Via Francigena
Via Francigena
Vita di Città

Il viaggio a piedi di Patrick verso la Terrasanta passa da Corato

Il pellegrino ha percorso la via Francigena. L'intervista a cura del comitato

La testimonianza raccolta dal comitato Via Francigena che ha incontrato il giovane pellegrino proveniente dal Regno Unito

È arrivato a Corato il Pellegrino Patrick, un giovane di 25 anni che con abiti moderni ripercorre, come un antico pellegrino, tutto l'itinerario storico della Via Francigena .

Patrick cammina da mesi, esattamente da giugno, da Cambridge, dove vive. Dopo aver superato 80 chilometri per giungere a Londra, ha intrapreso la Via Francigena dal suo punto di inizio, esattamente da Canterbury . Ha attraversato tutta la Francia,la Svizzera sino a giungere in Italia toccando il passo del Grande San Bernardo.

Ha percorso tutta l'Italia giungendo in Puglia. La sua meta è Gerusalemme che raggiungerà percorrendo" il percorso storico" -come lui stesso racconta- imbarcandosi da Bari per Durazzo attraversando l'Albania ,la Macedonia, Grecia, la Turchia giungere alla Metà.

Patrick, perché hai scelto la Via Francigena?
Ne ho sentito parlare lungo il cammino di Santiago che ho percorso in un intero mese attraversando la Francia. In questo cammino ho conosciuto molti pellegrini che mi hanno parlato della via Francigena, soprattutto quella del Sud d'Italia, descrivendola come la più bella perché è più autentica. Ma io ho un altro pensiero, credo che Santiago non sia commerciale , perché, lì, la gente vende,sì,ma per vivere , tante cose molto belle di cui si priva o che crea , non vende per business. Io sono del parere che la Via Francigena sia più bella del Cammino di Santiago perché non è affollata,puoi percorrerla in solitudine e apprezzare il silenzio. Mi hanno anche parlato di Bari, come più bella di Parigi.

Tu sei il primo pellegrino giovane a percorrere un così lungo viaggio. Qual è il motivo del tuo viaggio?
L'avventura. Fare un viaggio d'avventura. Questa società è una trappola: i giovani pensano a trovare lavoro, marito, una casa . Ma la vita è di più, un giovane deve sentirsi più libero. Io ora posso fare un viaggio di questo tipo perché sono giovane e in salute e sono libero da legami sentimentali .è il momento giusto.

Ci puoi raccontare una avventura incredibile che hai vissuto in questo viaggio?
Certo , la mia prima avventura è iniziata quando ho comunicato, a cena, una sera, ai miei genitori che volevo fare questo viaggio a piedi . I miei genitori sono impalliditi, mia madre si è subito spaventata ed ha avuto paura per me, per un viaggio così insolito. Ma quando ha sentito che sono riuscito a cavarmela nell'attraversare la Francia, in cui spesso ho dormito per strada e in comunità di barboni , o in tenda, e sono riuscito a superare numerose difficoltà , mia madre ha iniziato a darmi fiducia e a credere nel mio viaggio. È stata una grande avventura dormire in tenda in un parco, dormire per strada, o in una fossa nella Valla d'Aosta. Tutto questo è incredibile anche per i miei amici. Questo viaggio è straordinario perché si incontrano comunità diverse, culture diverse, e religioni diverse (cristiani , musulmani, greci)è affascinante. Spero di non cambiare troppo in questo viaggio che mi cambierà, comunque, perché io sono un pellegrino e sono pace, e voglio rimanere giovane e pace. Io sono pace.

Questo viaggio in cosa ti sta cambiando?
Più sicuro. La mia fede si è rinforzata e mi dò più sicurezza, mi fa sentire sicuro nel mio cammino. Ho superato molti imprevisti grazie alla fede che mi ha aiutato a usare la mia abilità a risolvere difficoltà. Io credo in Dio.

Perché hai dormito per strada?
Il mio viaggio è molto lungo e non posso spendere tutti i miei soldi di pochi mesi di lavoro. E poi non avrei mai dormito in hotel di lusso, perché io voglio fare una esperienza più umile, più semplice.
Voglio ringraziare tutte le persone di Puglia che ho incontrato perché la Puglia è una Regione bellissima dove ho incontrato persone bellissime umanamente che mi hanno accolto . Grazie grazie ancora.

Il Comitato della Via Francigena del Sud ha ospitato gratuitamente Patrick offrendogli anche la cena e fornendogli gratuitamente alloggio nell'ultima tappa di Puglia ,Bari, perché il suo viaggio è lungo, dopo i 45 chilometri verso Bari, lo attende Gerusalemme .Un altro pezzo molto lungo di cammino da fare a piedi. Buon cammino Patrick, siamo stati felici di averti accolto nella nostra città e di aver conosciuto un giovane con animo francigeno di un tempo.
Buon cammino.
  • Via Francigena
Altri contenuti a tema
A Corato la prima Area Picnic per pellegrini lungo la Via Francigena A Corato la prima Area Picnic per pellegrini lungo la Via Francigena Iniziativa del Comitato Via Francigena del Sud con AreePicnic, Associazione Irrigua “Scannagatta” e Touring Club Italiano
Il cammino di Francisco passa da Corato lungo la via Francigena Il cammino di Francisco passa da Corato lungo la via Francigena Dopo due anni di cammino il pellegrino è diretto alla sua casa, in Spagna
Suoni ed esperienze sulla Via Francigena, serata con musica e danze del Medioevo Suoni ed esperienze sulla Via Francigena, serata con musica e danze del Medioevo Per l'occasione apertura straordinaria della chiesetta di Santa Lucia
Da Varese a Corato a piedi sulla Via Francigena. L'esperienza di Dario Da Varese a Corato a piedi sulla Via Francigena. L'esperienza di Dario Adele Mintrone racconta l'accoglienza del pellegrino
"Suoni ed Esperienze sulla Via Francigena”, l'iniziativa UNPLI Puglia si presenta "Suoni ed Esperienze sulla Via Francigena”, l'iniziativa UNPLI Puglia si presenta Un progetto che coinvolge Corato, Ruvo di Puglia e Andria
Via Francigena del Sud, online il calendario con gli scatti realizzati dai pellegrini Via Francigena del Sud, online il calendario con gli scatti realizzati dai pellegrini È possibile scaricarlo dal sito ufficiale del comitato
Gli scatti dei pellegrini diventano il Calendario della Via Francigena Gli scatti dei pellegrini diventano il Calendario della Via Francigena Ieri la presentazione nella suggestiva chiesetta di Santa Lucia
Via Francigena del Sud, Comitato e Sanb insieme per ripulire la via dei pellegrini Via Francigena del Sud, Comitato e Sanb insieme per ripulire la via dei pellegrini Prossimo appuntamento domenica 1 novembre a Bitonto
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.