Luca cifarelli
Luca cifarelli
Politica

Fratelli d'Italia, è polemica: Cifarelli: «Noi esclusi dalla lista dopo aver firmato»

L'ex assessore scaricato dal segretario politico Cannillo. «È un fatto personale»

Una conferenza stampa insolita, una convocazione che non è provenuta da rappresentanti istituzionali o da vertici di partito, bensì da due aspiranti consiglieri comunali che hanno voluto raccontare la loro storia (chiaramente secondo la loro versione) agli organi di stampa affinché portassero alla pubblica attenzione un atto politico che ha provocato in loro un dispiacere.

A convocarla sono stati due esponenti de "L'Altra Corato", il movimento civico di recente formazione che alle scorse amministrative aveva sostenuto la candidatura a sindaco di Emanuele Lenoci e che, quest'anno, avrebbe voluto innestarsi all'interno del gruppo di Fratelli d'Italia, a sostegno della candidatura di Gino Perrone.

I due esponenti sono Luca Cifarelli, già assessore del Comune di Corato e consigliere comunale nelle fila del centrodestra, e Annarita Tarricone, già candidata lo scorso anno nella lista di "Altra Corato". Sono gli ultimi due "superstiti" di un progressivo taglio di partecipanti di Altra Corato alla lista di Fratelli d'Italia.

«Siamo parte di un progetto civico che si è identificato con i valori nazionali del partito di Fratelli d'Italia. Avevamo avviato una interlocuzione con il partito che in un primo momento ci aveva accolti con grande entusiasmo, salvo poi ritornare sui suoi passi» ha spiegato Luca Cifarelli.

Stando a quanto riferito in sede di conferenza stampa all'inizio dell'interlocuzione il direttivo di Fratelli d'Italia avrebbe ammesso nella lista ben sei esponenti di "Altra Corato". Numero successivamente sceso a 4 e poi a 2, nelle persone dello stesso Cifarelli e della signora Tarricone. Un uomo e una donna per venire incontro alla parità di genere voluta dalla legge elettorale.

«Abbiamo persino firmato dinanzi ad un pubblico ufficiale la richiesta di candidatura pervenutaci dal partito. L'indomani però una amara sorpresa: con un messaggio whatsapp il segretario politico del partito Cannillo ci ringraziava per la disponibilità manifestata e ci informava della decisione da parte del direttivo di escluderci dalle liste per la defezione di alcune candidature a seguito della nostra adesione» spiega Cifarelli.

Insomma, spiega l'ex assessore, qualcuno dei candidati non avrebbe gradito la presenza di Cifarelli e Tarricone in lista, probabilmente perché avrebbe messo in ombra altri esponenti del partito o candidati provenienti da altri movimenti. Cifarelli e Tarricone non sono tesserati di Fratelli d'Italia. «Avevamo però ribadito la nostra disponibilità al tesseramento proprio per evidenziare il nostro interessamento al progetto politico che condividiamo e non soltanto alla candidatura. Volevamo entrare nel partito per restarci» spiega Cifarelli.
La mancata tessera, tuttavia, non sembra essere il problema fondamentale: durante la conferenza stampa è infatti emerso che tra i candidati in pectore nella lista di Fratelli d'Italia ci sarebbe anche il coordinatore cittadino del partito di IDeA, già assessore della giunta D'Introno, Luigi Di Ciommo. «Se c'è il coordinatore di un altro partito di respiro nazionale non credo possa porsi il problema del nostro tesseramento» hanno risposto i due rappresentanti di Altra Corato.

Due candidature rigettate dunque dalla decisione di un direttivo che almeno in un altro paio di occasioni aveva dato il via libera all'ingresso degli esponenti di Altra Corato nel progetto di Fratelli d'Italia. Del fatto è stato informato persino il coordinatore regionale del partito, l'on. Marcello Gemmato, che avrebbe scelto di non interferire nelle decisioni del direttivo locale.

