acqua in bottiglia
acqua in bottiglia
Comunicazioni

Acqua San Benedetto, il Ministero della Salute ritira un lotto contaminato

La società produttrice invita i consumatori a prestare attenzione alle bottigliette

Un lotto di acqua "San Benedetto - Fonte Primavera" contaminato. La notizia da qualche ora sta facendo il giro del web, allarmando i cittadini che in casa hanno, in particolare, il formato da mezzo litro della nota azienda. Le bottigliette potrebbero essere pericolose perché contengono una presenza non indifferente di xilene, trimetilbenzene, toluene ed etilbenzene. Il ministero della Salute ha disposto il ritiro immediato dal mercato e invita tutti coloro che abbiano acquistato queste bottigliette a riportarle in negozio e a non bere l'acqua.

Le bottigliette in questione hanno questo numero identificativo: 23LB8137E, con data di scadenza 16/11/2019. In base ad alcuni campionamenti sembrerebbe che l'acqua non sia conforme, perché i livelli di contaminanti idrocarburici aromatici sono troppo alti. San Benedetto precisa che ad essere contaminato sarebbe solo questo specifico lotto.

La società produttrice ha disposto l'immediato ritiro ma precisa che tutte le fonti del Gruppo sono esenti da inquinamento ed in regola con la legislazione vigente. Sono, inoltre, oggetto di controlli continuativi, giornalieri effettuati secondo rigidi protocolli interni che confermano l'assoluta purezza delle acque. Per la società, il fenomeno sarebbe limitato a poche bottiglie ed esterno ai cicli produttivi aziendali.
  • salute
Altri contenuti a tema
«La Regione istituisca la figura dell'infermiere di famiglia» «La Regione istituisca la figura dell'infermiere di famiglia» La richiesta degli ordini delle professioni infermieristiche di Bari, Bat e Brindisi
Il medico di fiducia, una "persona" in grado di alleviare la sofferenza Il medico di fiducia, una "persona" in grado di alleviare la sofferenza Si è concluso il terzo appuntamento con "DiversaMente prendersi cura"
1 La riabilitazione psichiatrica durante la pandemia La riabilitazione psichiatrica durante la pandemia Il racconto dello psicologo Saverio Costantino
Coronavirus, Vito Montanaro: «Nessun allarme in Puglia» Coronavirus, Vito Montanaro: «Nessun allarme in Puglia» Precisazioni e indicazioni del direttore del Dipartimento Politiche della Salute della Regione Puglia
Rischio clinico nella gestione di pazienti complessi a domicilio Rischio clinico nella gestione di pazienti complessi a domicilio Lo studio dell’Unità Operativa Rischio Clinico e Qualità della ASL di Bari
Coronavirus, anche in Puglia attiva la task force Coronavirus, anche in Puglia attiva la task force Emiliano: «Per qualsiasi dubbio i cittadini possono rivolgersi a medici di famiglia e pediatri»
Coronavirus, il dipartimento Salute esclude casi in Puglia Coronavirus, il dipartimento Salute esclude casi in Puglia Nei prossimi giorni la conferma definitiva
Studio di analisi Papagni: dopo Trani si consolida la presenza con Molfetta Studio di analisi Papagni: dopo Trani si consolida la presenza con Molfetta Una esperienza quarantennale adesso anche per i profili allergologici
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.