Regione Puglia
Regione Puglia
Attualità

Emergenza Coronavirus, dalla Regione Puglia 450milioni alle imprese ed alle partite IVA

Emiliano: «Abbiamo deciso di agire in modo rapido»

«La situazione economico finanziaria della Regione è stata messa in enorme difficoltà dall'epidemia. Per questo abbiamo deciso di orientare un grande volume delle risorse regionali, nazionali ed europee di nostra gestione per mantenere forte e vitale il nostro sistema economico e sociale. E abbiamo deciso di agire in modo rapido ed efficiente».

Lo ha dichiarato poco fa il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, che ha quindi annunciato che il suo Ente scende in campo per fronteggiare la crisi economica diretta conseguenza dell'emergenza sanitaria per il Coronavirus.

In arrivo 450 milioni per le imprese e tutti i possessori di partite IVA. Un sostegno che, nell'ottica della Regione, dovrebbe dare un minimo respiro a quelle categorie particolarmente colpite in questo nefasto periodo per il nostro Paese. Imprenditori, artigiani, professionisti, lavoratori e le loro famiglie, secondo quanto annunciato dal Governatore, «avranno a disposizione nuova liquidità per fronteggiare le difficoltà di queste settimane e sostenere la ripresa dopo la fine dell'emergenza sanitaria».

Si tratta, nel dettaglio, di risorse che il Governo regionale ha reso disponibili rimodulando parte del POR Puglia 2014-2020, del Fondo di Sviluppo e Coesione e del Patto per la Puglia.

La manovra pugliese approvata dalla Giunta regionale sembra pertanto muoversi su più direttrici. La Regione Puglia, si legge nella nota del Presidente, ha dunque preso le seguenti decisioni.
«- Cofinanzia le risorse previste dal Fondo Centrale di Garanzia e dalla Cassa Depositi e Prestiti, che servono alle piccole e medie imprese per potersi rivolgere alle banche e accedere più agevolmente ai prestiti, in modo da integrarsi con gli strumenti previsti dal Governo nazionale con il Decreto Imprese e accrescerne l'efficacia.
- Sarà attivato un nuovo "Titolo II - Emergenza COVID 19" rivolto al capitale circolante delle imprese, che prevede un contributo a fondo perduto in aggiunta alla copertura degli interessi, da destinare alle immediate necessità per fronteggiare la crisi e assicurare la più ampia ripresa delle attività economiche post crisi sanitaria.
- Si attiva il "Microprestito Emergenza COVID 19" rivolto a tutte le microimprese, ai titolari di partita IVA, ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti, attraverso cui sono concessi prestiti a tasso zero erogati direttamente dalla Regione Puglia tramite la società Puglia Sviluppo, con procedure semplificate e da restituire in 6 anni, finalizzati a ricostituire la liquidità necessaria a sostenere la ripresa.
- A questi strumenti si aggiunge il potenziamento delle garanzie pubbliche a sostegno di nuova liquidità già poste in essere tramite i Confidi e la garanzia di Puglia Sviluppo, nonché l'ampliamento del portafoglio dei Minibond varati nel 2019 che consentirà di accrescere ulteriormente la massa finanziaria destinata agli operatori economici.
- Sarà finanziato totalmente il rischio sul 100 per cento del circolante, quello che gli operatori economici utilizzano per pagare debiti a breve scadenza, come ad esempio gli stipendi, le bollette, gli affitti e i fornitori che approvvigionano il magazzino.
- Uno specifico set di strumenti rafforzerà gli aiuti a sostegno del sistema turistico-ricettivo regionale.
- Oltre al sistema economico-produttivo pugliese, gli ambiti di intervento sono indirizzati anche al sostegno e integrazione al reddito per le fasce più deboli e disagiate dei cittadini pugliesi in condizione di maggiore difficoltà economica e sociale».

Un primissimo intervento in attesa che da Roma fluiscano quei fondi che molti amministratori ci hanno ribadito non essere ancora arrivati.
  • Regione Puglia
  • Imprese
  • Emergenza Coronavirus
Altri contenuti a tema
Manovra economica anti-Covid19 da 750 milioni, i primi tre avvisi Manovra economica anti-Covid19 da 750 milioni, i primi tre avvisi Emiliano: «La Puglia riparte se ripartono le imprese. Da oggi un sostegno regionale concreto»
Registrati oltre 20mila arrivi in Puglia dal 3 giugno Registrati oltre 20mila arrivi in Puglia dal 3 giugno Emiliano: “grande senso di responsabilità da parte dei cittadini”
Autosegnalazione, oltre 80mila gli accessi sulla piattaforma della Regione Autosegnalazione, oltre 80mila gli accessi sulla piattaforma della Regione Alle 16 compilati oltre 6600 moduli
2 Arrivi in Puglia dal 3 giugno: obbligatori autosegnalazione, elenco degli spostamenti e App Immuni Arrivi in Puglia dal 3 giugno: obbligatori autosegnalazione, elenco degli spostamenti e App Immuni L'Ordinanza di Emiliano
Ipermercati e supermercati chiusi il 2 giugno, la richiesta dei sindacati Ipermercati e supermercati chiusi il 2 giugno, la richiesta dei sindacati Lettera delle organizzazioni regionali al presidente Emiliano
Dalla Regione 9 milioni ai Comuni per interventi socio-economici Dalla Regione 9 milioni ai Comuni per interventi socio-economici Misura d'emergenza per interventi in favore di nuclei familiari con particolari fragilità
Manca ancora la cassa integrazione, "Movimento Imprese" chiede interventi rapidi Manca ancora la cassa integrazione, "Movimento Imprese" chiede interventi rapidi L'assessore Capone e il consigliere De Santis: «Sosteniamo gli operatori. Autorizzazioni inviate all'Inps da oltre 20 giorni
START, sostegno al reddito per lavoratori autonomi e professionisti START, sostegno al reddito per lavoratori autonomi e professionisti Misura straordinaria approvata dalla Regione
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.