Paesaggio Murgiano
Paesaggio Murgiano
Cultura

La bellezza del paesaggio murgiano: una mostra per promuovere l’ecosostenibilità

L’obiettivo generale dell’evento è di sensibilizzare attraverso l’arte visiva i cittadini, i turisti, e le nuove generazioni al rispetto per la natura e il paesaggio dei territori in cui viviamo

Si inaugura giovedì 4 luglio 2019 alle 19:30, all'interno dell'ex Chiesa di San Francesco in Via Carmine n.6 a Corato, la mostra "La Bellezza del paesaggio murgiano", e potrà essere visitata sino al 14 luglio.

Con il patrocinio del Comune di Corato e del Parco Nazionale dell'Alta Murgia l'evento è organizzato dall'Archeoclub di Corato, in collaborazione con il Centro Teseo – Creatività Tra Arte e Scienza – Bari e con la Pro Loco Quadratum.

La mostra "La bellezza del paesaggio murgiano", rientra tra le attività ecosostenibili previste dall'Archeoclub nell'ambito del progetto "Il Territorio si racconta" dell'Estate coratina.

"La bellezza del paesaggio murgiano", è l'occasione per scoprire attraverso la magia del colore, la bellezza della flora, della fauna e del paesaggio murgiano che, per la presenza di attrattori ambientali e culturali, non può e non deve essere trascurato nell'ambito di interventi di tutela e valorizzazione.

L'obiettivo generale dell'evento è di sensibilizzare attraverso l'arte visiva i cittadini, i turisti, e le nuove generazioni al rispetto per la natura e il paesaggio dei territori in cui viviamo.

I colori della Murgia hanno ispirato fotografi come Antonella Berlen, Giovanni Miali, Giovanni Addabbo, Gianfranco Brunetti, Mimmo Castellaneta, Antonio Colacicco, Elena Colapinto, Daniela Cursoli, Anna Maria Mancino, Rosangela Mancino, Lidia Serio che con le loro opere offriranno una panoramica meravigliosa della natura a volte aspra, a volte sognante di una parte del territorio pugliese, particolarmente accattivante come quello dell'entroterra pugliese.

All'inaugurazione prenderanno parte Michele Iacovelli (presidente Archeoclub Sede di Corato), Rosa Maria Capozzi (presidente Centro Teseo – Creatività Tra Arte e Scienza – Bari) e Gerardo Strippoli (presidente Pro Loco Quadratum).
  • Archeoclub d'Italia
Altri contenuti a tema
I Cinquant'anni dell'Archeoclub fino a venerdì 28 maggio I Cinquant'anni dell'Archeoclub
Nominato il comitato tecnico scientifico dell'Archeclub di Corato Nominato il comitato tecnico scientifico dell'Archeclub di Corato Dieci autorevoli professionisti al servizio dell'associazione
1 Museo di Corato, Archeoclub: «Disponibili alla gestione provvisoria» Museo di Corato, Archeoclub: «Disponibili alla gestione provvisoria» L'associazione si rivolge al sindaco De Benedittis in attesa di un Bando di gestione
Da Archeoclub strategie di rilancio dei beni culturali e ambientali Da Archeoclub strategie di rilancio dei beni culturali e ambientali Idee e proposte per il futuro del nostro patrimonio
Un weekend dedicato alle cornamuse e al loro suono melodioso Un weekend dedicato alle cornamuse e al loro suono melodioso Un viaggio ideale nella Scozia e nell'affascinante mondo della cornamusa
Archeoclub presenta "Il sistema dei percorsi antichi del Nord Barese" Archeoclub presenta "Il sistema dei percorsi antichi del Nord Barese" La cultura e la storia del nordbarese in un incontro tematico
I Palazzi delle pietre pizzute a confronto I Palazzi delle pietre pizzute a confronto Iniziativa dell'Archeoclub
Scoprire il patrimonio culturale locale attraverso il dialetto di Corato Scoprire il patrimonio culturale locale attraverso il dialetto di Corato Un convegno a cura dell'Archeoclub
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.