Antonio De Luce
Antonio De Luce
Attualità

Antonio De Luce nuovo presidente del Tribunale di Trani

Il magistrato si è insediato questa mattina

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Si è insediato questa mattina, al primo piano del Palazzo Torres, il nuovo presidente del Tribunale di Trani, Antonio De Luce. Il magistrato, nato a Bari 63 anni fa e a lungo residente a Trani (attualmente vive a Barletta), proviene dal tribunale del capoluogo dauno, dove ha svolto anche il ruolo di presidente facente funzioni. Ma nel suo passato, anche familiare, il Tribunale di Trani ha avuto un ruolo centrale, come ha ricordato lui stesso durante la seduta di immissione in ruolo presieduta da Giulia Pavese.

«Questa scalinata - ha detto subito De Luce - mi ricorda quando ero bambino e venivo in Tribunale per trovare mio padre, Alfonso De Luce. Mio nonno, Antonio De Luce, era presidente di questo Tribunale. Di certo non avrebbe mai potuto immaginare che, dopo 70 anni, suo nipote avrebbe preso questa carica. Quando c'è stata l'opportunità di ritornare a Trani ho capito che era arrivato il momento di mettere a disposizione della gente, tutta l'esperienza accumulata in questi anni nel mio territorio».

Il neo presidente ha subito sottolineato il contesto sociale difficile in cui si è costretti ad operare attualmente, «con la disoccupazione giovanile che dilagata e c'è sicuramente un forte allontanamento dei cittadini dalle istituzioni. C'è un clima di sfiducia nei confronti della giustizia. Occorre - ha detto - una sinergia tra magistrati, avvocati e personale amministrativo per superare questo divario. Il compito del presidente è quello di essere "la mamma" di queste componenti».

«Ho già svolto il ruolo di presidente di tribunale - ha proseguito - e quello che posso dire è che un buon presidente non è un luminario di diritto, bensì una persona concreta. La mia porta sarà aperta a tutti. Ho sempre dato rispetto a tutti e di conseguenza pretendo rispetto. Non esiste famiglia o agglomerato che abbia senso senza rispetto. Le regole sono fondamentali. Voglio essere il presidente non solo del più bel tribunale d'Italia, ma anche del tribunale più sereno. Abbiate pazienza nel giudicarmi», ha poi concluso scherzando.
  • Tribunale
Altri contenuti a tema
Ex pm di Trani Savasta condannato a dieci anni di reclusione Ex pm di Trani Savasta condannato a dieci anni di reclusione Pene inferiori per il sostituto procuratore Scimé, l'immobiliarista D'Agostino, gli avvocati Sfrecola e Ragno
Fase 2 della Giustizia, al Tribunale di Trani riprendono le attività forensi Fase 2 della Giustizia, al Tribunale di Trani riprendono le attività forensi L’appello al buon senso del Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati
Carenza d'organico negli Uffici giudiziari di Trani Carenza d'organico negli Uffici giudiziari di Trani Fp Cgil Bat: «scopertura quasi pari al 30% del personale»
Giustizia svenduta, Scimé: «Non ho mai conosciuto D'Introno» Giustizia svenduta, Scimé: «Non ho mai conosciuto D'Introno» Savasta ha rinunciato all'esame del pubblico ministero
Appalti truccati, chiusa l'indagine. Sotto inchiesta i lavori per la nuova Giovanni XXIII Appalti truccati, chiusa l'indagine. Sotto inchiesta i lavori per la nuova Giovanni XXIII Nove gli indagati tra cui l'ex assessore regionale Filippo Caracciolo
Usura, respinta la richiesta di affidamento ai servizi sociali per D'Introno Usura, respinta la richiesta di affidamento ai servizi sociali per D'Introno L'imprenditore coratino dovrà scontare in carcere la sua pena
Processo Di Vincenzo, quattro condanne in Appello Processo Di Vincenzo, quattro condanne in Appello Ridotte le pene, assolto Piancone
Giudici corrotti, chiesto il processo per 10 imputati Giudici corrotti, chiesto il processo per 10 imputati Si andrà davanti al gip il prossimo 11 settembre
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.