Lavoro
Lavoro
Attualità

Scuole in Dad, Cgil: «Necessari congedi Covid per i genitori»

Richiesto un incontro urgente con le categorie datoriali Confindustria, Confcommercio, Legacoop, Confartigianato

Da oggi, con ordinanza del presidente della Regione, le scuole di ogni ordine e grado tornano alla didattica a distanza al 100% fino al 5 marzo. Ma con l'arrivo dell'ordinanza nasce un grosso problema per tutti i genitori lavoratori che ravvisano le loro difficoltà. Per questo la Cgil di Bari ha chiesto con urgenza un confronto con le categoria datoriali Confindustria, Confcommercio, Legacoop, Confartigianato, al fine di «lavorare insieme e celermente per permettere ai genitori che lavorano e che non hanno aiuti e parliamo della stragrande maggioranza delle famiglie della nostra area metropolitana, di ottenere congedi straordinari per congedo Covid».

«Da lunedì - dichiara Gigia Bucci, segretaria generale Cgil Bari - molte famiglie saranno allo sbando, perché impossibilitati a seguire i figli nella didattica a distanza, dovendo lavorare in presenza. Così come già la Cgil Puglia ha richiesto, è necessario e urgente che la Regione Puglia si attivi, caricandosi i costi di questo ennesimo sacrificio chiesto a lavoratori e imprese, per far ottenere ai genitori che lavorano pensiamo negli ipermercati, nelle fabbriche, negli ospedali, solo per citare alcune tipologie di lavoro, i congedi per Covid che il Governo nazionale destina esclusivamente agli abitanti delle zone rosse».

«Dal canto loro le aziende - conclude Bucci - devono facilitare il lavoro agile e tutti quegli strumenti di conciliazione e lavorare insieme a noi per richiedere con forza il riconoscimento del cosiddetto "congedo Covid" che da normativa nazionale la Puglia non può avere perché zona gialla. Ricordiamo inoltre che i genitori hanno la possibilità di richiedere per i figli la didattica in presenza per motivi inderogabili di lavoro. Nel frattempo invitiamo i direttori didattici ad accelerare l'invio alle Asl competenti degli elenchi del personale da vaccinare per accelerare le procedure e far si che gli alunni possano rientrare il più presto possibile in classe per svolgere la didattica in presenza».
  • scuola
  • CGIL
Altri contenuti a tema
"Didattica a scelta" in Puglia, il Governo sta pensando di impugnare l'ordinanza "Didattica a scelta" in Puglia, il Governo sta pensando di impugnare l'ordinanza Lo ha confermato in serata il presidente del Consiglio, Mario Draghi: «Non abbiamo ancora preso una decisione»
Scuola, Emiliano: «Associamo il diritto alla salute pubblica con quello individuale delle famiglie» Scuola, Emiliano: «Associamo il diritto alla salute pubblica con quello individuale delle famiglie» Il presidente spiega le ragioni della nuova ordinanza e conferma la necessità di bloccare il virus nel suo picco
Nuova ordinanza di Emiliano: didattica a distanza per chi la chiede sino al 30 aprile Nuova ordinanza di Emiliano: didattica a distanza per chi la chiede sino al 30 aprile Emanate le nuove direttive sulla scuola
Scuola, Emiliano: «Molti i genitori contagiati da bimbi asintomatici» Scuola, Emiliano: «Molti i genitori contagiati da bimbi asintomatici» A SkyTG24 il presidente ribadisce la necessità di considerare la volontà delle famiglie che preferiscono la Dad
Scuola in Puglia, Emiliano nelle chat delle mamme : «Resterà la possibilità di scelta» Scuola in Puglia, Emiliano nelle chat delle mamme : «Resterà la possibilità di scelta» Lo ha scritto in uno dei gruppi WhatsApp che sono stati creati dopo la richiesta di confronto
Draghi: «Le lezioni in presenza per le classi sino alla prima media» Draghi: «Le lezioni in presenza per le classi sino alla prima media» Il provvedimento dovrebbe entrare in vigore appena dopo le vacanze pasquali
Rientro a scuola, Emiliano alle mamme: «Inseritemi nelle vostre chat» Rientro a scuola, Emiliano alle mamme: «Inseritemi nelle vostre chat» Un modo per conoscere le opinioni dei genitori per la ripresa delle lezioni
Sciopero della DaD in Puglia, le richieste per riaprire in sicurezza Sciopero della DaD in Puglia, le richieste per riaprire in sicurezza Priorità alla Scuola: «Un anno di Didattica a Distanza è un anno perso per la gran parte degli studenti»
© 2016-2021 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.