Basket Corato - Scauri. <span>Foto Alessia Pizzichillo</span>
Basket Corato - Scauri. Foto Alessia Pizzichillo
Basket

Basket Corato, con Scauri arriva il riscatto

Sabato attesa la prova con Pozzuoli

A quattro giorni dal passo falso romano, l'Adriatica Industriale Basket Corato torna tra le mura amiche e ritrova immediatamente la vittoria contro una mai doma Scauri per 79-73 (22-13, 32-27, 47-43). Priva di Sereni, con Serroni febbricitante e Brunetti con un fastidio alla schiena, i neroverdi giocano con uomini ed energie contate, ma alla fine riescono a portare a casa due punti fondamentali. Il +9 di fine primo quarto aveva lasciato presagire ad una partita in discesa e quasi subito in cassaforte, gli uomini di coach Gesmundo però, nonostante i ritmi difensivi sempre all'altezza della situazione, si spengono nella parte centrale del match mettendo a referto solo 25 punti tra secondo e terzo periodo. Nell'ultimo decisivo quarto infine, trascinati dalle prove strepitose di Grilli e Brunetti (25 punti a testa) ed un attacco ritrovato (32 punti segnati negli ultimi 10') Corato porta a casa la contesa.

Quintetto inedito ma forzato per Gesmundo, che opta per Stella, Idiaru, Grilli, Yabre e Brunetti, coach Masini risponde con Chessari, Lucarelli, Murri, Diouf e Stanzani.

Inizio negativo per i padroni di casa che subiscono l'uno-due firmato Diouf e Lucarelli che portano immediatamente la sfida sullo 0-4. L'attenzione difensiva maniacale ormai tipica dei neroverdi però torna d'attualità quasi subito, ma davanti si fatica (4-6 al 3'). Serroni impatta, poi dopo due minuti di errori ambo le parti, Brunetti e Stella dalla lunetta chiudono il parziale importante di 10-2. Murri torna a muovere la retina ospite, ma Brunetti è letteralmente scatenato e realizza dieci (!) punti di consecutivi, Yabre, grande match il suo, chiude il quarto sul 22-13.

Pur senza aver mostrato cose eclatanti, Corato sembra troppo più forte dell'avversario e l'inizio di secondo periodo sembra confermare questa tesi. Yabre e Brunetti vanno subito a referto, per i giovanissimi di coach Masini risponde Datuowei, autore di una grande partita, condita da 19 punti con il 57% da 3 punti. Grilli e Brunetti firmano il massimo vantaggio, 32-17 al 15' e le scarse percentuali al tiro dei viaggianti (sino a quel momento attestate attorno al 20% dal campo) non sembrano poter impensierire i padroni di casa. Col passare dei minuti però, complice anche la stanchezza per gli impegni ravvicinati e le condizioni precarie di molti big, i laziali rosicchiano punti preziosi e Corato smette di segnare. Tre bombe consecutive di Chessari, capitan Werlich e Lucarelli riaprono il match in 120" e chiudono il primo tempo sul 32-27.

All'uscita dalla pausa lunga è ancora Scauri ad andare a referto con Chessari, Grilli subito dopo sblocca i suoi dopo 5' abbondanti di digiuno. La stoppatona di Serroni e il lay-up di uno straordinario Grilli (25 pti, 11 falli subiti, 3 assist e 30 di valutazione) incendiano il PalaLosito, Datuowei risponde. Si segna poco anche in questo terzo periodo ed entrambe le squadre sono poco precise nell'esecuzione. Ancora Grilli, servito da un eroico Serroni e Idiaru allontanano nuovamente Scauri (40-32 al 26'). Cioppa prima dalla distanza, poi dalla linea della carità non fa rimpiangere il capitano che rifiata in panca, Murri dall'altra parte tiene vivi i suoi con un parziale personale di 0-5. Così la terza sirena dice 45-41 Corato.

L'inizio dell'ultimo periodo però è thrilling e spaventa il PalaLosito: il solo Brunetti, vicino alla doppia "doppia" (con 25 punti, 9 rimbalzi e 29 di valutazione) sembra avere ancora energie, dall'altra parte Artuso firma addirittura il sorpasso (49-50 al 32'). Grilli impatta, gli attacchi, sin lì sterili si accendono, le bocche da fuoco neroverdi finalmente danno spettacolo, pur concedendo qualcosa in più dietro. E nel momento più duro ecco che alza la voce Yabre: canestro-rimbalzo-canestro e neroverdi di nuovo avanti. Murri e Datuowei non ci stanno: il primo colpisce con le penetrazioni in contropiede, il secondo è un cecchino dalla lunga, così gli ospiti restano in scia (62-57 al 35'). In una partita ricca di falli, è Yabre a pagare con 5 infrazioni personali e lasciare il campo anzitempo. Con le rotazioni ancor più ridotte però, Corato non si scompone e si aggrappa al duo Grilli-Brunetti, respingendo ancora gli avversari a - 8 (67-59 al 37'). Ora la partita è uno spettacolo: Datuowei, Idiaru e Grilli mettono la firma, ma le distanze non cambiano, proprio il numero 10 di Scauri la riapre a 100" dal termine con un'altra bomba dall'arco. Grilli e Brunetti, ancora loro, cercano di blindarla dalla lunetta, Datuowei si inventa l'ennesima tripla della sua serata di grazia, ma a 16" dalla fine non c'è più tempo. Corato blinda ultimo possesso e la porta a casa con il punteggio di 79-73.

Successo più complesso del previsto, ma meritato quello portato a casa dall'Adriatica Industriale Basket Corato, a cospetto di una signora squadra che ha dimostrato, come già fatto nella trasferta di Ruvo, di non mollare mai anche quando la situazione sembra compromessa definitivamente. Vittoria fondamentale per i neroverdi dunque, che tornano a sorridere e restano in vetta alla graduatoria in coabitazione con Salerno, Palestrina, Nardò e Pozzuoli.

E proprio a Pozzuoli, sabato alle 19:00 Corato andrà in scena per la quinta giornata di Serie B. Una sfida complicata, su un campo difficile, che un po' a sorpresa varrà la vetta della classifica.
  • Basket Corato 2019-2020
Altri contenuti a tema
Basket, il Corato torna a ruggire e vince col Cassino Basket, il Corato torna a ruggire e vince col Cassino Sul parquet testimonianza contro la violenza di genere
Basket Corato, con Cassino si gioca il tutto per tutto Basket Corato, con Cassino si gioca il tutto per tutto Match importante anche alla luce dell'ultimatum posto dalla società
Basket Corato in crisi, il presidente Marulli detta l'ultimatum Basket Corato in crisi, il presidente Marulli detta l'ultimatum Squadra sulla graticola, col Cassino vietato perdere
Basket Corato, ancora una sconfitta Basket Corato, ancora una sconfitta Al PalaLosito domina Nardò
Basket Corato pronta alla sfida con Nardò Basket Corato pronta alla sfida con Nardò Appuntamento casalingo per i neroverdi
Piove nel palazzetto, Corato - Avellino rinviata a data da destinarsi Piove nel palazzetto, Corato - Avellino rinviata a data da destinarsi Impraticabile il parquet di gioco. I neroverdi tornano a casa senza aver giocato
Basket Corato, ad Avellino per voltare pagina Basket Corato, ad Avellino per voltare pagina Trasferta campana per dimenticare la sconfitta con Ruvo
Sfottò post derby all'imprenditore Mazzilli Sfottò post derby all'imprenditore Mazzilli Volantini offensivi all'indirizzo del titolare di Adriatica Industriale
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.