Commedia vernacolo
Commedia vernacolo
Eventi

Grande successo a Corato per la replica della commedia "La famigghie du muorte"

Protagonista Tallùdde, interpretato dall'eclettico don Peppino Lobascio

Ieri sera, nel Teatro Comunale di Corato, si è tenuta la tanto attesa replica della commedia in vernacolo coratino "La Famigghie Du Muorte" di Gerardo Giuseppe Strippoli, a esattamente 10 anni dall'ultima messa in scena. Lo spettacolo, che ha registrato il tutto esaurito, ha offerto al pubblico una serata di risate e riflessione, confermandosi un successo straordinario.

"La Famigghie Du Muorte" narra le vicende dell'avara famiglia Torrisi, detta "Scupètte", e del loro conflitto per un'eredità contesa. Il protagonista, Tallùdde, interpretato dall'eclettico don Peppino Lobascio, insieme ai suoi avarissimi fratelli, ha dato vita a una serie di esilaranti gags e battute fulminanti, tutte rigorosamente in vernacolo coratino.

Lo spettacolo, grazie alla verve collaudata degli interpreti, ha saputo cogliere l'essenza della vita quotidiana e delle tensioni familiari, affrontando temi quali la vacuità delle circostanze della vita e le polemiche che animano le comunità locali. Il teatro dialettale, con la sua immediatezza, ha ancora una volta dimostrato di essere un fedele specchio della realtà, capace di alternare momenti seri a quelli faceti.

Questa replica ha visto la partecipazione entusiasta del pubblico, che ha accolto con calore ogni momento dello spettacolo, rievocando lo spirito del Teatro Popolare di una volta. In particolare, Don Peppino Lobascio ha saputo conquistare gli spettatori con la sua interpretazione camaleontica e coinvolgente, interagendo con il pubblico in sala e sbucando all'improvviso da sotto il palco, dal balconcino del primo ordine e in platea, regalando momenti di pura comicità e profondità emotiva. A sorpresa poi, ieri sera, il regista Gerardo Giuseppe Strippoli ha fatto un piccolo cameo, interpretando "Ciacìnne", un impresario di onoranze funebri malcapitato dinanzi alla "tirchiaggine" della famiglia Torrisi.

La compagnia teatrale "Una famiglia a teatro" ha alle spalle una lunga tradizione di successi, con produzioni che hanno sempre saputo incontrare il favore del pubblico. Il loro debutto risale al 2009 con "Ne prèvete a re seppènne", seguito da altre produzioni di successo come "U regàle" nel 2009, "La famìgghie du mùorte" nel 2010 e "Insonnia di una notte d'estate (arrìvene le frestìere)" nel 2012. In soli quattro anni, la compagnia ha messo in scena oltre 70 repliche, consolidando il proprio ruolo nella scena teatrale locale. Con la rappresentazione di ieri sera, il numero di repliche de "La Famigghie du Muorte" ha raggiunto quota 34.

La serata di ieri è stata una celebrazione del teatro vernacolare coratino e delle sue radici culturali, offrendo al pubblico una rappresentazione che, attraverso il sorriso, ha saputo far riflettere su tematiche sempre attuali.
Gli introiti dell'evento sono stati interamente devoluti in beneficenza a favore del Movimento di Spiritualità Vivere in e della Caritas cittadina Corato.
  • Teatro
Altri contenuti a tema
Teatro, il Tempo dei Piccoli arriva a Corato Teatro, il Tempo dei Piccoli arriva a Corato La tappa in città è prevista dal 12 al 16 giugno
A Corato arriva "Gli anni", vincitore di due Premi UBU 2023 A Corato arriva "Gli anni", vincitore di due Premi UBU 2023 La performance andrà in scena sabato 11 maggio
"La Madre": a Corato va in scena lo spettacolo con Lunetta Savino "La Madre": a Corato va in scena lo spettacolo con Lunetta Savino Ancora un successo per la rassegna teatrale 2024 del teatro comunale
A Corato parte il laboratorio teatrale  “Cantiere città bambina” A Corato parte il laboratorio teatrale “Cantiere città bambina” I due incontri gratuiti sono previsti il 29 aprile e il 6 maggio
"Stoc Ddo": la tragica storia di Michele Fazio commuove il Teatro Comunale "Stoc Ddo": la tragica storia di Michele Fazio commuove il Teatro Comunale Lo spettacolo, interpretato da Sara Bevilacqua, è una struggente testimonianza della devastante opera delle mafie
Il Comune di Corato e il Teatro Comunale celebrano la Giornata Mondiale del Teatro Il Comune di Corato e il Teatro Comunale celebrano la Giornata Mondiale del Teatro In occasione della Giornata Mondiale del Teatro, il Comune di Corato si unisce alle celebrazioni mondiali per onorare l'arte teatrale e il suo potere unificante.
"Il Calamaro Gigante" conquista il Teatro Comunale di Corato "Il Calamaro Gigante" conquista il Teatro Comunale di Corato Lo spettacolo con Angela Finocchiaro è un inno a credere nei propri sogni
14 Aldo Mosca e il suo sogno: tornano a Teatro i suoi Pupi e le sue Marionette a filo Aldo Mosca e il suo sogno: tornano a Teatro i suoi Pupi e le sue Marionette a filo Una speciale iniziativa in memoria del compianto prof. Aldo Mosca
© 2016-2024 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.