Cataldo Mazzilli
Cataldo Mazzilli
Basket

Sfottò post derby all'imprenditore Mazzilli

Volantini offensivi all'indirizzo del titolare di Adriatica Industriale

Corato-Ruvo non sarà mai una partita come le altre. L'attesissima riedizione del confronto cestistico tra le due realtà è andata in scena domenica 27 ottobre sulle tavole del PalaLosito e l'ha spuntata la compagine ruvese, in ragione di un 7-0 negli ultimi tre minuti che è valso il +4 al suono della sirena (60-64). Gara ruvida, marchiata a fuoco dall'energia sprigionata in difesa dalle due contendenti, caratterizzata dal calore delle due tifoserie in una struttura gremita e tremendamente piccola per poter contenere la passione per il basket di due città che si sono finalmente ritrovate avversarie nel contesto della Serie B.

La gioia legittima dei sostenitori del Talos Ruvo per un'affermazione pesantissima ha incrociato, inevitabilmente, il mix di delusione e sconsolatezza tra i supporters coratini. I prevedibili sfottò vocali tra le due sponde sugli spalti sono proseguiti, in misura tutto sommato "comprensibile", per iscritto sui social. E fin qui, nulla di strano.

Inopportuno, al contrario, è quanto accaduto nella notte tra domenica e lunedì: ignoti hanno pensato di recapitare frasi fuori luogo all'imprenditore coratino Cataldo Mazzilli, titolare dell'azienda Adriatica Industriale, "reo" di aver abbinato da due stagioni il suo marchio al Basket Corato dopo essere stato main sponsor di Ruvo in passato.

«Alcuni imbecilli, che probabilmente avevano lasciato il proprio cervello nella bolgia del palazzetto domenica sera, si sono sbizzarriti, con insulsi apprezzamenti sprezzanti, nei miei confronti» ha commentato Mazzilli, spiegando di aver trovato dei fogli fotocopiati (con ogni probabilità preparati in anticipo) affissi al cancello della sua attività.

«Definire vili questo fecciume è poca roba» ha aggiunto, lanciando la sfida agli anonimi: «Fatevi guardare in faccia piuttosto che attaccare volantini codardi di notte!».

L'imprenditore, contattato da Viva Network, ha spiegato: «Per quanto io possa comprendere il gesto "goliardico", non ho accettato alcuni termini offensivi riferiti al mio impegno politico, che non ha nulla a che vedere con la passione per lo sport e in particolare per la pallacanestro». Il confine tra la schermaglia campanilistica e la gratuita offesa personale, questa volta, sembra essere stato superato.
  • As Basket Corato
  • Cataldo Mazzilli
  • ruvo di puglia
  • Basket Corato 2019-2020
Altri contenuti a tema
Basket Corato, ritorno alla vittoria Basket Corato, ritorno alla vittoria Sconfitta la Virtus Valmontone
Basket Corato, al Palalosito ostacolo Valmontone Basket Corato, al Palalosito ostacolo Valmontone Coach Righetti ha a disposizione un roster di tutto rispetto
Basket Corato, altra sconfitta. La buona prova non basta Basket Corato, altra sconfitta. La buona prova non basta I neroverdi perdono con Pertenope a Sant'Antimo
Basket Corato, dopo il colpo con l'Avellino la prova del riscatto in Campania Basket Corato, dopo il colpo con l'Avellino la prova del riscatto in Campania Incontro delicato contro Sant'Antimo
Figuraccia Corato, ko netto contro Avellino Figuraccia Corato, ko netto contro Avellino Match sotto tono e neroverdi non pervenuti. È di nuovo crisi
Basket Corato torna ad Avellino per il recupero della gara Basket Corato torna ad Avellino per il recupero della gara Il match fu rinviato per impraticabilità del campo
Il Palalosito torna a sorridere, Corato batte Formia 75-63 Il Palalosito torna a sorridere, Corato batte Formia 75-63 Bella prova in crescendo degli uomini di coach Gesmundo
Basket Corato, colpo di mercato: arriva Lazar Kekovic Basket Corato, colpo di mercato: arriva Lazar Kekovic Il cestista ha firmato un biennale con clausola che lo libererebbe in caso di chiamata dalla Serie A
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.