Basket Corato 2019 - 2020
Basket Corato 2019 - 2020
Basket

Corato sconfitta, il derby va al Ruvo

Tante le occasioni sprecate

Nulla da fare: non bastano 35' di lotta all'Adriatica Industriale Basket Corato per aggiudicarsi il sentitissimo derby del nord barese. Ruvo vince 70-63 al termine di una battaglia sportiva palpitante, combattuta alla pari e con tante emozioni. In un Pala Poli gremito (pazzesca l'affluenza dei neroverdi) gli ospiti giocano bene e accumulano non pochi rimpianti, su tutti aver mollato di colpo nella volata punto a punto (decisivo il 9-0 di parziale griffato Bonfiglio e i 26 punti subiti negli ultimi 10') e aver fallito praticamente ogni occasione da oltre l'arco (a fine match sarà 2/30 da 3 punti). La sconfitta, oltre a far male all'orgoglio campanilistico neroverde, è un brutto colpo soprattutto per la volata play-off: l'ottavo posto è ora virtualmente distante 6 punti, con nove partite ancora da giocare.

1° QUARTO: Laquintana dopo neanche 30" colpisce dalla distanza, risponde Tassone in penetrazione. I ritmi sono forsennati, le squadre tentano forse con troppa frenesia di entrare in ritmo, dopo una serie di errori è Bini a pescare il jolly da lontano, Ochoa dalla media aumenta il gap (8-2 al 4'). I neroverdi girano bene la palla, liberando quasi sempre il tiratore in maniera pulita, ma in 5' sono già sette (!) gli errori da oltre l'arco. Tassone, Bertocco e Ochoa colpiscono dalla media, Serroni dalla lunetta, ma serve un timeout a Corato per tornare a segnare a cronometro in movimento, con quattro punti di fila del capitano (12-10 al 8'). Ochoa, Laquintana e Bonfiglio provano a scappare a fine quarto, Tassone dalla lunetta limita i danni: 18-12.

2° QUARTO: L'ex Dell'Uomo fa 1/2 dalla lunetta, servono due minuti a Corato per trovare la prima gioia del secondo periodo con Tassone (13 punti). I neroverdi sono in un ottimo momento, Ruvo va in affanno e ancora il "dieci" torinese ed il capitano accorciano sino al -1, ma sul capovolgimento di fronte, Bonfiglio sigla la prima di cinque triple letali e decisive (22-18 al 14'). Qui però sale in cattedra Efe Idiaru, che apre dall'angolo la sua partita praticamente perfetta. Laquintana gioca a fare il fenomeno da casa sua, Stella e Idiaru (imprendibile) permettono a Corato di restare in scia e ancora con quattro punti di fila, lo scatenatissimo "zero" ex Barcellona trova il primo vantaggio ospite (25-28 al 17'). Ruvo continua a sciupare e perdere palloni sanguinosi, ma Corato fallisce da lontano il +6 che avrebbe potuto dare un'altra direzione al match. E invece, dopo una serie di errori, ancora uno straripante Laquintana (21 punti) trova il jolly del pareggio. Bini e Laquintana, sempre da oltre i 6,75 metri provano il nuovo allungo, Idiaru a 70" dalla fine fissa il punteggio del primo tempo: 35-30.

3° QUARTO: Il terzo periodo, di solito bestia nera per Corato, questa volta sembra poter essere il quarto della svolta positiva: Kekovic realizza quattro punti di fila con due semiganci fotocopia, Ruvo fatica terribilmente contro la difesa a tratti insuperabile di Corato. Ci mette tre minuti e mezzo la Technoswitch a trovare il primo squillo con Bini (37-34 al 24'), ma l'inerzia del match è ora nelle mani dei viaggianti, con un Idiaru on fire che piazza un personalissimo 0-4 che vale il nuovo vantaggio, Sereni aumenta la forbice (37-40 al 26'). Come nel secondo quarto però, l'Adriatica Industriale fallisce più volte la possibilità di andare sopra il possesso di vantaggio e Bonfiglio, l'uomo della provvidenza ruvese, impatta ancora. Brunetti e De Leone dalla media, Idiaru e Bertocco a cronometro fermo pongono la parola fine al terzo periodo, in cui Corato ha subito solo nove punti: 44-45.

