Gianpiero Borgia
Gianpiero Borgia
Cultura

"Elettra. La Madre Guerra", rinviato lo spettacolo del Teatro dei Borgia

L'appuntamento previsto a Corato per il 26 settembre viene posticipato al 9 ottobre

Rinviato a venerdì 9 ottobre "Elettra. La Madre Guerra": un monologo di e con Patrizia Labianca promosso dal Teatro dei Borgia e patrocinato dal Comune di Corato. Lo spettacolo era in programma sabato 26 settembre. Per la prossima data stessa location: l'Open Space in Viale Ettore Fieramosca 169, (porta ore 20.30, prenotazione obbligatoria: 348 4678664).

Il monologo ben si coniuga con la Trilogia dei Miti del Teatro dei Borgia. La violenza genera violenza. Elettra, come un pesce fuor d'acqua, si ritrova a vivere lontano dalla casa paterna, senza alcun confronto, sposata ad un pastore che decide di preservare la sua verginità per rispetto delle sue nobili origini. Lei vuole vendicare il padre. "Il sangue si fa acqua". Ogni legame è sciolto, annegato in nome di una giustizia privata che mai lenirà la ferita della perdita.

«L'acqua è l'elemento naturale della messa in scena. La mia Elettra si trova a Torre Disperata, sulla Murgia» dice Patrizia Labianca parlando del suo lavoro. «L'acqua in quel posto è assai poca. Ogni cosa lì, è bagnata solo di sudore e sputo. Elettra non riesce a piangere, a lavarsi il viso … Tutte le sue lacrime le porterà in grembo per scagliarsi contro la Madre. E se per un momento Elettra smettesse di essere figlia di un padre eroe, e scoprisse chi era veramente il vincente Agamennone? Se solo Elettra avesse saputo».

Lo spettacolo "Elettra. La Madre Guerra" è in collaborazione con il Teatro Comunale di Ruvo di Puglia, la Compagnia Teatrale "La Luna nel Letto" e il Teatro Crest di Taranto, nel percorso di formazione I Miti nel Contemporaneo/Progetto Heroes. Aiuto regia: Antonella Ruggiero; Luce: Infondo; Scenografia: Dentro; Uso e Costume: Gemma De Benedittis.

La Città dei Miti, la Trilogia "Eracle, l'invisibile", "Fillottele, dimenticato" e "Medea per strada" (firmata dal drammaturgo Fabrizio Sinisi e diretta da Gianpiero Borgia) dopo Brescia ha toccato dall'8 al 13 settembre Corato e Barletta raccogliendo consensi e apprezzamenti di pubblico e di critica.

«È il teatro nei luoghi di azione, è il teatro nei luoghi di vita vissuta» afferma Gianpiero Borgia, «un percorso creativo teatrale che si costruisce attraverso le esperienze di studio e ricerca degli artisti sul campo, grazie al dialogo con la cittadinanza e con i numerosi soggetti che a livello istituzionale, culturale e sociale lavorano sul territorio nell'ambito del sostegno al disagio. Lavori di forte impatto che scuotono e sollecitano le coscienze e le menti». Straordinari gli attori Christian Di Domenico, Daniele Nuccetelli ed Elena Cotugno, strepitosi interpreti di alcuni personaggi simbolo della mitologia e del loro corrispettivo iconico nel presente.

A Barletta la trilogia è divenuta l'essenza del "Festival Terre Promesse – Il Trasporto dei Miti", quattro giorni di spettacoli in centro e nelle zone periferiche cittadine. La rassegna ha chiuso i battenti con "A. Senza nome" interpretato e diretto dall'attrice Michela Diviccaro; drammaturgia Teodora Mastrototaro, sound design Daniele Vergni, ideazione scenica, luci e regia Daniele Nuccetelli.

«Ancora una volta per gli artisti le tappe si sono rivelate foriere di sperimentazioni - chiosa Gianpiero Borgia annunciando la prossima tappa. - Saremo a Bari dall'8 all'11 ottobre. Gli spettacoli saranno in collaborazione con il Teatro Abeliano, dove è in programma l'esordio della Trilogia dei Miti».

Il Sogno Poetico Metropolitano prosegue il suo viaggio con il suo forte messaggio di partecipazione e condivisione.
  • Teatro
Altri contenuti a tema
Al via "Serotonina: rassegna ad alt(r)a comicità", quattro serate di spettacoli tutti da ridere Al via "Serotonina: rassegna ad alt(r)a comicità", quattro serate di spettacoli tutti da ridere Il progetto di Teatrificio 22 dal 1 al 9 luglio a Corato
Tra favole, sorrisi e tradizione, Teatrificio 22 riparte con due progetti Tra favole, sorrisi e tradizione, Teatrificio 22 riparte con due progetti La compagnia teatrale presenta “Uomo allegro il ciel l’aiuta” e “Un teatro da favola”
Giornata Mondiale del Teatro, Claudia Lerro madrina del mondo teatrale di Corato Giornata Mondiale del Teatro, Claudia Lerro madrina del mondo teatrale di Corato Davanti al Teatro chiuso la lettura del messaggio internazionale dedicato all'occasione
Si illumina il Teatro, «per dare luce al mondo della cultura e dello spettacolo» Si illumina il Teatro, «per dare luce al mondo della cultura e dello spettacolo» Il comune di Corato aderisce all'iniziativa di U.N.I.T.A. Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo
"Indovina chi viene a (s)cena" fa tappa anche a Corato "Indovina chi viene a (s)cena" fa tappa anche a Corato Due spettacoli in streaming in diretta dal Teatro Comunale
"U Regàle", la commedia in vernacolo coratino approda on line "U Regàle", la commedia in vernacolo coratino approda on line A cura della Compagnia Teatrale Amatoriale "Una Famiglia A Teatro"
A Corato il Teatro dei Borgia con “La città dei Miti” A Corato il Teatro dei Borgia con “La città dei Miti” In scena l’8 e il 9 settembre “Eracle, l’invisibile”, “Fillottele, dimenticato” e “Medea per strada
Addio a Mariolina De Fano, anima comica del teatro pugliese Addio a Mariolina De Fano, anima comica del teatro pugliese Amatissima dal pubblico, ha regalato il sorriso ad intere generazioni
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.