Agricoltura
Agricoltura
Attualità

Tempi ridotti per contributi per aziende agricole colpite da calamità

Il provvedimento della Giunta. Nardone: «semplificazione e efficientamento dell'azione amministrativa»

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
La Giunta regionale ha approvato le nuove modalità operative per il trasferimento dei fondi destinati alle aziende agricole che hanno subìto danni da calamità atmosferiche.

«Il provvedimento adottato dal Governo regionale rappresenta un ulteriore passo verso la semplificazione e l'efficientamento dell'azione amministrativa – sottolinea di direttore del Dipartimento regionale Agricoltura, Gianluca Nardone –. La decisione ha l'obiettivo di ridurre i tempi per l'erogazione dei contributi in favore delle aziende agricole colpite da eventi avversi per i quali è stato riconosciuto lo stato di calamità da parte del Ministero per le Politiche Agricole.

Le nuove norme semplificano le procedure del D.lgs 102/2004 in quanto dispongono il trasferimento immediato dei contributi ministeriali dalla Regione ai Comuni interessati, semplificano il rapporto con gli istituti di credito e, contestualmente, lasciano piena libertà decisionale alle imprese rispetto alla gestione del beneficio ricevuto. Un modo, quindi, per velocizzare anche l'erogazione dell'aiuto legato ai danni alle strutture.

Si tratta di un primo importante intervento per riorganizzare il sistema di indennizzo dei danni prodotti dalle avversità atmosferiche che sempre più frequentemente, per effetto degli innegabili cambiamenti climatici, colpiscono il territorio regionale. La Regione è impegnata per fornire entro breve tempo ulteriori strumenti per rendere più snella la verifica dei danni in maniera da 'alleggerire' definitivamente il percorso burocratico e riconoscere alle aziende agricole, che pure stanno vivendo innegabili sofferenze finanziarie, un pronto ed assicurato ristoro».
  • Regione Puglia
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
Nasce RESTART, imprese unite per rilanciare l'agricoltura Nasce RESTART, imprese unite per rilanciare l'agricoltura Lavoro, mercati, burocrazia, acqua, xylella fra i temi affrontati dall’associazione
Riaprono Centri Antiviolenza, Case Famiglia e strutture per non autosufficienti Riaprono Centri Antiviolenza, Case Famiglia e strutture per non autosufficienti Firmate le disposizioni per gli ingressi in sicurezza. Tampone gratuito per i nuovi ricoveri
Microprestito regionale, oltre 2milioni di euro per 93 beneficiari in provincia di Bari Microprestito regionale, oltre 2milioni di euro per 93 beneficiari in provincia di Bari In Puglia sono già 219 le determine di finanziamento ammesse
Dalla Regione una legge per favorire autonomia alle persone disabili Dalla Regione una legge per favorire autonomia alle persone disabili Inclusione scolastica e lavorativa tra gli emendamenti approvati in seduta di consiglio
La Puglia investe 5 milioni per la riqualificazione degli OSS La Puglia investe 5 milioni per la riqualificazione degli OSS Presto un avviso per l'erogazione delle misure compensative rivolte al personale sanitario
La Regione approva il Distretto del Cibo dell'Area Metropolitana di Bari La Regione approva il Distretto del Cibo dell'Area Metropolitana di Bari Ok ai primi due distretti del cibo per rilanciare le eccellenze pugliesi nel settore agroalimentare
Equilibrio di genere, Fidapa: «Regione Puglia si adegui» Equilibrio di genere, Fidapa: «Regione Puglia si adegui» La lettera della presidente del Distretto Sud Est della Federazione a Emiliano e Loizzo
Manovra economica anti-Covid19 da 750 milioni, i primi tre avvisi Manovra economica anti-Covid19 da 750 milioni, i primi tre avvisi Emiliano: «La Puglia riparte se ripartono le imprese. Da oggi un sostegno regionale concreto»
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.