escrementi. <span>Foto da Facebook</span>
escrementi. Foto da Facebook
Editoriale

Escrementi nella cappella del cimitero. Il degrado è oltre ogni limite

Incredibile atto che non rispetta il decoro e la sacralità del luogo

Siamo purtroppo abituati a riscontrare atti di inciviltà di ogni tipo da parte di cittadini senza vergogna e rispetto nei confronti dei beni pubblici, del decoro cittadino e del vivere civile. Quanto però accaduto nel cimitero di Corato nei giorni scorsi ha davvero superato i limiti della decenza e acceso una desolante spia sul degrado che ormai sembra diventato inarrestabile. Un degrado che è ben lontano dalla semplice trascuratezza o dal disinteresse verso il pubblico decoro: si tratta di un degrado di civiltà e di valori che non risparmia nulla, neanche la sacralità del cimitero e la quiete dei defunti.

Nei giorni scorsi avevamo parlato dei meschini episodi di furti di fiori, portafiori ed arredi dalle cappelle e dalle tombe.

Qualcuno però è andato ben oltre, depositando i propri escrementi all'interno di una cappella del cimitero. La foto del disgustoso atto è stata pubblicata sui social network e subito ha raccolto il biasimo e l'incredulità da parte dei commentatori.

Un biasimo corale intriso di amarezza e di ulteriori denunce di furti ed atti spregevoli compiuti in un luogo che dovrebbe essere considerato sacro ma che, per alcuni, è l'indisturbata sede in cui sfoggiare la propria pochezza umana.

E la richiesta di controlli anche all'interno di quel luogo, da sempre considerato un angolo dove ritrovare quiete e silenzio, diventa sempre più pressante.
  • Cimitero
Altri contenuti a tema
Al cimitero le fontane non erogano acqua Al cimitero le fontane non erogano acqua La protesta di alcuni nostri concittadini
Un monumento per ricordare le vittime del lavoro Un monumento per ricordare le vittime del lavoro "Perchè la memoria viva"
14 Lasciate in pace i nostri defunti Lasciate in pace i nostri defunti Anche da morti si subiscono furti
© 2016-2019 CoratoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
CoratoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.