San Cataldo riscalda i cuori dei coratini (Foto Luciana Cusanno)
San Cataldo riscalda i cuori dei coratini (Foto Luciana Cusanno)
Religione

San Cataldo riscalda i cuori dei coratini

Preghiera e cordoglio per le vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. Foto

Che San Cataldo sia ormai la tradizione che abbraccia e accoglie tutti i coratini per la festività non è una novità. Ma ogni anno è sempre entusiasmante assistere alle manifestazioni religiose che accompagnano la festività.

Motivo di diversità rispetto agli altri anni sicuramente il cordoglio e la preghiera collettiva per le vittime del crollo del ponte Morandi di Genova. «Pensare di annullare la festività in segno di lutto nazionale non è certamente il modo migliore per essere vicini al dolore delle vittime; – ha affermato il vicario Don Giuseppe Lobascio all'uscita della processione – anzi la preghiera è l'unico modo per essere loro vicini in questo tragico momento della loro vita. La preghiera rimarrà sempre il momento di raccoglimento, di ricerca di protezione e il modo migliore per affidarsi nelle mani di Dio».

La processione ha proseguito per le vie della città sino al Palazzo di Città, dove era l'amministrazione ad attendere l'arrivo della statua lignea del santo Patrono.
L'emozione e il raccoglimento nei confronti del Patrono restano evidenti e loquenti nelle immagini.
17 fotoSan Cataldo riscalda i cuori dei coratini
San Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratiniSan Cataldo riscalda i cuori dei coratini
Altri album fotografici:
San Cataldo riscalda i cuori dei coratini
San Cataldo riscalda i cuori dei coratini20 foto
  • San Cataldo
Altri contenuti a tema
Corato al primo raduno delle Terre Cataldiane Corato al primo raduno delle Terre Cataldiane L'incontro si è tenuto sabato a Taranto
Un raduno nel nome di San Cataldo, presente la delegazione di Corato Un raduno nel nome di San Cataldo, presente la delegazione di Corato L'incontro delle"Terre Cataldiane" si terrà a Taranto
San Cataldo ritorna in Chiesa Matrice. Si chiude la Festa patronale San Cataldo ritorna in Chiesa Matrice. Si chiude la Festa patronale Le immagini della processione del rientro
L'emozione di San Cataldo e le immagini della processione del busto argenteo L'emozione di San Cataldo e le immagini della processione del busto argenteo Ieri mattina il pontificale nel ricordo delle vittime di Genova
Corato festeggia San Cataldo. Il programma della Festa Patronale Corato festeggia San Cataldo. Il programma della Festa Patronale Grande attesa per il concerto fuori programma di martedì
Domani lutto nazionale. Anche la festa patronale osserva il silenzio per la tragedia di Genova Domani lutto nazionale. Anche la festa patronale osserva il silenzio per la tragedia di Genova Bandiere a mezz'asta negli edifici pubblici. Niente bombe al mattino
Festa di San Cataldo, il Sindaco: «Sia un momento di riflessione» Festa di San Cataldo, il Sindaco: «Sia un momento di riflessione» Il messaggio del primo cittadino in occasione della festa patronale
A Corato in mostra “I volti della Festa Patronale” A Corato in mostra “I volti della Festa Patronale” Gli scatti di Tommaso Gabriele immortalano i volti della processione
© 2016-2018 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.