Il motivo dell'esclusione sarebbe dunque di carattere personale più che politico. I vertici locali di Fratelli d'Italia non avrebbero gradito che tra i sottoscrittori della lista ci fossero alcune persone, tra cui l'ex consigliere comunale e leader del movimento civico "Rinnovamento Corato" Maurizio Vernice. «Un amico prima che un rappresentante politico, al quale ho chiesto di sottoscrivere la la lista ma che non ha alcun ruolo nel gruppo di Altra Corato né ha intenzione di sostenermi» ribadisce Cifarelli. Una firma sgradita quella di Vernice che addirittura sarebbe stata depennata, eliminata dall'elenco dei sottoscrittori.

Cifarelli e Tarricone, però, non intendono rassegnarsi: «Non strapperemo il foglio di accettazione della candidatura che abbiamo firmato alla presenza di un pubblico ufficiale. Vogliamo immaginare che si sia trattato soltanto di un grande equivoco che si possa risolvere e siamo convinti di poter riprendere il dialogo con Fratelli d'Italia» riferiscono i due esponenti che hanno poi diffuso una nota.

«Dobbiamo elevare il dibattito alle questioni che vogliamo portare insieme all'attenzione del Consiglio Comunale della nostra Amministrazione. La moneta locale, lo sviluppo economico, la valorizzazione del territorio e delle produzioni, l'ordine e la sicurezza, ecc. ecc. Dobbiamo essere all'altezza del compito, non possiamo ridurre il confronto alla presunta e infondata infedeltà dei candidati da parte di chi non ha migliori argomenti da proporre. Lasciamo questi argomenti a chi interpreta la politica come rissa continua ed inutile e non come confronto di idee. Noi vorremmo essere costruttori non belligeranti. Per noi, Fratelli d'Italia è un partito amico che ha travisato, forse, in alcuni soggetti, le finalità collaborative della nostra adesione. Vorremmo contribuire a dare forza ad una politica di idee comuni. Non siamo passeggeri di un treno che scendono alla prima fermata, come qualche sedicente sovranista, ha erroneamente affermato, speriamo in buona fede. Perché agli errori in buona fede si può e si deve rimediare. Diciamo a questi amici, che l'avversario politico non siamo noi, ma si trova altrove, con altri nomi, altre sembianze, tutt'altre idee. La nostra voce può e deve essere il treno delle idee comuni che mai si fermerà» è il riassunto del loro pensiero.

Ovviamente siamo disponibili ad accogliere l'eventuale replica da parte della dirigenza di Fratelli d'Italia.
  • Elezioni Amministrative 2020
Altri contenuti a tema
Niente apparentamenti ma Longo e Bovino assicurano: «Noi con De Benedittis» Niente apparentamenti ma Longo e Bovino assicurano: «Noi con De Benedittis» I due candidati sindaci sostengono "l'appoggio esterno" ad una eventuale amministrazione di centrosinistra
De Benedittis raccoglie la sfida: "Sì al confronto. Facciamolo in piazza" De Benedittis raccoglie la sfida: "Sì al confronto. Facciamolo in piazza" Il candidato sindaco del centrosinistra risponde a Perrone
Ballottaggio, Perrone lancia la sfida: «Voglio il confronto con i miei avversari» Ballottaggio, Perrone lancia la sfida: «Voglio il confronto con i miei avversari» Clamorosa richiesta del candidato del centrodestra
Elezioni amministrative, l'elenco completo dei voti di preferenza Elezioni amministrative, l'elenco completo dei voti di preferenza Opportuno ribadire che si tratta comunque di dati completi ma ufficiosi
Longo (M5S): "Faremo quadrato attorno a De Benedittis per arginare il centrodestra" Longo (M5S): "Faremo quadrato attorno a De Benedittis per arginare il centrodestra" Il candidato sindaco pentastellato rischia di rimanere fuori dal consiglio comunale
De Benedittis chiama le forze del cambiamento: "Facciamo quadrato" De Benedittis chiama le forze del cambiamento: "Facciamo quadrato" Bovino: "Faremo ciò che abbiamo detto dai palchi"
Perrone-De Benedittis, sarà ballottaggio Perrone-De Benedittis, sarà ballottaggio Fuori dai giochi Bovino, che potrebbe essere l'ago della bilancia nel secondo turno. Longo rischia di non ottenere il seggio in consiglio comunale
Speciale elezioni amministrative, lo spoglio in tempo reale Speciale elezioni amministrative, lo spoglio in tempo reale Aggiornamenti in diretta da seggi e comitati elettorali
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.