Nave Diciotti
Nave Diciotti
Attualità

Anche i migranti della Diciotti attesi in Diocesi sono irreperibili

I tre migranti non si sono presentati a Barletta

Erano attesi il 5 settembre 2018, nelle strutture della Caritas di Barletta, disponibili ad accoglierli, ma non si sono presentati. I tre migranti provenienti dalla nave Diciotti, insieme a molti altri, sono infatti irreperibili. La notizia è stata confermata dal direttore della Caritas di Barletta Lorenzo Chieppa che ha dichiarato: «Al momento la comunicazione di Caritas italiana afferma che da Rocca di Papa non sono previsti trasferimenti su Barletta e che gran parte dei migranti della Diciotti sono irreperibili. La situazione viene aggiornata ad horas visto che le irreperibilità si verificano al momento del trasferimento».

«Circa la reperibilità dei migranti in struttura - ci riferisce ancora il direttore Chieppa - è abbastanza consuetudinale che loro possano allontanarsi, in quanto liberi di muoversi sul territorio, anche se regolarmente sottoposti ai controlli di polizia. Poiché non sono segregati in nessuna struttura è normale che possano allontanarsi». Caritas resta comunque disponibile all'accoglienza del migranti. Conclude infatti Chieppa: «Resta la piena disponibilità da parte della Caritas di Barletta ad accogliere fino a tre migranti nella struttura di Via Manfredi 45».

La notizia è stata divulgata a livello nazionale dalla Caritas Italiana, come si legge in un articolo di Avvenire che riporta anche alcune dichiarazioni del direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu: «È allontanamento volontario, non fuga. Si fugge da uno stato di detenzione e non è questo il caso, nessuno vuole rimanere in Italia, si sa. Queste persone davanti ad una situazione di affidamento o prima o dopo avrebbero potuto scegliere di allontanarsi volontariamente" perché la struttura che li accoglie non ha il compito di trattenerli». I migranti della Diciotti che si sono resi irreperibili, già al centro di Rocca di Papa e in alcuni casi successivamente nelle strutture di accoglienza delle diocesi, ovunque verranno trovati, in Italia o anche all'estero, «potranno chiedere asilo ricominciando quella procedura che era stata avviata nelle nostre strutture, a partire dal centro di accoglienza straordinaria».
  • Caritas
Altri contenuti a tema
"Scuola per Tutti", anche a Corato la campagna di raccolta materiale scolastico "Scuola per Tutti", anche a Corato la campagna di raccolta materiale scolastico L'iniziativa della Croce Rossa, in collaborazione con Caritas, per affrontare il problema della povertà socio-educativa
Buoni spesa, la Caritas: «Riconsegnati a tutti gli utenti» Buoni spesa, la Caritas: «Riconsegnati a tutti gli utenti» Giunge a conclusione la vicenda legata alla mancata distribuzione di buoni risultati poi scaduti
Buoni spesa "dimenticati", la Caritas: «Nostra imprudenza, il Comune non c'entra» Buoni spesa "dimenticati", la Caritas: «Nostra imprudenza, il Comune non c'entra» La nota di don Peppino Lobascio e don Gianni Cafagna
Contrasto alla povertà, intesa tra il Comune di Corato e la Caritas Contrasto alla povertà, intesa tra il Comune di Corato e la Caritas Il protocollo avrà durata di sei mesi a partire dalla data di sottoscrizione
Emergenza nuove povertà come conseguenza dell'epidemia Emergenza nuove povertà come conseguenza dell'epidemia La Caritas registra un aumento del 114%
La Caritas cittadina di Corato istituisce un numero per le emergenze La Caritas cittadina di Corato istituisce un numero per le emergenze Un servizio a disposizione di quanti vivono in difficoltà
Caritas e Rotary Club firmano un patto contro lo spreco alimentare Caritas e Rotary Club firmano un patto contro lo spreco alimentare Il protocollo d'intesa sarà firmato il prossimo 28 marzo
Parte martedì il corso gratuito di potatura della vite Parte martedì il corso gratuito di potatura della vite L'iniziativa sostenuta dalla Caritas Cittadina consiste in un percorso informativo della durata di due settimane con due incontri ciascuna
© 2016-2020 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.