4° QUARTO: Ultimi 10' decisivi: De Leone opera il sorpasso, capitan Stella (11 punti) ricambia il favore dalla lunetta, Laquintana lo emula, Stella ancora dal pitturato e neroverdi di nuovo con il muso avanti. Il 4-0 personale del solito "otto" ruvese, sembra indirizzare il match nella città del museo Jatta, ma un instancabile Idiaru e Kekovic riportano avanti Corato, per la gioia dei tantissimi coratini accorsi in terra molfettese (52-53 al 35'). De Leone trova il nuovo vantaggio e da qui Ruvo non perderà più il comando delle operazioni, i neroverdi perdono brutti palloni e non pungono più, sponda ruvese invece, Bonfiglio decide che è arrivato il momento di chiuderla. Uno, due, tre! Tre bombe in 150", 9-0 di parziale mortifero, da k.o. tecnico, neroverdi alle corde (63-53 al 38'). Tassone sul capovolgimento di fronte realizza da lontano e regala una fiammella di speranza ai suoi, Ochoa fallisce davanti, prima il Tax, poi Serroni non la riaprono da oltre l'arco per questione di millimetri da distanza siderale, il possibile e clamoroso -4 viene per due volte sputato dal ferro. Sono i titoli di coda sul match, nel garbage time le distanze non mutano: Ruvo batte Corato 70-63.


Il derby delle occasioni sprecate: questo in poche battute è stato il match di Corato, che pur non facendo cose trascendentali, è stata nel match e a più riprese non è riuscita a sferrare il colpo del k.o. nei momenti in cui Ruvo era in riserva e un po' sfiduciata. Purtroppo alla squadra coratina sono mancate la cattiveria e il cinismo nei momenti clou e, come ampiamente detto nel corpo della cronaca, l'imprecisione al tiro dalla lunga distanza è risultata fatale. L'attacco che non riesce a scollinare quota 70 punti segnati resta purtroppo un brutto neo in questo campionato in cui la fase difensiva è rodata e quasi perfetta e contro squadre come Ruvo, che hanno nel roster bomber di razza come Laquintana, vincere diventa davvero complicato. Ora al PalaLosito arriva Avellino, imperativo per Corato è, ovviamente, quello di portare a casa i due punti. Per cancellare la sbiadita prova dell'andata, per dimenticare la sconfitta nel derby, per riprendere a correre e per allontanare nuovamente le squadre in risalita dal fondo della classifica.
  • Basket Corato 2019-2020
Altri contenuti a tema
Emergenza Coronavirus, la Fip dichiara conclusa la stagione di Serie B Emergenza Coronavirus, la Fip dichiara conclusa la stagione di Serie B L'attività del Basket Corato per l'annata 2019-2020 è pertanto terminata
La Fip dichiara la conclusione dell'attività regionale La Fip dichiara la conclusione dell'attività regionale Stop definitivo alla C Silver (con la Nuova Matteotti) a tutti i campionati giovanili maschili e femminili oltre che ai trofei Minibasket
Corato batte Cassino sul neutro di Melfi Corato batte Cassino sul neutro di Melfi Terza vittoria consecutiva lancia Corato a quota playoff
Corato-Cassino a porte chiuse. Garantita la diretta streaming Corato-Cassino a porte chiuse. Garantita la diretta streaming In adeguamento con le disposizioni della Fip
Corato-Cassino, la partita si recupera l'8 marzo Corato-Cassino, la partita si recupera l'8 marzo Sarà disputata a Melfi
Cori razzisti durante la partita, squalifica per il campo del Basket Corato Cori razzisti durante la partita, squalifica per il campo del Basket Corato La società si dissocia
Coronavirus, rinviata la partita Corato-Cassino Coronavirus, rinviata la partita Corato-Cassino La misura precauzionale della Federazione Italiana Pallacanestro
Derby da brividi, i neroverdi passano a Nardò 72-75 Derby da brividi, i neroverdi passano a Nardò 72-75 Successo per i ragazzi di coach Cadeo
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.