzo alto in termini ambientali, non è solo una decisione di buon senso, ma è anche dettata da analisi e ricerche scientifiche. Il documento approvato dalla giunta regionale dimostra infatti quanto le valutazioni di Sogin non siano aggiornate circa le caratteristiche idrogeomorfologiche e sismiche dei siti individuati. Sono per questo irricevibili».

«Trovo doveroso ringraziare tutti coloro che hanno aderito e partecipato con convinzione al tavolo tecnico, in particolar modo alle amministrazioni comunali che sin da subito si sono schierate compatte in questa battaglia. Questo è un passo importante verso la salvaguardia del benessere della nostra regione, - conclude Paolicelli - per quanto riguarda non solo la qualità della vita ma anche la cultura e l'economia del territorio. Da qui non si torna indietro».
  • Nucleare
Altri contenuti a tema
Deposito nucleare in Puglia, Emiliano e Maraschio: «Ribadiamo il nostro NO» Deposito nucleare in Puglia, Emiliano e Maraschio: «Ribadiamo il nostro NO» Tutte le motivazioni nell'incontro monotematico con le assise cittadine dei comuni di Altamura, Gravina e Laterza
Deposito scorie nucleari, anche Cia Levante al sit-in di protesta Deposito scorie nucleari, anche Cia Levante al sit-in di protesta Oggi la manifestazione promossa dal comitato “No scorie Puglia e Basilicata”
Deposito rifiuti nucleari, se ne discute in un dibattito con Mario Tozzi Deposito rifiuti nucleari, se ne discute in un dibattito con Mario Tozzi Organizzato da La Corrente di Terlizzi, interverrà anche il sindaco De Benedittis
Scorie radioattive in Puglia, oggi il punto sulle azioni messe in campo Scorie radioattive in Puglia, oggi il punto sulle azioni messe in campo Convocata seduta congiunta della IV e V commissione consiliare con l'assessore Maraschio
Deposito di scorie nucleari, Piarulli (M5S): «Bene l'istituzione della task force regionale» Deposito di scorie nucleari, Piarulli (M5S): «Bene l'istituzione della task force regionale» La senatrice coratina in prima linea per evitare che la scelta ricada sulla Puglia
Deposito scorie nucleari, istituita task force regionale Deposito scorie nucleari, istituita task force regionale Dovrà definire la strategia comune e fornire supporto tecnico ai Comuni interessati
Cnapi, Coldiretti fa appello ad ANCI: «Forte partecipazione a tutela del patrimonio» Cnapi, Coldiretti fa appello ad ANCI: «Forte partecipazione a tutela del patrimonio» Chiesto incontro urgente a Decaro e Vitto per tutte le osservazioni nel merito
Scorie nucleari in Puglia, Emiliano e Maraschio: «Strategia unitaria con la Basilicata» Scorie nucleari in Puglia, Emiliano e Maraschio: «Strategia unitaria con la Basilicata» Primo incontro operativo con il Presidente della Basilicata Vito Bardi l’Assessore all'Ambiente lucano Gianni Rosa
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.