n
n
Attualità

Be a hero, i bambini a lezione di sicurezza sul lavoro ed ambienti di vita

Importante riscontro per l'iniziativa promossa dall'AIFOS

Parlare di sicurezza sui luoghi di lavoro e negli ambienti di vita ai bambini in età scolare è il primo passo per formare dei cittadini consapevoli e attenti alle regole. Significa orientarli a pensare nell'ottica della prevenzione, così da scongiurare ogni pericolo o saperlo fronteggiare nei casi di emergenza.

Ed è in quest'ottica che l'AIFOS, associazione italiana formatori ed operatori della sicurezza sul lavoro, ha organizzato una mattinata di ascolto e formazione per i più piccoli, impreziosita dagli interventi di formatori, medici e magistrati che hanno condotto per mano i bambini in un mondo apparentemente lontano, ma tanto vicino a loro.

Gli interventi, introdotti dall'avv. Michele Quinto del foro di Trani, sono stati curati dal prof. Giuseppe Aucelli; dal dott. Salvatore Balducci, ispettore SPeSAL; dalla dott.ssa Adriana Ferrannini, medico SPeSAL ASL Ba – Area Nord; dal dott. Michele Tempesta, medico chirurgo specializzato in medicina del lavoro; dal dott. Michele Ruggero, sostituto Procuratore della Repubblica di Trani; dal dott. Fabio Buquicchio, sostituto Procuratore della Repubblica di Bari; dal dott. Mauro Terrone e dal geom. Vito Elicio, docenti formatori del C.F.A. AIFOS.

Dopo la partecipata fase introduttiva, nella quale i bambini hanno potuto ricevere alcuni suggerimenti teorici ed accogliere i suggerimenti dei relatori, si è passati ad una fase pratica ed operativa, grazie all'ausilio del personale sanitario delle "Ali del Soccorso", che hanno simulato con i bambini alcune manovre di primo soccorso.

L'iniziativa, unica sul panorama nazionale, ha visto la collaborazione della Fondazione Oasi di Nazareth.

Di seguito l'intervista ad alcuni dei relatori della giornata.
  • Sicurezza
Altri contenuti a tema
"Ogni cittadino deve essere un occhio sulla città", la sicurezza parte dal sociale "Ogni cittadino deve essere un occhio sulla città", la sicurezza parte dal sociale Si è tenuto ieri il convegno "Città sicure senza telecamere" sulla sicurezza nelle città
Città sicure senza telecamere? Se ne discute in un convegno Città sicure senza telecamere? Se ne discute in un convegno L'iniziativa è targata Rotary Club Corato e Lions Club
Festa di San Cataldo, in comune un vertice con le forze dell'ordine Festa di San Cataldo, in comune un vertice con le forze dell'ordine Incontro per pianificare la sicurezza durante la festa patronale
Sicurezza, dalla Regione 1 milione di euro per i Comuni pugliesi Sicurezza, dalla Regione 1 milione di euro per i Comuni pugliesi Serviranno per favorire un sistema integrato di sicurezza nel territorio regioanle
"Percezione di sicurezza", nel progetto del Comune altre 57 telecamere di sorveglianza "Percezione di sicurezza", nel progetto del Comune altre 57 telecamere di sorveglianza Pronto il progetto per ottenere il finanziamento da 650mila euro
Sicurezza, Consap e Coisp contro tutte le «promesse fasulle» Sicurezza, Consap e Coisp contro tutte le «promesse fasulle» Calabrese e Persia: «I cittadini hanno perso fiducia nelle istituzioni e si sottovaluta il problema»
Sicurezza Stradale, la Polizia sigla accordo con Inail Sicurezza Stradale, la Polizia sigla accordo con Inail Il progetto “Sicurezza. Sulla strada giusta” è destinato a tutti gli utenti della strada
Incidenti stradali in calo, ma l'allerta non è mai troppa Incidenti stradali in calo, ma l'allerta non è mai troppa Al Tannoia per sensibilizzare sulla sicurezza stradale
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.